Segnalazioni di Golem Edizioni

Cover KamikazeIl kamikaze di cellophane
di Ferdinando Salamino
Genere: noir psicologico
Collana: Ombre
Pagg. 398
Prezzo: 16,50 euro
Già edito in formato ebook a 5.99 euro,
disponibile anche con KU! Link d’acquisto: https://amzn.to/3ga6k4t
Disponibile in libreria dal 21 maggio 2020

Sinossi: Un uomo legato a un letto, imbavagliato e ferito, un altro armato di un vecchio rasoio da barbiere, pronto a compiere una vendetta efferata.
Cosa può trasformare un ragazzino mite e amante dei libri in uno spietato assassino?
Per scoprirlo, dobbiamo addentrarci nelle spire di una Milano “aliena e ostile” e incontrarvi il protagonista, Michele Sabella. Cresciuto accanto a una madre fragile e a un padre violento, Michele racconta in prima persona l’insorgere della psicosi e il conseguente ricovero nell’istituto psichiatrico che egli chiama Escape Room. Tra quelle mura si innamora di Elena, ventunenne anoressica, “la mia dea di ossa.”
Quando, pochi giorni dopo la dimissione dall’istituto, la ragazza tenta il suicidio, Michele capisce che qualcun altro, qualcuno di insospettabile, la sta spingendo verso la morte, e decide di indagare. Guidato dai propri “demoni di cellophane”, voci che gli affollano la mente suggerendogli intuizioni illogiche eppure quasi sempre esatte, Michele elude la coltre di silenzi e bugie che circonda la ragazza e giunge alla più disturbante delle verità.

L’autore: Ferdinando Salamino è nato nel 1971. Laureato in Psicologia Clinica a Torino, la sua vita si divide tra Milano, dove è nato, e il Regno Unito, dove esercita come psicoterapeuta e insegna Psicologia all’Università di Northampton. Il suo racconto breve “Sangue Bianco” compare nell’antologia Noir “Il Tallone di Achille”, edita da Golem e curata da Massimo Tallone. “Il Kamikaze di Cellophane” costituisce l’antefatto del romanzo “Il Margine della Notte”, pubblicato sempre con Golem Edizioni nel gennaio 2020.

Cover Pozzi

Sognando Rania
di Lucia Pozzi
Genere: Romanzo
Collana: Mondo
Pagg. 188
Prezzo:  16 euro
Disponibile in libreria dal 28 maggio 2020

Sinossi: Il libro è uno scorcio di vita, in parte autobiografico, di una giovane donna che vive a Roma (nel quartiere San Lorenzo) e che tenta di uscire dalla sua condizione di precarietà, di costruirsi un futuro, volendo credere nel fatto che un’occasione le sarebbe arrivata, se si fosse rimboccata le maniche e, a modo suo, avesse osato tirando la giacca al destino. Il suo sogno è quello di riuscire ad arrivare alla regina Rania di Giordania, farle un’intervista per una testata giornalistica importante e ingranare una marcia diversa nella vita. È così che Roma incrocia i suoi percorsi ad Amman, dove nascerà anche una storia d’amore e dove la protagonista sperimenterà emozioni legate a un mondo da scoprire.

L’autrice: Lucia Pozzi è redattore capo del quotidiano “Il Messaggero” dal 2000, dopo aver lavorato per numerose testate giornalistiche (tra le quali il “Corriere della Sera” e “ItaliaOggi”). Nel 2006 ha pubblicato per Mondadori un libro scritto con Giuliano Amato dal titolo: “Un altro mondo è possibile? Parole per capire e per cambiare”. Tiene lezioni al Master in Economia e gestione della comunicazione e dei media della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e, in passato, anche all’Università degli Studi di Milano.

Cover Scoppapietra

 

Un solo filo
di Nella Scoppapietra
Genere: Romanzo
Collana: Mondo
Pagg. 160
Prezzo:  14 euro
Disponibile in libreria dal 21 maggio 2020

Sinossi: Secondo la mitologia greca le moire – cloto, lachesi e atropo – erano tre sorelle dedite all’arte della tessitura che Stabilivano il destino degli uomini attraverso la metafora della vita vista come filo. Le tre sorelle si trovano in un antro scavato nella roccia sotto il Mont Saint Michel, in Francia. Questa volta, le tre donne hanno scelto di seguire le vicende di quattro destini segnati, in precedenza, da alcuni indimenticabili personaggi già presenti in poemi epici. I destini dei quattro personaggi principali sono in qualche modo legati; tra le sue mani lachesi avvicina e allontana a piacimento i loro fili. Tutti loro, a Parigi, avranno a che fare con un attentato sanguinoso: non tutti ne usciranno allo stesso modo ma tutti avranno modo di guardarsi dentro per capire chi sono. I destini scelti non deluderanno le moire e neanche il lettore.

L’autrice: Nella Scoppapietra, nata a Susa (TO), sposata e madre di tre figli, vive e lavora da sempre in Val di Susa. Ama l’arte in ogni sua forma perché riesce a trasmetterle emozioni che poi riaffiorano nei suoi romanzi: la musica in La musica addosso, la pittura in E la vita urlò. L’amore per il suo territorio la porta a esprimere le sue considerazioni sull’opera in costruzione in Val di Susa ne La musica addosso, romanzo erotico nato quasi per gioco e pubblicato nel 2014, con Spunto Edizioni. Sempre con la stessa casa editrice, a maggio 2017, pubblica il suo secondo romanzo E la vita urlò, un grido disperato a difesa di tutte le vite, in qualsiasi parte del mondo.

Cover Tamietti

Acido
di Andrea Tamietti
Genere: Noir psicologico
Collana: Ombre
Pagg. 352
Prezzo:  16,50 euro
Disponibile in libreria dal 21 maggio 2020

Sinossi: Non è facile difendere un uomo accusato di uno dei crimini più vili nei confronti di una donna: la deturpazione del viso con l’acido. Le difficoltà aumentano, poi, se l’uomo in questione è una figura pubblica da molti esaltato come esempio di probità, ma che nel privato non nasconde il proprio bieco maschilismo, e se le prove a suo carico paiono incontrovertibili: più testimoni hanno assistito a manifestazioni della sua gelosia e del suo astio nei confronti della vittima e le telefonate con le quali sono state date istruzioni all’autore materiale del delitto erano partite dalla stanza d’albergo in cui trascorreva una breve vacanza, a migliaia di chilometri di distanza dall’Italia. Ci vuole un’incrollabile fede nel principio secondo cui ogni imputato ha diritto a essere difeso per imporsi di concentrarsi sui soli dati oggettivi emergenti dalle indagini. E anche così facendo non si può evitare di tentennare e dubitare…

L’autore: Andrea Tamietti nasce a Torino il 14 febbraio 1969. Nel 1992 si laurea in giurisprudenza e nel 1995 ottiene il titolo di procuratore legale. Nel settembre dello stesso anno parte per Strasburgo, dove lavora come giurista prima presso la Commissione e poi presso la Corte europea dei diritti dell’uomo, dove ancor oggi lavora. È autore di numerosi articoli in materia giuridica, pubblicati su riviste specializzate. Nel 2014 ha pubblicato, con i Fratelli Frilli editori, un primo noir, Ossa dimenticate, nel 2016, con Golem Edizioni, ha pubblicato I tatuaggi del professore.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...