Recensione in anteprima DOVE INIZIA LA TEMPESTA DI NICOLE TESO

Ciao mie care peccatrici intanto Buona Natale a tutte… E vi do i miei auguri parlando di Malik e Katrina, un libro davvero stupendo!

Trama

Katrina Ivanova è la figlia del narcotrafficante più potente della Russia. Ha passato anni ad allenarsi per essere all’altezza delle rigide aspettative di suo padre. Ed è sempre stata pronta a tutto pur di compiacerlo, anche a privarsi della propria identità. Tutto cambia quando si imbatte in una spia dei servizi segreti incaricata di sorvegliarla. Malik Bykov è magnetico, sfacciato e pieno di sé. Tra i due è subito guerra. Prima dell’uno contro l’altra. Poi, contro la passione irrefrenabile che nasce in una notte tempestosa. Katrina e Malik si troveranno a fare i conti con i loro stessi segreti. Con le loro stesse bugie. Ma soprattutto con una relazione proibita che potrebbe mettere in serio pericolo le loro vite.
Si sono incontrati in una notte di tempesta.
Cosa accadrà quando saranno alla luce del sole?

Malik e Katrina, due anime legate dalla stessa voglia di libertà… Lui una spia, lei la figlia del più famoso narcotrafficante della Russia. L’incarico di Malik sarà proprio quello di seguirla e riferire alla base ogni cosa. Ma il fato si metterà in mezzo e la sua copertura salterà in men che non si dica.

Con chi ho a che fare? Con una fuorilegge? O forse, un animale impulsivo e incontrollato?». Mi stavo incazzando. Dio, se mi stavo incazzando. La prossima mossa sarebbe stata piazzargli un calcio dove non batteva il sole. «Come siamo poetici!». «Un cane randagio», continuò vicino alle mie labbra, solo per provocare la mia ira. «Sì, direi che abbiamo la sconsideratezza di un cane». Alzai la coscia per colpirlo, ma lui fu più agile. «Chiudi la bocca o giuro che ti strappo le palle». «Il cane che sfodera le zanne potrebbe eccitarmi!». Mi rise in faccia e strinse la presa attorno ai miei polsi. «E quindi, fai sempre così? Se qualcuno ti contraddice, rispondi con la violenza?» «È doveroso che una donna sappia difendersi dalla feccia che la circonda». «Questo non ti autorizza a comportarti come una bambina viziata e irrispettosa». «Smettila. Tu non sai niente di me». «Mi sono bastati pochi minuti per capire di che pasta sei fatta». «Solo perché il tuo senso d’intuizione è troppo limitato. D’altronde, sei uomo!». Gonfiai il petto, e l’occhio gli cadde sul mio seno. Uno a zero per Katrina! «Non ci si aspetta più niente da un anello così basso della catena alimentare». Mi studiò, alzando un sopracciglio. Sotto al suo sguardo, mi parve che l’elettricità defluisse dal motore per depositarsi tra di noi. Il treno inchiodò con talmente poco preavviso che persi l’equilibrio e gli finii addosso.

Ed ecco il punto di non ritorno, il loro incontro sarà fatale perché, benché cercheranno di negare l’apparenza, loro sono due calamite. Due anime perse, due anime in cerca della libertà, due anime sole, loro sono TEMPESTA!

«Cosa siamo, esattamente?», disse con gli occhi rovesciati all’indietro. «Niente di definito», restai vago. «Definisci, allora». Pensare fu arduo. Ma la parola si materializzò nel mio cervello, mentre la sua fica bagnata scivolava contro il mio glande. «Tempesta». Mi guardò sorpresa. «Tempesta?» «È una definizione mutabile», iniziai con la voce roca. «La tempesta scoppia e sparisce. Talvolta, violenta e irruenta». L’attirai a me, respirando l’odore dei suoi capelli e ringhiando contro il suo orecchio. «Talaltra, eccessiva. Lei bagna, prepotentemente. Esige senza chiedere. Distrugge inavvertitamente. E poi, Katrina, ridona la purezza. Se ne va e restituisce l’equilibrio. Mi ricorda te».

La loro passione non può essere controllata, ma a volte la razionalità prenderà il sopravvento creando sensi di colpa…

Era vestita di rosso. Un abito stretto intorno al busto, ma morbido dalla vita in giù. Aveva le spalle coperte da una pelliccia bianca, per ripararla dalla brezza che anticipava l’arrivo dell’inverno. Ma la sua bocca… Una bocca di cui conoscevo il sapore, era rossa cremisi come i petali di una rosa. Per far risaltare il viso celestiale e la pelle candida, si era arricciata i capelli, arricchendoli con un piccolo, ma scintillante, diadema. Armoniosa, il primo aggettivo con cui la definii. Sensuale, il secondo. Indimenticabile, il terzo. Il più pericoloso. Cos’è a renderci indimenticabili? La bellezza, il modo in cui ci comportiamo, i nostri stessi gesti? Forse, era una bocca al sapore di pesca. Forse, uno sguardo che scombussolava più di una caduta in picchiata da duecento metri di altezza. Forse, il profumo. Aromi intensi capaci di persistere oltre il sapone, oltre i bagni caldi e gli incensi pungenti; oltre gli sbagli. Katrina era tutto questo e tanto altro.

Ma non possono fuggire dal loro destino, saranno l’uno l’ancora dell’altro, per dimenticare un passato turbolento e ingiusto, per potersi creare un futuro… Ma solo il tempo potrà rivelare quello che accadrà, troppi segreti non detti, troppe saranno le bugie.

San Pietroburgo era stata il mio trampolino di lancio. Era l’epoca in cui credevo di essere nel giusto, di fare del bene. Con il mio trasferimento, era cambiato tutto. Mi ero tramutato nell’oscurità. Prima luce. Infine, buio. Non ero più lo stesso ragazzino. Ero una spia. Ero la corruzione. Un corpo vivo è animato dagli stimoli. Non ero mai stato così vivo come con la donna che mi aspettava seduta a qualche metro di distanza.

Wow! NICOLE ha scelto proprio di fare un libro col botto! Che posso dire… Primo punto sicuramente un libro da leggere, secondo punto sfido chiunque a non innamorarsi di Malik e Katrina. Sono due anime stupende sicuramente con tanti difetti e scheletri nell’armadio, ma purtroppo non sei tu che scegli la tua vita, ma è lei che ti sceglie… Finalmente una donna cazzuta che non si porge il problema se ha il tovagliolo sulle gambe per mangiare… Katrina è una guerriera, una donna che non ha mai assaporato il senso di libertà, non sa cosa voglia dire amare, la sua vita è fatta di regole ma incontra qualcuno che regole non ha, Malik è la spia migliore del settore, ma anche uno spirito libero e pronto a infrangere tutte le sue regole. Questo romanzo ti fa riflettere, oltre che innamorare, di come a volte si può essere succubi di qualcuno, di come a volte non si decide per il proprio futuro, ma si aspetta che lo faccia qualcun’altro. Basta DOVETE LEGGERLO! Immergetevi e appassionatevi con la loro storia… Sicuramente non ne rimarrete delusi.
Baci, baci Lisa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...