Segnalazione Le api di Waterloo di Giulia De Martin

TITOLO: Le Api di Waterloo
AUTORE: Giulia De Martin
EDITORE: Words Edizioni
GENERE: Romance storico/Epoca Regency
FORMATO: Ebook (2,99) – Cartaceo (15,90)

PAGINE: 340

“Quello che c’è stato fra noi è condannato sia dalle leggi degli uomini che dalla legge del Cielo.

Possiamo solo accettarlo, conviverci e trarne il meglio possibile.”

TRAMA
Inghilterra, 1815
Phédre Hale, Marchesa di Northampton, ha solo vent’anni, quando si trova in balia della sorte avversa:
Waterloo le ha strappato l’amato marito e la spensierata fanciullezza. La lady Northampton che amava
trascorrere le giornate nella lussureggiante serra è ormai solo un ricordo. Phédre, però, sa che non può
soccombere agli eventi e che l’unico modo per sopravvivere è assecondare la propria condizione.
Intelligente e caparbia, non si tirerà indietro di fronte a niente per riacquistare sicurezza, anche se ciò
significa sposare Edward Hale, l’irlandese dagli occhi di ghiaccio, erede del casato e cugino dell’amato
marito disperso. Tuttavia, la vita spesso riserva risvolti inaspettati, fino a sgretolare anche la più solida
certezza. 
Le grandi tenute di campagna e i dolci pendii della brughiera fanno da sfondo a una storia d’amore e
morte, rinascita e assoluzione, intrisa del profumo delle peonie e cullata dal ronzio delle api.

BIOGRAFIA AUTRICE:
Classe 1991, una laurea in letteratura inglese, una in giornalismo e due anni vissuti in Irlanda, Giulia De
Martin oggi ha trovato la sua occupazione nel mondo del digitale, ma non ha abbandonato la sua
passione per i classici e la loro bellezza. Vive fra le Dolomiti con un pallanuotista e due gatti, Loki e
Thor, alternando web e carta stampata, lavorando come modella e viaggiando per l’Europa. Il romanzo
storico è per Giulia il mezzo per trattare temi attuali e riflessioni profonde conferendo al tutto un’anima
romantica. I suoi personaggi, donne forti e determinate che combattono per mantenere la loro
posizione e felicità, rispecchiano le giovani di oggi, sognatrici e pragmatiche, che bevono la vita in un
sorso solo assaporandone ogni goccia. Come la pioggia e la Scozia, il suo romanzo d’esordio, ha vinto i
Watty’s per la categoria narrativa storica nel 2019, prima di essere pubblicato da Words Edizioni. Il
romanzo è stato per mesi tra i Bestseller Amazon. Anche Le Api di Waterloo ha vinto i Watty’s 2020 per
la stessa categoria.

ESTRATTI

  1. ««Miss Greville, suppongo» disse, dopo un attimo di esitazione.
    «Quale delle due cercate?» intervenni, affiancando Charlotte che lo guardava come una statua di sale.
    A quel punto, lui fu costretto a voltarsi verso di me. Quando gli occhi azzurri incontrarono i miei, colsi
    un guizzo di stupore. Facevo spesso quell’effetto a chi mi vedeva da vicino per la prima volta. Per anni
    lo avevo considerato come un atteggiamento dettato dal disgusto, poi avevo capito che quel difetto
    poteva forse amplificare un fascino ancora acerbo.
    Lui si passò le dita sulla mascella forte, coperta da una leggerissima barba. «Con quale delle due sto
    parlando?» Doveva aver intuito di avere di fronte entrambe le sorelle Greville.
    «Io sono miss Charlotte Greville e lei è mia sorella, miss Phèdre, milord.»
    Charlotte sembrava sempre più in imbarazzo, io invece non ero per nulla intimorita dalla sua
    curiosità, dalla situazione, dal mio aspetto poco consono e dal suo sguardo divertito.
    «Lord Northampton, miss. Ma potete entrambe chiamarmi Richard» disse con un inchino.
    Richard.
    Richard Hale, VIII Marchese di Northampton.
  2. «Devo essere sincero, non ho mai visto nessuna con il vostro aspetto» esordì, questa volta senza
    divertimento nella voce, solo curiosità. Non mi aspettavo che dicesse una cosa simile. Di solito nessuno
    faceva riferimento esplicito a quella mia peculiarità.
    «A che cosa vi riferite, milord?» domandai, facendo finta di niente.
    «Ovviamente alle branchie che avete sul collo e alle pinne che vi spuntano dalle braccia.»
    Era serio e concentrato e a me per poco non andò di traverso il vino. Mi trattenni appena dallo
    scoppiare fragorosamente a ridere.
    «Vi servono solo per quando tornate nel vostro stagno? O le usate per respirare anche adesso?» mi
    incalzò, sporgendosi leggermente verso di me.
    «Solo per quando torno nel mio stagno» risposi con un mezzo sorriso.
    Lord Northampton esitò un istante, studiandomi in silenzio.
    «Se volete posso mostrarvi come funzionano, però vi devo avvertire…»

«Rischio di morire affogato, come uno stupido marinaio illuso da una sirena?»
«Potrebbe succedere, sì» convenni con naturalezza, riprendendo il mio bicchiere.
«Correrò il rischio…» Mi guardò e tornò a sorridere malizioso, come quando mi aveva incontrato nel
corridoio qualche ora prima. Fu quello il momento in cui compresi che Richard Hale, Marchese di
Northampton, sarebbe diventato mio marito.

  1. «Questa sera, invece, sono venuto qui, ho guardato le fiamme e ho pensato che avrei dovuto
    scegliere fra la donna che amo come la mia vita e la mia personale aspirazione.» Fece una pausa e prese
    un respiro profondo. «Qualsiasi decisione io prenda, tradirò una delle due e mi sentirò un miserabile. A
    volte, la cosa che può renderti l’uomo più felice sulla faccia della terra, può anche renderti il più
    disperato.»
    I suoi occhi tornarono su di me.
    «Mi dispiace per quello che ho detto» risposi, avvicinandomi. Quando fui a un passo dal focolare,
    Richard allungò entrambe le mani e mi tirò a sé con forza, premendo lo zigomo contro la mia
    biancheria di seta. Lo strinsi a mia volta e gli baciai i capelli, chiudendo gli occhi e inspirando il suo
    profumo.
    «Promettimi che tornerai» dissi in un sussurro, con le guance umide di lacrime.
    «Te lo prometto.»
  2. «Non ti riconosco, Phèdre. Un tempo saresti riuscita a far spostare le montagne, oggi invece sembri
    così fragile, piccola e indifesa» mormorò, accarezzandomi entrambe le guance con tenerezza.
    «Lo sono sempre stata, sono solo brava a non darlo a vedere» risposi amaramente, abbandonandomi
    con la schiena fra i cuscini.
    «Io non credo.» Scosse la testa. «Adesso, parla. Sono certa che qualsiasi cosa sia successa, riusciremo a
    porvi rimedio.»
    «Potresti rimediare solo se riuscissi a tornare indietro nel tempo, o a far resuscitare i morti.»
    Accompagnai le mie parole con una risata totalmente priva di gioia.
    Charlotte corrugò la fronte, ma non sembrò dare segni di cedimento.
    «Ti basti sapere che Edward Hale è il nuovo Marchese di Northampton.»
  3. «Come puoi parlare così? Hai pensato solo al denaro, hai pensato solo al profitto, all’eredità! Ma a
    quello che c’è stato fra noi, quello che proviamo l’uno per l’altra, ci hai pensato?» gli urlai contro con
    rabbia, mischiando le parole al vento freddo.
    «Sei sposata, Phèdre. Quello che c’è stato fra noi è condannato sia dalle leggi degli uomini che dalla
    legge del Cielo. Possiamo solo accettarlo, conviverci e trarne il meglio possibile» rispose, reggendo a
    fatica il mio sguardo.
    «Come fai a parlare così? Da quando ti arrendi così facilmente? Valgo così poco per te?»

SULLA CASA EDITRICE:
Words Edizioni è una casa editrice che pubblica libri di diversi generi: romance, fantasy, thriller,
narrativa, storici, libri per ragazzi. E lo fa nel modo più semplice possibile: ridando nuovamente
importanza e spazio alla Parola, strumento che lega ogni libro al suo lettore, attraverso un lavoro
accurato e di qualità sui testi e le immagini.
La Parola è il motore della nostra vita sociale ma è anche l’anima profonda di ogni
romanzo, Leggere è un atto tanto comune quanto rivoluzionario. Perché un libro è spesso fonte di
cambiamento, di ispirazione. Non si è mai gli stessi quando voltiamo l’ultima pagina di un testo. Per
questo servono buone letture. Noi della Words Edizioni non ci accontentiamo di pubblicare libri.
Vogliamo proporvi buoni libri. Vogliamo donarvi emozioni.
LINK AL SITO WEB: https://www.wordsedizioni.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...