RECENSIONE DAGON DI MYSANO GIOVANNELLI

Buona sera peccatrici eccomi qui con un’altra lettura, Dagon!
Vi dico subito, mi è piaciuto tanto, ma davvero tanto, andiamo a scoprire cosa è successo!

Trama:
Ho passato tutta la mia esistenza cullando la convinzione che la perfezione non esistesse, che quel canone di assoluta e compiuta bellezza fosse soltanto uno standard irraggiungibile per chiunque, anche per una come me che ha trascorso la vita tra concorsi di bellezza e sfilate d’alta moda.
Poi però ho visto lui.
Rude, scostante, impassibile.
L’unico uomo al mondo che, se fossi una donna intelligente, mi studierei di evitare.
L’ho guardato fissarmi preoccupato attraverso la coltre di sangue che gli ricopriva il viso, linfa vitale che aveva versato per me, ed è stato allora che ho capito quanto mi sbagliavo.
La perfezione esiste e porta il nome di Dagon.

Continua a leggere

Blog tour Questione di scelta di Ingrid Rivi

Eccomi peccatrici, volevo dare anche una piccola opinione sul romanzo, ma siamo strapieno di letture… Ma non preoccupatevi, cercherò di dirvi la mia il prima possibile, intanto grazie per l’opportunità 😘

ESTRATTO

«In che rapporti sei con questo Cristian?» Si poteva dire di tutto di Dorina, ma non che fosse una che mollava. Mi aveva in pugno, stretta tra i suoi denti, e consapevole della propria posizione di vantaggio affondava il colpo.
«Amichevoli.»
«Per essere amichevoli, è uno che si è dato parecchio da fare per te» continuò lei con un’arguzia tipicamente femminile.
«Certo, meglio di quel fanfarone di Trevor che a quanto pare non si è fatto ancora vedere» sentenziò mio padre.
«Fausto!» Dorina sollevò il sopracciglio destro. Il suo bel viso si deformò in un’espressione che da sempre mi metteva in soggezione.
Lo sentivo, si stava per scatenare il caos e mi chiesi fino a che punto le porte della camera avrebbero trattenuto le urla dei miei genitori.
«Ti scaldi così solo perché ho detto che è un fanfarone?»
«Stai parlando del suo futuro marito» e con un dito mi indicò.
«Uno, non sono ancora sposati e due, se anche il campionato di calcio si ferma a Natale per dare il tempo ai giocatori di trascorrerlo in famiglia, com’è che lui se n’è andato a Ibiza per la sua scappatella?»
«Scappatella?» tuonai sovrastando Dorina.
«Suvvia, Leti, siamo tra persone adulte. Non vorrai credere che sia andato con i suoi amici a raccogliere le conchiglie in spiaggia.»
«Di certo non davo per scontato che mi tradisse» urlai risentita.
Se in futuro avessi avuto bisogno di rassicurazioni sulla fedeltà di mio marito, dovevo ricordarmi di non parlarne con Fausto. Ma cosa mi sarei dovuta aspettare da un uomo che conduceva la propria vita in funzione del campionato di calcio?
«Tuo padre non voleva insinuare che Trevor ti abbia tradito» spalleggiò Dorina.
Perfetto, ora anche lei lo scusava. Lei, la massima esperta di tradimenti, prendeva le difese dell’ex marito.
«Da quando Trevor è in discussione?» m’informai a bruciapelo.
Tanto valeva mettere le carte in tavola, perché se da un lato capivo Fausto, che da sempre aveva manifestato una certa indifferenza verso il mio fidanzato, la posizione di Dorina mi era del tutto incomprensibile.
«Tesoro, non è mai stata nostra abitudine interferire con le tue scelte.»
Uno a zero per loro. Potevo criticare tanto ai miei genitori, ma mi avevano lasciato libera di fare le mie scelte, giuste o sbagliate che fossero.
«Del resto non ci hai mai chiesto apertamente cosa pensassimo di lui.»
Due a zero per loro. Non avevo chiesto la loro benedizione al matrimonio, come per gli studi o per il lavoro. Mie scelte, mie responsabilità.
Tre a zero per loro. Ero stata io a porre la domanda che palesemente sottintendeva “cosa ne pensate di Trevor?”, perciò era giusto che esprimessero la loro opinione.
«Non so, è solo che ti vedevamo con un uomo diverso.»
Quattro a zero e partita finita.
Trevor non era di gradimento a entrambi.
Ero riuscita dove avevano fallito i migliori terapeuti matrimoniali: mettere d’accordo Fausto e Dorina su un’unica cosa, l’inadeguatezza di Trevor.
«Diverso come? Trevor viene da una benestante famiglia veronese, ha un incarico dirigenziale, ha un patrimonio immobiliare da molti zeri. Troppi zeri. Un aspetto ben oltre la media, intelligente, elegante, adattabile a molte situazioni. Non fuma e non beve mai oltre i suoi limiti.»
«Izzi, sappiamo che Trevor è un bravo ragazzo e per questo lo apprezziamo.»
«Allora cosa c’è che non va?» sbraitai.
Stavo decisamente perdendo la pazienza.
«È questione di alchimia.»
«Alchimia?»
Cos’eravamo a una lezione di chimica?
Era risaputo che io e la chimica viaggiamo su due linee parallele che non si sarebbero mai incontrate. E cosa c’entrava la chimica con i sentimenti e l’amore?
«Hai presente la scintilla che fanno due corpi quando sono vicini, quella voglia irrefrenabile di allungare una mano e sentire che l’altro è di fianco a te? La complicità dietro uno sguardo, condividere lo stesso bicchiere e ridere delle medesime battute. Insomma sentirsi completi nel corpo e nell’anima.»

ESTRATTO:

Tra due giorni mi porteranno lontano da te.
Vorrei, non vorrei, posso, non posso, ma di certo andrò con il corpo, con la mente, ma non con il cuore, perché quello resterà accanto a te.

“Io t’amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l’infinito,
per non cessare d’amarti mai.”

Tuo Trevor.

Rilessi le parole scritte da Trevor, nella sua calligrafia pulita e senza fronzoli. Il tratto lungo e chiaro che riempiva la pagina. Non riuscii a trattenere una lacrima: scese vigliacca bagnandomi la guancia. Una lacrima di gioia. Una lacrima d’amore, per quei versi di Neruda che erano tra i miei preferiti.
Trevor aveva provato a spiegarmi quanto gli pesasse il viaggio a Ibiza, ma non gli avevo creduto. Avevo passato quelle ultime settimane a trattarlo con sufficienza e punzecchiandolo con battute acide, dando la colpa alla tensione pre-matrimoniale.
Stupida e codarda.
Codarda e stupida.
Il suo amore si apriva davanti ai miei occhi, affidandosi a quell’ultimo romantico gesto.
Presi il cellulare e scattai una foto alle rose. Scrissi in fretta il messaggio.
Sei matto. Ma ti amo anche per questo.
Stupida, codarda e anche snob.
Doveva guadagnarselo il mio perdono, ma era già sulla buona strada.

BLOG TOUR: “Questioni di scelta”

VINCI UNA COPIA DEL LIBRO!

Ho organizzato, in collaborazione con quattro splendide blogger, un tour per festeggiare i 6 mesi dalla pubblicazione di Questioni di scelta e scoprire qualcosa in più di questa storia d’amore. Spero che ogni tappa sia di vostro interesse, se non avete ancora letto il libro le tappe vi aiuteranno a comprendere meglio che genere di storia vi troverete davanti. Siete pronti a scoprire cosa vi aspetta e a vincere copia cartacea in palio?

Il calendario del Tour:

– 20 maggio Paper Purr presenterà “Sinossi e luoghi”

– 21 maggio Tre gatte tra i libri presenterà “Intervista all’autrice”

– 22 maggio Le cercatrici di libri presenteranno i “Personaggi”

-23 maggio Le peccatrici librose presenteranno “Estratti”

-24 maggio Esmeralda viaggi e libri presenterà “Recensione e booktrailer”

GIVEAWAY!

Regolamento

SIIII!! In palio c’è una copia cartacea con dedica del libro!

Ecco le regole per partecipare.

INIZIO 20 MAGGIO E CHIUSURA 24 MAGGIO

ESTRAZIONE VINCITORE 27 MAGGIO

OBBLIGATORIO

  • Iscrizione ai singoli blog (Sotto i link diretti a tutti i siti);

https://paperpurrr.blogspot.com/

https://www.tregattetrailibri.com/

https://labottegadeilibriincantati.blogspot.com/

https://peccatricilibrose0.wordpress.com/

http://www.esmeraldaviaggielibri.it/

  • Commentare TUTTE le tappe;
  • Seguire la pagina fb e Instagram dell’Autrice e mettere “Mi Piace”

https://www.facebook.com/Ingrids-book-123219434964267

Profilo Instagram: ingridrivi22

  • Condivisione delle tappe taggando i vostri amici. Può essere fatto più volte e ricordate di mettere il post pubblico così da permetterci di vederlo.

Ad ognuno sarà assegnato un numero progressivo a partire da 1. I vincitori verranno proclamati il 27 maggio sulla pagine autrice https://www.facebook.com/Ingrids-book-123219434964267/

N.B. per l’invio del libro cartaceo è necessario fornire un indirizzo postale, pertanto chi non è disposto a fornirlo, in privato per e-mail, non può partecipare.

BUONA FORTUNA A TUTTI!