Recensione INVISIBLE SUN di Elle Eloise

Autrice: Elle Eloise

Romanzo autoconclusivo

Data cover reveal: giovedì 22 ottobre 2020

Uscita : martedì 3 novembre 2020

Formati: Cartaceo e ebook. Disponibile anche in KU.

Prezzo ebook: 1,99 euro

Prezzo cartaceo: 12,03 euro

Info Cover: progetto grafico di Catnip Design (www.catnipdesign.it)

Numero pagine: 340 pagine circa

Genere: romance new adult

Location: Torino

Protagonisti: Edoardo Pellegrini e Fiona Mancini

Colonna Sonora: in questo libro ho utilizzato molte canzoni dei Police, da cui ho preso anche il titolo.

E-book: https://www.amazon.it/Invisible-Sun-Elle-Eloise-ebook/dp/B08MFC9F8M/

Cartaceo: https://www.amazon.it/Invisible-Sun-Elle-Eloise/dp/B08M88KWLP/

Pagina autrice Amazonhttps://www.amazon.it/Elle-Eloise/e/B01N1HYIXQ/

Pagina autrice FB: https://www.facebook.com/elleeloiseauthor/

Profilo autrice FBhttps://www.facebook.com/elle.whoiselle

Profilo Instagram: https://www.instagram.com/elle.eloise/

Sinossi:

Per lei, Edo è un vero eroe: come altro definire qualcuno che salva la vita di un bambino, per poi dileguarsi senza pretendere nemmeno un grazie? Lei prova da subito una profonda fiducia nei suoi confronti, ricomincia a credere che nelle persone possa nascondersi un sole invisibile che le sprona a fare la cosa giusta, a non perdere la speranza, a cercare germogli anche in terreni poco sani. Si fida così tanto di quell’introverso ragazzo con il volto ferito, da convincerlo ad affittarle una stanza del suo appartamento e a farla entrare nel suo piccolo mondo, fatto di abitudini inattaccabili, di dolorosi ricordi e di ragazze senza volto alle quali non cede mai il suo cuore. 

Al primo incontro, lui paragona Fiona a un fastidioso folletto invadente, con un sorriso che emana la luce del sole, non per questo innocuo. Quando, durante una notte fatta di tuoni e di fulmini, lei ricompare proprio davanti a casa sua, fradicia di pioggia, lui non vede più soltanto il sole. Trova due lune fluorescenti al posto degli occhi, capaci di emanare pericolosi sortilegi d’amore e di fargli compiere azioni inaspettate. È così che Fiona entra nella sua vita fatta di schermi e di cancelli, di una casa vuota che ha congelato il passato e di lenzuola che hanno visto più ragazze che lavaggi. Lui non ha tempo per i sentimenti, non ha il cuore per l’amore. Eppure, inevitabilmente, il suo universo comincia a popolarsi di piante magiche che si arrampicano sui palazzi, di piccole lune che fingono di essere occhi e di liane d’oro che nascondono segreti. 

Biografia Elle Eloise è una grande sognatrice e ama la vita tranquilla e all’aria aperta. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino, dove ogni sera può fare lunghe passeggiate in solitudine, sulle colline e in mezzo al bosco. Durante il giorno si occupa di sponsorizzazioni di eventi culturali per una famosa banca italiana, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Ha scritto la serie “How to disappear completely”, di cui fanno parte “Cuore d’inverno”, “Come una tempesta”, “Voci nel vento”, “Fino alle stelle” e la raccolta di novelle “Bonus Track”. È l’autrice del romanzo autoconclusivo “Close to me” e di uno dei racconti della raccolta natalizia “Let it snow”, scritta insieme alle amiche Vera Demes e Paola Garbarino, con le quali ha fondato un gruppo Facebook chiamato “Il Club delle scrittrici e delle lettrici”. La sua pagina Facebook si chiama “Elle Eloise e le sue storie”.

Salve peccatrici, vi è mai capitato di imbattervi un libro per caso..divorarlo e amarlo alla follia in pochissimo tempo. Immagino di si, bhé anche a me, però voglio raccontarvi cosa è successo all’inizio di questa settimana. Sulla pagina di un altra autrice (Bianca Ferrari ) ho trovato la sua personale opinione di Invisible Sun di Elle Eloise (faccio un mea culpa perchè non conoscevo questa autrice..ma prometto che mi rimetterò in pari) comunque dicevo vengo rapita dalle parole di Bianca, dalla sinossi del libro e lunedì sera era sul mio Kindle. Dopo neanche 48 ore lo avevo già finito..e anzi ne sentivo già la mancanza.
Inizio col dirvi che Fiona poco più che ventenne ha già affrontato, secondo me, la perdita peggiore che possa esistere. Ma non c’è solo questo, la sua esistenza sembra segnata fin dalla nascita “da un demone che si porta dentro” autoconvincendola che per lei non può più esserci niente di bello nella vita. Fino a quando non (ri)trova Edoardo, del quale era segretamente innamorata alle superiori. Una serie di circostanze, un pò anche forzate da Fiona, li vedrà conviventi e col passare del tempo..forse..qualcosa di più. Anche la vita di Edoardo non è stata proprio una passeggiata, ragion per cui cerca sempre di restare nell’ombra. Le loro storie sono molto simili, entrambi delusi o abbandonati dagli affetti più cari, per questo nn sarà facile lasciarsi andare..ma con un pizzico di magia e l’aiuto di una “streghetta un pò folletto” forse riusciranno ad avere il loro giusto lieto fine.
Cos’altro dirvi..è una storia di quelle belle, da leggere tutta d’un fiato, che parla di speranza e voglia di farcela..insieme; ma al tempo stesso non vi risparmierà nulla, vi farà provare tante di quelle emozioni che una volta arrivati in fondo ne vorrete ancora….per lo meno per me è stato così. Una bellissima scoperta, una bellissima penna quella di Elle Eloise 🥰
La sabi_peccatrice

Mi scagliò addosso quel suo sorriso abbagliante e, per un attimo, mi sentii davvero come l’essere umano più
fortunato della Terra e, allo stesso tempo, il più sconfitto. La odiai perché avevo improvvisamente scoperto di
non essere affatto infrangibile come ero abituato a credere.

Dimmi che pozione hai messo nella mia birra, Fiona. Dimmi perché con te non ho paura di scoprirmi. E
soprattutto, dimmi perché ho così tanta paura di non avere paura.

Lo sai, Mr Invisible, che erano mesi che non passeggiavo con qualcuno? Lo sai che erano mesi che non mi
sentivo al sicuro? A un certo punto, le nostre mani si sfiorarono, provocandomi una scarica elettrica lungo il
braccio. Ci lanciammo uno sguardo confuso, io trattenni un sorriso, lui era estremamente serio. Capitò altre volte
mentre camminavamo, ma non ci voltammo più: era come se lo avessimo segretamente accettato, un contatto
involontario che gradualmente diventava una necessità, un bagliore nel buio a cui tendere. Le dita si cercavano
per toccarsi, simulando una casualità a dir poco improbabile. Dimmi che non sono l’unica a sentirlo. Dimmi che
non sono pazza.

La sua improvvisa tristezza mi aveva messo tristezza. Ci rispecchiavamo molto, io ed Edo. Se lui sorrideva mi
veniva facile fare un sorriso. Se lui era malinconico mi trasmetteva malinconia. Stavamo diventando come due
mimi che simulano i movimenti l’uno dell’altra, senza mai toccarsi o interagire davvero? No, credevo piuttosto
che fossimo entrambi due persone con i nervi scoperti che percepivano più degli altri tutti i sentimenti che li
circondavano e finivano con l’assorbirli e farli propri.

«Ma tu vuoi che ti baci?» Il battito cardiaco era quasi in zona infarto, ma raggirai la domanda. «E tu? Tu lo
vuoi?» «Ho paura di sì.» Le sue labbra, nel dirlo, sfiorarono le mie. «Dimmi che non vuoi che ti baci» mi
implorò, ansimando. Potrei morire se non mi baci adesso. Rovistai nel caos del mio cervello, in cerca delle
parole giuste. O di quelle sbagliate. Un segno del destino che interrompesse questo momento e ci rimettesse in
moto le sinapsi. «Non possiamo» tentai disperata. «Ti prego non dirmi che “non possiamo”. Dimmi solo che non
lo vuoi.» Non potevo dirglielo, perché sarebbe stata una bugia. Lui lo capì, forse dal tremolio delle mie labbra.
Si spinse in avanti e mi baciò. Il mio mondo si capovolse, mi ritrovai nel cielo stellato al posto di essere seduta
in riva al fiume. Il cuore batteva nella gola, nelle orecchie, nelle tempie. Mi tirò a sé, rubandomi le gambe e
posandole sulle sue. Ovunque rimbombava l’eco dei battiti, i respiri si fusero insieme e crearono una bolla
trasparente intorno ai nostri corpi intrecciati. Era tutto perfetto: la luna a riverberare sul fiume che viaggiava
placido verso la Dora, lo sciabordio dell’acqua sotto di noi, le frasche della riva a formare una cupola naturale
sulle nostre teste, lo scintillio della notte torinese a specchiarsi nel Po. In quel bacio mi sentivo protetta, accolta,
disarmata. In quel bacio mi sentivo al sicuro. La sua mano si staccò dalla mia per impedire alla mia testa di
allontanarsi. L’altro braccio bloccava le mie gambe perché non fuggissi. «Edo, che stiamo facendo?» riuscii a
dire tra un bacio sul collo e uno sulle labbra. «Quello che vogliamo davvero» bisbigliò, ricominciando a
baciarmi. Quindi è questo l’amore? Ti prego, Edo, dimmi che è tutto vero oppure non mi svegliare mai più.

«Non volevo una storia di sesso, Fiona.» «E cosa volevi?» Scrollai le spalle. «Baciarti.» Riesci a crederci,
Fiona? Le mie lenzuola hanno conosciuto più donne che lavaggi e io ti sto supplicando per un semplice bacio.
Mi appoggiai allo stipite della porta della mia stanza e incrociai le braccia. «Volevo baciarti. E quando l’ho fatto
ho voluto farlo ancora. E ancora. E ancora.» Deglutii, senza fiato. «Ti è mai capitato che un singolo bacio ti
desse la sensazione di cadere dentro qualcuno? Sono volato giù da una cascata, Fiona, e adesso sono immerso
nell’acqua fino al collo.» Eccomi, Fiona. Puoi darmi il colpo di grazia se vuoi. Un bacio o una pugnalata al
cuore, credo sia lo stesso a questo punto della storia. Quelle liane d’oro sono riuscite a raggiungermi anche da lì.
Tirò su col naso, continuava a tenermi il broncio e la cosa mi fece quasi tenerezza. La strega si era ritrasformata
in un folletto.

Avrei voluto essere come lui. Libera. E, paradossalmente, fu proprio in quell’istante che intuii di non esserlo.
Non ero libera da mesi, da anni. O forse non lo ero mai stata davvero. Mi sentivo ingabbiata nel ruolo che mi
avevano affidato senza nemmeno chiedere: Sunshine.

La baciai. Poi eliminai anch’io la t-shirt. E la baciai ancora. Da questa prospettiva sembrava un po’ meno strega
e un po’ più Sunshine e finalmente capii. Non poteva esistere una senza l’altra, come la luna e il sole. E Fiona
era esattamente nel mezzo, quel momento in cui il giorno e la notte si incontravano, quando la luna cominciava a
brillare e il sole diventava invisibile, tenue, ma non meno potente. Ed era anche il momento in cui la luna
cominciava ad essere stanca e il sole decideva di non avere più paura. Far l’amore con lei sapeva di infinito, di
vita, di destino. Ma quando meno te l’aspettavi capitava il caos, a scompaginare qualsiasi idea di destino si
avesse avuta finora. Non era stato il destino a farla nascere da un farabutto, non era stato il destino a beffarla con
una figlia nata già morta.

Possiamo stare qui dentro per sempre, Fiona? Ti va? Abbiamo il sole, abbiamo la luna, abbiamo le piante
rampicanti. Prenderò l’acqua dalle tue lacrime e mi ciberò dei tuoi sorrisi. Non ci manca niente.

«Forse tua figlia non era proprio una bambina. Ci hai mai pensato? Forse era un angelo che doveva proteggere le
Belle Addormentate. Attraverso te, Fiona. Sapeva che tu saresti stata forte e le avresti salvate. Perché, treccia o
non treccia, lei ha lasciato una scia indelebile dentro di te, un seme, che da piccolo germoglio ti ha trasformata in
una solida pianta rigogliosa, che si è arrampicata e attorcigliata al cuore di un burbero cavaliere senza faccia e
non l’ha mollato più.»

Recensione “Il respiro del cuore” di Daniela Ruggero

  • Titolo: Il respiro del cuore
  • Autore: Daniela Ruggero
  • Data di Pubblicazione: 2 Novembre 2020
  • Genere: Romanzo Rosa
  • Casa Editrice: More Stories

TRAMA:

Stefano Corsini è uno scrittore affermato che ama incidere sulla carta le sue emozioni. La sua vita e i suoi amori sono seguiti dai rotocalchi, ma nonostante scriva d’amore sente di non averlo mai davvero incontrato e dopo il fallimento della sua ennesima relazione perde l’ispirazione.
Anna è una bibliotecaria che legge ogni storia di Stefano e segue la sua vita come lontana spettatrice.
Due mondi lontani e due destini che si uniscono sulla chat di un importante sito di lettura dando vita a una storia da raccontare tra le pagine di un sogno.

Stefano avrà incontrato finalmente la sua musa?

Buongiorno peccatori, oggi vi voglio parlare dell’ultimo  romanzo della mia dolcissima Daniela Ruggero.
Qui si cimenta in uno stile non proprio nelle sue corde: “il rosa” ma devo dire che ne è  venuta fuori una cosa molto molto carina.
Se siete alla ricerca di una lettura non troppo pesante, ma che vi riempia lo stomaco di farfalle eccola qui!
Scorrevole, leggera, una storia d’amore bellissima con i suoi tormenti si, ma che vi trascinerà pagina dopo pagina senza che ve ne accorgiate a viverla insieme ai protagonisti, sospirando per loro, sperando per loro.
Una bibliotecaria e uno scrittore, ma non uno qualunque, il SUO autore preferito, il suo mito! Il sogno di tutte noi lettrici.
Complimenti Daniela (e so dei tuoi dubbi) ma ci sei riuscita.
Consiglio questa lettura magari sul divano con una bella cioccolata calda, o magari un bel bicchiere di vino.

“Anche se domani non sarai presente nella mia vita, io non potrò fare altro che sentirti parte di me. I tuoi baci hanno impresso tracce indelebili di te sulla mia pelle e inciso sulla mia anima il tuo nome.”»

Un baciotto dalla vostra THAMMY

VOTO 4 E 1/2 PIUME

Cover Reveal TUTTI I SEGRETI TRA DI NOI di Adelia Marino

TITOLO Tutti i segreti tra di noi

AUTORE Adelia Marino

GENERE Contemporary romance/ Seconde possibilità

RELEASE DATE 10 novembre

SERIE Ink Humans Series Vol 1 Autoconclusivo

PREZZO: 2,99 ebook – 9,99 cartaceo

PROMO USCITA: 0,99 ebook – 5,99 cartaceo SOLO PER 24H

Trama

Può l’amore vincere su tutto?

Ryan Hale è il chitarrista degli Ink Human, la band Californiana in vetta alle classifiche. Una volta finita la tournée, però, l’ispirazione per scrivere i testi delle loro canzoni sembra svanire, così decide di tornare a casa, nell’Illinois, in cerca di pace per ritrovare la sua creatività. Sono passati cinque anni da quando è partito per la California portando con sé solo la sua chitarra e un vecchio borsone. Sono trascorsi cinque anni da quando è salito su un vecchio autobus senza di lei e se n’è andato senza più guardarsi indietro. Lei gli ha spezzato il cuore e l’ultima cosa che vuole è rivederla.

Peyton Evans ha preso una decisione difficile, che le ha cambiato la vita. Non avrebbe mai pensato che un giorno, a seguito di un guasto alla sua auto, il suo salvatore sarebbe stato il ragazzo che amava da sempre, ma che la odiava. Be’, il ragazzo è stato ormai sostituito da un uomo bellissimo, di successo, mentre lei è rimasta quella di sempre, con un enorme segreto che minaccia di essere svelato. Non si è mai davvero impegnata a nasconderlo, ma senza Ryan in città era stato tutto più semplice. Ora però è tornato e le loro vite rischiano d’intrecciarsi ancora e di cambiare per sempre.

Possono due persone che si sono amate a lungo e senza misura ritrovare il sentiero che porta a quel sentimento o rischieranno di venire schiacciati da mezze verità e segreti?

ESTRATTO

Ci sono dei dolori, dolori che ci cambiano, che ci segnano come cicatrici indelebili. Lo sentiamo, lo sappiamo, siamo consapevoli che dal momento in cui riapriremo gli occhi il giorno dopo non saremo più gli stessi. È profondo, intenso, il genere di dolore che non capisci da dove provenga. Non è lo stomaco, non è il petto, è più profondo, è l’anima, un’anima che si spezza. Ci sono dolori a cui il tempo non potrà porre rimedio, magari non ci sentiremo persi per sempre, ma una parte di noi l’avremo persa e non tornerà indietro. Io, in quel momento, mi sentivo così. Tutto era cambiato. Come avevo vissuto la mia vita fino a quel momento, ciò in cui credevo, come vedevo le cose. Le persone.

Segnalazione About Last Night di A.S. KELLY

TITOLO : ABOUT LAST NIGHT

AUTORE : A.S. KELLY

DATA DI USCITA : 5 NOVEMBRE 2020

LINK ACQUISTO : https://www.amazon.it/About-Last-Night-S-Kelly-ebook/dp/B08KHWLGDR/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=a.s+kelly&qid=1604561720&sr=8-2

PREZZO : € 2.99 ebook – € 16.04 cartaceo

TRAMA :

Salve a tutti, mi presento. Mi chiamo Tyler Hayes e sono un vigile del fuoco. Mi permetto di disilludere subito tutte le vostre aspettative: non sono quello che pensate. Il fascino della divisa e il mio sorriso ammaliante da scapolo d’oro dell’anno, non hanno fatto che danni, e la mia poco onorevole reputazione, di cui una volta andavo tanto fiero, ha tenuto lontano da me l’unica persona con cui avrei voluto preparare biscotti per tutta la vita, la mia bellissima, dolce e un po’ fuori di testa, miss White.

E ora a voi tocca ascoltare la mia storia.

A quarant’anni suonati e con tutta l’esperienza accumulata in anni di intensa attività di sabotaggio sentimentale, mi trovo a dover ammettere che non avevo capito assolutamente nulla, che forse aveva ragione il mio amico Niall quando mi diceva di accelerare il processo di accettazione; che sono arrivato troppo tardi, che non riuscirò a tenerla con me e che oramai non mi resta che assistere inerme alla mia inevitabile e meritata disfatta.

Recensione ” Paura di volare” di S.L. Jennings “Hope Edizioni”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 122551335_10222392127063835_820680433656630843_o.jpg

TITOLO: Paura di volare
AUTORE: S.L. Jennings
CASA EDITRICE: Hope Edizioni
GENERE: Contemporary romance
SERIE: Fearless Vol. 2
DATA PUBBLICAZIONE: 30 ottobre 2020

TRAMA:

Dominic Trevino è stato chiamato in molti modi.
Prostituto.
Donnaiolo.
Puttana.
Ma il nome con cui tutti lo conosco è Dirty Dom.
Perché lui è sempre stato così… anche se non è non mai stato soltanto quello.
Il suo passato è tormentato e macchiato, tanto quanto la sua reputazione licenziosa. Una reputazione che si è costruito senza porsi troppi limiti, nell’unico modo che conosceva per affrontare quei fantasmi che, da sempre, lo tengono imprigionato nell’orrore e nel disgusto per se stesso.

a cura di Thammy

Salve peccatori, attendevo questa lettura con ansia, non vedevo l’ora di poter leggere di DOMINIC TREVISO e devo dire che ne è  valsa la pena.

Conosciamo Dom nel primo romanzo. Lui, Angel e Kami  sono legati da un affetto, un sentimento vero, puro, quasi viscerale. Le anime spezzate si riconoscono, si capiscono, si proteggono.
Ammetto di essermi innamorata di lui già in “paura di cadere” e qui, ho potuto entrare nella sua mente, nella sua anima tormentata.
Quanto male gli ha fatto il passato e quanto continua a farsene da solo, con la necessità  di proteggersi, di proteggere gli altri da se stetto  ottenendo solo di lacerare ancora di più il suo cuore già ferito.
L’arrivo nel centro giovanile dove lavora di un ragazzino. Toby porterà di conseguenza nella sua vita la sorella Raven; lei riuscirà  a scombussolare tutti i suoi equilibri, quel minimo di controllo su se stesso che aveva raggiunto.

«Che cosa c’è in te? Perché non riesco a lasciarti stare?
Perché mi torturo desiderandoti?» Lei sussultò tra le mie braccia, ma non si allontanò. Invece, mi fissò negli occhi e mormorò.
«Il desiderio è solo follia focalizzata nel corpo e nell’anima» sussurrò.
«Vuoi la mia pazzia?»
«Sì» risposi senza riuscire a trattenermi. Troppo in fretta.
Stava succedendo tutto troppo in fretta e non riuscivo a fermarmi.

Raven riuscirà  a scorgere tutto quello che cela dietro all’apparente figura del donnaiolo/gentiluomo.
Ma riuscirà  ad andare oltre la melma che ricopre il suo cuore?
C’è veramente qualcosa oltre il marciume che sente nell’anima Dom?
Lui è convinto del contrario.

Era solo il tocco leggero della mia mano contro la sua guancia, ma quando la mia pelle toccò la sua, lui gemette.
Come se il contatto lo ferisse fisicamente. Gli stavo facendo male.
Avevo sognato di fare proprio quello, eppure non c’era alcuna soddisfazione. Non c’era alcun senso di vittoria.
Solo quell’irrefrenabile bisogno di spazzar via ogni grammo del suo dolore.
Gli presi il viso tra le mani e sentii il leggero accenno di barba contro i miei palmi.
Chiuse gli occhi e gemette di nuovo, con le mascelle serrate. Spostai le dita per tracciare il profilo del mento fino a raggiungere le orecchie.
Rabbrividì sotto il mio tocco, ma non fu abbastanza per farmi fermare.
Per farmi smettere di fargli del male.
Per farmi smettere di guarirlo.


Nessuno o quasi conosce veramente tutto il suo passato, tutto quel dolore, tutta quella vergogna, tutto quello che lo ha portato ad essere com’è ora.
Ma se anche Raven avesse qualcosa da nascondere?…

Mamma quante emozioni in questa storia, quanta angoscia ho sentito insieme a Dom.
Ho tremato insieme a Raven nella speranza di un lieto fine, e quel dolcissimo ragazzino: Toby me lo immagino con due occhi grandi che ti raccontano un mondo.
Ritrovare anche gli altri protagonisti, Kami e Blain e il loro amore, (Blain rimane sempre uno strafigo permettetemelo). Angel e il suo cuore grande nascosto dietro il suo cinismo, e un CJ che si mostra sotto un altra luce, (anche se non mi ha sorpreso).
Non avevo ancora letto nulla di questa autrice prima di questa dilogia, e mi sono innamorata della sua penna, e non vedo l’ora di leggere altri suoi romanzi.
Un complimento devo farlo anche alla Hope Edizioni per il lavoro fatto.
Ora non mi resta che consigliarvi di leggere questi due romanzi e darvi appuntamento alla prossima recensione.
Vi lascio con un’ultima frase e il mio solito baciotto.
La vostra THAMMY.

《Sei più grande della mia paura, più grande del mio dolore. Sei la parte più perfetta di me» sussurrò lui, con un sorriso su quelle labbra perfette. «E poi dobbiamo farci un taco.»

voto 5 piume

REVIEW PARTY – INCUBI DI SAMANTHA LOMBARDI E LIDA DEGHKHADIRIAN

Autore:  Samantha Lombardi e Lida Deghkhadirian  

Editore: self publishing  

Genere: horror/paranormal (antologia)   

Prezzo ebook: €  2.99

Data pubblicazione:  31 Ottobre 2020  

Pagine: 230 

Serie: autoconclusivo

Samantha Lombardi:
Samantha Lombardi è nata a Roma nel 1982. Consegue la laurea in Scienze archeologiche e storiche del mondo classico ed orientale nel 2005 e successivamente quella magistrale in Archeologia e Storia dell’Arte del Mondo Antico e dell’Oriente nel 2008, entrambe presso l’Università di Roma La Sapienza. Da sempre appassionata di libri e amante soprattutto dei generi fantasy, urban fantasy, young adult, erotic romance e gialli. Ha deciso finalmente di mettersi in gioco come scrittrice. Nel 2017 pubblica il suo primo lavoro: Una boule de neige per San Valentino, a cui fanno seguito L’albero delle fiamme gemelle vol. 1 (2017), A lighthouse for Christmas (2018) e L’albero delle fiamme gemelle vol. 2 (2019).


Lida Deghkhadirian:
è nata a Cava de’ Tirreni nel 1992. Laureata alla facoltà di studi umanistici, dipartimento di Archeologia e storia delle arti, all’università Federico II di Napoli. Ama leggere libri e manga, partecipare alle fiere. Ha pubblicato un racconto contenuto nell’antologia Schegge per un Nataler Horror 2015 edita da Letteratura Horror; Phantom L’angelo della Morte, primo e secondo volume della serie Scythes of Death pubblicati rispettivamente nel 2017 e nel 2018, come autrice self.

Sinossi

Cosa rende particolari le nostre notti oltre i sogni? Cosa ci fa urlare di puro terrore nel cuore della notte? Gli incubi che facciamo non ci lasciano mai, rimangono appiccicati addosso come fossero uno strano senso di malessere. Ma cosa succede se quegli stessi incubi che ci terrorizzano diventano realtà? Se volete scoprirlo, se non avete paura, lasciatevi condurre in un mondo fatto di demoni, fantasmi, bambole maledette e vendette sanguinarie. Armatevi di coraggio e poi non vi resta che chiudere gli occhi, prendere un profondo respiro e lasciarvi cullare dagli incubi. O forse no?

RECENSIONE

Nella notte dell’anno in cui il velo che separa la vita dei vivi da quella dei morti è più sottile perchè non leggere un bel horror????

Eccomi allora ad esprimere le mie sensazioni di un romanzo appena uscito, Incubi appunto, Sono sincera, il titolo e la sinossi mi ha tratto un pò in inganno, colpa mia!! Mi aspettavo qualcosa di diverso, in realtà è una raccolta di storie di fantasmi, mostri alati dagli occhi rossi ed assassini piu’ o meno lunghe con finali incerti, credo io che questo sia dovuto al fatto che probabilmente sono storie ispirate a fatti realmente accaduti o racconti popolari????

Le autrici stuzzicano la curiosità di noi lettori nell’approfondire ed indagare sulle conclusioni o cercare maggiori informazioni sull’infarinatura che ci regalano, alcune storie sono davvero interessanti e suscitano la mia curiosità nel saperne di più.

Mi sento di consigliare questo libro a chi vuole avvicinarsi ad una letteratura horror ed avere una prima impressione su che effetto può avere e sulla tranquillità del proprio sonno.

Abbraccia una varietà di storie molto ampia dalle storie dei fantasmi della Clinton Road, agli apostoli di Anubi, alle sedute spiritiche, alle bambole assassine, passando anche per gli zoombie diventati tali a seguito di una pandemia ………….. questo si che ora come ora terrorizza.

Esco da questo libro sicuramente con storie di paura da poter raccontare nelle sere d’inverno accanto ad un camino con gli amici……..sempre che questo prima o poi possiamo farlo!!!!

Estratti

RECENSIONE RE DI ANIME DI L. A. COTTON

TITOLO: Re di anime
SERIE: Verona Legacy Vol. 2
AUTORE: L. A. Cotton
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: New Adult
PAGINE: da definire
FORMATO: Ebook – cartaceo
PREZZO: 4,99 Ebook – 12,90 cartaceo
DATA DI PUBBLICAZIONE: 29 Ottobre 2020
NB: Romanzo disponibile in ebook nei vari store e in libreria nella versione cartacea.

Continua a leggere

Segnalazione Lento inafferrabile di Marta Arvati

Torna per la collana Brightlove (Pubme), una Marta Arvati capace di invitare il lettore a guardarsi dentro, di intraprendere un viaggio alla scoperta di se stessi e di tutte quelle cose che, per un motivo o per un altro, ci siamo lasciati alle spalle, solo per scoprire che forse, è proprio da lì che dobbiamo ripartire per ricominciare a vivere davvero.

Titolo: Lento Inafferrabile
Autore: Marta Arvati
Genere: New Adult (On the Road)
Pagine: 374
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: € 2,99
Uscita prevista: 29 Ottobre
Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited
Pubblicato da: Collana digitale Brightlove, (Pubme)

Continua a leggere

COVER REVEAL BEYOND THE VEIL DI MARGHERITA MARIA MESSINA

TITOLO: Beyond the Veil
AUTORE: Margherita Maria Messina
EDITORE: Words Edizioni
GENERE: Fantasy Romance
FORMATO: Ebook (2,99 – 0,99 nel giorno d’uscita) – Cartaceo (15,90)RELEASE DATE: 28.10.2020
DISPONIBILE SU AMAZON E IN TUTTE LE LIBRERIELa verità è oltre il velo.

Continua a leggere

Recensione a cura di Thammy di Secondo volume de “The Munsee Series” Paola Serra

Titolo: Al di là dei tuoi occhi
Sottotitolo: Una nuova vita
Serie: The Munsee Series
Volume 2
Autrice: Paola Serra
Genere: Romance contemporaneo
Pubblicato in Self-Publishing su Amazon
Data di pubblicazione: 15 ottobre 2020
Disponibile in ebook, su Kindle Unlimited, in cartaceo (anche con dedica)
La versione cartacea contiene illustrazioni e grafiche

TRAMA: Alcune ferite si sanano col tempo. Altre restano indelebili, marchiate sulla pelle.
Certe paure non si sconfiggono in un’estate, al contrario restano lì, in agguato, pronte a
colpire. Si può decidere di tenerle a bada, di reagire, o di lasciarsi andare affondando nelle
insicurezze.
Questi sono i dubbi che scuotono l’animo di Beck nella ricerca di se stessa.
Noah è tornato a New York.
Lei è rimasta al ranch, a combattere da sola i suoi fantasmi, in attesa del momento in cui si
sentirà pronta a spiegare le ali.
Ma esiste davvero la giusta circostanza in cui abbattere le proprie resistenze e lanciarsi
verso l’ignoto? In cui rischiare tutto per ciò che potrebbe renderti felice?
Una differente città, una diversa quotidianità, un equilibrio da raggiungere. Un rapporto da
costruire giorno dopo giorno, insieme. Entusiasmanti sfide da cogliere al volo.
Tra vecchie e nuove conoscenze, segreti e rivelazioni sconvolgenti, i nostri protagonisti si
preparano ad affrontare un nuovo inizio… Anzi una nuova vita.
Saranno in grado di fronteggiare i cambiamenti senza perdere la giusta rotta? Potrà
un’omissione mettere a repentaglio ogni cosa?
Perché l’amore a volte può bastare, altre, invece, sfaldarsi sotto le macerie della fiducia
perduta.
Benvenuti nella Grande Mela, bentornati nella loro realtà.

Salve miei peccatori, finalmente ho potuto leggere il secondo volume di questa serie.
Avevamo lasciato i nostri protagonisti un po con l’amaro in bocca, lontani l’uno dall’altra con una piccola speranza in un futuro ricongiungimento.
Tutto si sposta a New york, dove finalmente Beck decide di raggiungere il suo Noah.
Due anime cosi differenti e cosi complementari allo stesso tempo, si ritroveranno presto a dover combattere fantasmi del passato, subdoli schemi mentali che li farà ricadere nelle solite incertezze e paure, nuove sfide e prospettive che la vita metterà sul loro cammino.
Tutto questo rischierà di mettere ancora più in crisi un equilibrio già precario tra loro.
Ritroveremo anche tutti i vecchi amici insieme a nuove entrate e ci riporteranno a vivere anche i loro percorsi.

…”Legata a chi mi ha ferito per proteggermi. E a chi lo ha fatto deliberatamente. Spesso mi perdo nel ricordare la prima volta in cui ti vidi, alle variabili, alle scappatoie che avrei potuto imboccare per salvarmi. Sarebbe stato giusto? Omettere il problema come ha fatto lui non è servito. Non mi ha preparato ad affrontarlo. Ad affrontarvi. E oggi che i frammenti hanno composto il puzzle, oggi che siete qui, davanti a me, tutti schierati e pronti a rincorrermi con stanche parole, sono io a decidere. Come dice il verso di una famosa canzone: “Ogni volta che mi ferisci, piango sempre meno E ogni volta che mi lasci, le mie lacrime si asciugano più velocemente”. Ti ho guardato per un secondo, in mezzo agli altri, prima di voltarti le spalle. Hai avuto in pugno il mio cuore e la mia fiducia per tanto, per troppo. Ora guardami mentre decido di andare via. Sono bravissima a dirti addio. Come te del resto.
Legata a chi mi ha ferito per proteggermi. E a chi lo ha fatto deliberatamente. Spesso mi perdo nel ricordare la prima volta in cui ti vidi, alle variabili, alle scappatoie che avrei potuto imboccare per salvarmi. Sarebbe stato giusto? Omettere il problema come ha fatto lui non è servito. Non mi ha preparato ad affrontarlo. Ad affrontarvi. E oggi che i frammenti hanno composto il puzzle, oggi che siete qui, davanti a me, tutti schierati e pronti a rincorrermi con stanche parole, sono io a decidere. Come dice il verso di una famosa canzone: “Ogni volta che mi ferisci, piango sempre meno E ogni volta che mi lasci, le mie lacrime si asciugano più velocemente”. Ti ho guardato per un secondo, in mezzo agli altri, prima di voltarti le spalle. Hai avuto in pugno il mio cuore e la mia fiducia per tanto, per troppo. Ora guardami mentre decido di andare via. Sono bravissima a dirti addio. Come te del resto. “…



Ho letto con piacere questo romanzo, primo motivo per sapere come andava a finire la storia e poi per vedere come stesse “crescendo” lo stile dell’autrice.
Non sono rimasta delusa per nessuna delle due cose.
Trama avvincente, personaggi ben descritti, si evince la loro crescita di spessore nella storia, tutte le ” paturnie mentali” di Beck l’amore incondizionato di Noah e il suo cercare sempre di proteggerla e spronarla, i loro amici e i loro drammi… Qui non dico niente e lascio a voi il piacere di scoprire cosa accade sfogliando le pagine.
Ho trovato migliorato anche lo stile di scrittura, scorrevole, fresco, arrivano tutte le emozioni, brava Paola!

voto 4 piume

Recensione BACIAMI ANCORA di Angela Contini

Titolo: Baciami ancora


Data di uscita: 19 Ottobre 2020

Genere: romance

Autoconclusivo

Prezzo: ebook € 2,99 – cartaceo € 12,71

Editore: Self publishing

Link Acquisto : https://www.amazon.it/Baciami-ancora-Angela-Contini-ebook/dp/B08LCPTZL8/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1E72CAE9QY69L&dchild=1&keywords=angela+contini+baciami+ancora&qid=1603783989&sprefix=angela+contini+%2Caps%2C442&sr=8-1

Sinossi:
Nick McKee, giovane vice presidente di uno dei più noti gruppi editoriali del Paese, è abituato ad avere tutto: donne, denaro, successo, fino a che sua madre, davanti all’ennesima avventura amorosa del figlio che rischia di far saltare una fruttuosa collaborazione, decide che è il caso di punirlo. Quindi lo costringe a dividere un umile appartamento con la donna che, solo pochi mesi prima, lui stesso ha licenziato per favorire la modella di turno. D’altro canto, Lisa Evans non può e non vuole tirarsi indietro davanti all’offerta in denaro della signora McKee: trentamila dollari fanno gola a tutti, soprattutto a lei, la cui vita da un paio d’anni è diventata piuttosto complicata a causa di un problema con cui è costretta a convivere. Tra battibecchi, cantanti di strada, piste di pattinaggio, Nick scoprirà particolari sulla vita di Lisa che non avrebbe mai immaginato e Lisa conoscerà il vero Nick, non solo il donnaiolo ricco e viziato.
Una New York innevata fa da contorno alla storia di due anime che si incontrano e si scoprono per ciò che sono davvero, convincendoli, forse, che ognuno di loro stava aspettando l’altro.

Salve peccatrici, oggi insieme ad Angela Contini vi porto a New York a conoscere la storia di Lisa e Nick. Nick è il classico rampollo di buona famiglia che non ha mai dovuto faticare troppo per ottenere ciò che vuole, un pò in tutti i campi…non so se mi spiego 😏 Lisa invece è una ragazza di 28 anni a cui il destino ha tolto qualcosa di veramente importante, ma non la voglia di vivere e di realizzarsi. Ma partiamo dal principio, Nick ne combina una delle sue, e la madre, ormai stanca decide di dargli una bella lezione di umiltà; e visto che proprio il suddetto Nick in passato, sfruttando la sua posizione, ha licenziato Lisa per suo tornaconto personale, indovinate un pò la madre chi deciderà di rimettere sulla sua strada?!? E’ già..l’avete capito?!? Nick era il capo di Lisa, ma non correte a conclusioni affrettate, non è la classica storia del capo bello ricco e senza cuore e della dipendente un pò sfigatella che s’innamora di lui. Questa, peccatrici è la storia di una ragazza con le ⚽🏀 (passatemi il termine.. ma fidatevi è esattamente così) che non solo aprirà gli occhi e il cuore a Nick McKee, ma che scoprirà che nonostante tutto quello che ha passato c’è ancora qualcosa di bello anche per lei.

Ho amato Lisa da subito, è un personaggio bello, schietto, sincero e che non si piange addosso, affronta la vita di petto senza abbattersi; si, ovviamente ha i suoi momenti di debolezza ma vorrei vedere voi nella sua situazione; e cosa dire di Nick?!? Ve l’ho detto all’inizio penserete che è il classico riccone superficiale (e lo è davvero) ma vi assicuro che quando aprirà gli occhi e si ritroverà a fare i conti con quel muscolo in mezzo al petto che pensava di non aver mai avuto lo amerete almeno quanto me, anche quando penserà che scappare è l’unica soluzione possibile, perché scoprirà presto che non si scappa da certi amori ❤️ e Lisa secondo voi?!? Si lascerà travolgere da questo amore?!? Non vi resta che scoprirlo 😉
La sabi_peccatrice

«Ho presentato Morgana a Nick», gli spiego. «È accaduto per caso, ma visto che c’ero…». «Abbiamo fatto amicizia», mi sorprende Nick. «Io e Morgana siamo poco affini, nel senso che lei è poco socievole ma utile, mentre io sono piuttosto aperto e disponibile ma completamente superfluo». Trattengo una risatina e lui solleva gli occhi verso il soffitto. Non credevo che Nick McKee potesse farmi divertire così. È come la proverbiale boccata d’aria fresca quando sei stato per troppo tempo chiuso in una stanza che puzza di stantio.

«Sai cosa penso?» «Illuminami». «Penso che tu e io, nonostante tutto, potremo diventare buoni amici». «Adesso non ti allargare, Evans», minimizzo, ma sono felice di quello che ha appena detto, perché se c’è una cosa che aiuta ad alleviare il senso di colpa è l’approvazione della parte lesa. «Davvero McKee, lo penso. E penso anche che tu sia finito nella mia vita rotolando come un masso staccato da una parete di roccia, perché io fermassi la tua caduta». «Cazzo, come sei profonda! Mi stai facendo venire i brividi». Io ci scherzo, ma questa stronzetta potrebbe anche avere ragione.

«Come hai detto? Ho preso i trentamila, posso prendere questo appartamento. Non sei altro che questo per me, Nick: uno da cui prendere il meglio e il tuo meglio sono i soldi. Mentre io sono quella che si approfitterà di te in ogni modo. Tu me lo lascerai fare perché, per qualche motivo continui a sentirti in colpa per ciò che è successo. Io continuerò a usarti, a remarti contro con i miei progetti, tu continuerai ad affermare che sono solo una stupida idealista con una gamba monca e andremo avanti così fino a che uno dei due, o tutti e due, non ne avremo abbastanza». Lisa ha messo i fatti in chiaro con una lucidità che mi ha quasi spaventato. Mi ricorderò per sempre di queste parole. Hanno fatto talmente tanto rumore che, credo, si siano tatuate in ogni cellula di me. «Non potevi essere più sincera di così». Mentre lascio l’appartamento seguito da Angus mi chiedo cosa mi ha ferito di più. Se l’opinione che ha lei di me o quella che ho io di lei.

Lisa non parla più. Sembra quasi un miracolo. Si arrende a me e appoggia la testa contro il mio petto. L’istinto è quello di stringerla di più, tenerla qui per un tempo infinito e proteggerla dentro questo abbraccio, perché ne sono capace. Vorrei… sì, vorrei abbracciarla senza fine, almeno per una volta. Una volta e poi mai più. Ma per definizione un “senza fine” non può essere un “mai più”.

Spengo l’intelletto, cancello ogni buonsenso e lascio che la mia bocca incontri la sua. Se avessi saputo che dopo questo bacio la mia vita si sarebbe capovolta, e non sarebbe esistito mai più luogo in cui Lisa non mi sarebbe tornata in mente, che la distanza sarebbe stata incolmabile, non glielo avrei dato. Se avessi saputo che la vita mi sarebbe sembrata piena di rimpianti e rimorsi, non lo avrei fatto. Mi sarei allontanato, fregandomene della sfortuna, delle disgrazie e di qualunque cosa avesse minacciato la mia esistenza. Baciarla per finta, per scherzo, per una dannatissima tradizione, è stato l’errore più grande e la cosa più giusta da fare, ma ha cambiato le carte in tavola. Perché dopo questo l’ho voluta davvero. Non è stata più un’intenzione, un’ipotesi. È un pensiero che un bacio ha trasformato in ossessione. Se avessi saputo che dopo questo bacio sarei stato un bersaglio facile, non lo avrei fatto. O sì? E ora non mi basta. Non mi basta più solo questo bacio sotto il vischio. Baciami ancora. Baciami oggi, domani, baciami per sempre, Lisa.

Lui si allontana da me e io vorrei solo dirgli, resta qui, resta dentro questo bacio anche tu, anche se non lo vuoi. Baciami ancora, baciami per sempre, Nick, perché mi fa stare bene, mi fa sentire unica. Manca ancora un altro bacio e poi un altro e un altro ancora e un altro.

Un giorno di fine Novembre una tizia è entrata nella mia vita. Ci è entrata con passo pesante e con una protesi alla gamba, e ha cambiato il mio percorso, con una deviazione, un colpo, una spinta, uno sgambetto, e mi ha insegnato a essere di nuovo felice. Mi ha colpito direttamente in faccia come un pugno e, adesso, mentre la spoglio di questi inutili indumenti che coprono quella che per me è perfezione, mi dico che è qui che devo stare ora e dopo, e dopo ancora, e ancora dopo, ancora, ancora, e ancora. A dirle: «Baciami. Baciami ancora».

Recensione un cuore in divisa di Silvia Mero

Titolo: Un cuore in divisa 
Autore: Silvia Mero
Genere: Military/Second chance romance
Editore: Self Publishing
Grafica: Palma Caramia
Autoconclusivo
Data pubblicazione: 01 ottobre 2020
Cartaceo: 12,00 euro
Ebook: 1,99 euro
Kindle Unlimited: Disponibile

TRAMA:

La vita toglie.
La vita dà.
Questo è ciò che mi ripeto da quando mi è stato strappato il mio più grande sogno.
Ho scelto di chiudere i sentimenti fuori dalla mia vita, concentrandomi sul lavoro e sull’obiettivo di rendere il mondo un posto migliore.
Poi…
Un tornado, forse mandato dal destino, mi ha travolto.
Sono il maggiore Matthew Gallagher e questa è la mia storia.

BIOGRAFIA AUTRICE:

Silvia Mero nasce a Roma l’8 Ottobre del 1992.
Frequenta le scuole della sua città, si diploma al liceo classico e si laurea in “Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare”, all’Università di Roma – La Sapienza.
Inizialmente non amava leggere, anzi i libri rappresentavano una forzatura e una tortura. Ma un giorno, una sua amica le suggerì di leggere “Twilight” e da lì iniziò la sua passione.
È un’inguaribile romantica, e crede nell’amore come elemento fondamentale della vita di ognuno.
Ha iniziato a scrivere per caso e ha scoperto che, in fondo, le piace tanto quanto leggere.
Ama viaggiare e il suo desiderio è visitare più paesi possibili per conoscere le diverse culture.
Chissà dove la porterà la sua vita, ma per ora lei ama ripetere: “Se non puoi viaggiare, leggi un libro e vivi mille vite, visitando il mondo

San Diego Agosto 2016

“Uscire dalle porte scorrevoli degli arrivi, all’aeroporto internazionale di San Diego, non mi era mai sembrato più bello. Respirare l’aria di casa dopo dieci mesi di assenza era un’emozione troppo grande, mi era mancato tutto, tranne forse il caldo torrido che mi aveva accompagnato anche in Afghanistan, dove da tre anni ero stato assegnato alla base di Delaram, sede del 3° battaglione di fanteria dei Marines, soprannominato “Thundering Terzo”. Il nostro obiettivo era debellare le varie organizzazioni terroristiche che imperversavano in quelle zone, soprattutto intorno a Kandahar e mantenere, dove possibile, una situazione di tranquillità. Mi ripromisi, però, di non pensare a tutto ciò in quelle settimane di licenza, avevo bisogno di staccare la spina e concentrarmi”

Inizia così la recensione di questo libro, inizia con l’inizio stesso del prologo, mi sono bastate poche righe per capire che mi sarebbe piaciuto e che sarebbe stato un altro libro da divorare in una notte o poco piu’.

Attenzione ragazze ai brividi alla schiena quando girate pagine e la descrizione del Maggiore Mattehw Gallagher diventa nitida nella mente, il potere della mimetica…

Matt è arruolato da anni per servire il suo paese, promessa fatta al padre morto ormai da tanto, ha perso anche la madre per colpa di un ladro che cercando di rapinare i suoi li ha uccisi entrambi, ma loro non sono le uniche persone che il maggiore ha perso, non torna in patria ormai da 4 anni…… ormai non c’è piu nessuno ad aspettarlo. Dedica la sua vita all’esercito convinto che ormai niente e nessuno avrebbe potuto ricucire quelle ferite.

La vita toglie, la vita restituisce questo è il gioco questo è quello che succede a Mattehw quando si scontra con quella sbadata della Dottoressa Pierce è la sua connotazione, lei sbatte ovunque!!!

Basta uno sguardo per far battare i loro cuori, Cuori!!!!! Alla fine ci si asciuga le lacrime proprio grazie ai cuori, muscoli complicati e fragili capaci di tutto.

sono rimasta con il fiato sospeso ogni volta che lui parte in missione, la guerra, gli attacchi terroristici le perdite….. sembra impossibile che in una situazione così irreale possa nascere un amore così, il DESTINO , il caso, il karma, coincidenze forse?? chiamatelo come volete, ma non potete certo restare indifferenti a quello che la vita ha in serbo per questi due, o almeno per me è stato così, mi commuovo sempre quando capisco che la vita restituisce in un modo così bello un pò di felicità tolta, un amore immenso e molto romantico. un dolore così forte che accomuna due donne una di nome Erin l’altra Addison, dottoressa dagli occhi color del mare, laureata in ritardo per problemi di salute convinta di dover partire per aiutare i soldati feriti in battaglia, e dare un senso alla seconda possibilità che ha avuto, non solo aiuta le persone ferite ma ripara anche tutto il dolore che il maggiore Gallagher ha sopportato, non si erano mai incontrati prima ma fin dal primo sguardo anche lei capisce che è lui, come se lo avesse riconosciuto, come se una parte di lei lo avesse ritrovato.

Mi ricorderò per un bel pezzo di un libro intitolato “un Cuore in divisa”

ESTRATTI

Non ho avuto una vita semplice, l’insufficienza cardiaca è stata la spada di Damocle pendente sulla mia testa. Ha condizionato i miei rapporti sociali, le mie amicizie, ma non le ho mai permesso di distruggere i miei sogni.

Cosa mi sta succedendo? Possibile che la sola idea che possa essere il soldato dello scontro mi fa quest’effetto? Cos’è la strana connessione che sento di avere con lui? Nemmeno lo conosco, cavolo”. Chiusi un attimo gli occhi e dopo un respiro profondo, iniziai a prepararmi per la serata.

C’erano stati momenti di sconforto, in cui la nostalgia di quello che avrebbe potuto essere diveniva più forte della speranza di quello che poteva essere, ma alla fine, avevo capito che concedermi un barlume di felicità non avrebbe sminuito i sentimenti che avevo provato per Erin.”

“semplicemente. Lei mi sorrise, e in quel sorriso, io trovai tutto il mio mondo che, dopo quattro anni, si stava rimettendo in moto.”

“Aveva ragione, non saremmo tornati indietro, da quel momento l’unica cosa da fare era scrivere insieme i capitoli di quel viaggio meraviglioso chiamato vita.”

Recensione DEEP – THE SLAVE di Alessia D’Ambrosio

TITOLO : DEEP – THE SLAVE

AUTORE : ALESSIA D’AMBROSIO

GENERE : CONTEMPORARY ROMANCE – EROTIC ROMANCE – TRILOGIA CON CLIFFHANGER

DATA DI USCITA : 22 ottobre 2020

PREZZO : € 2.99 – gratis con KindleUnlimites

Link d’Acquisto : https://www.amazon.it/Deep-Slave-Alessia-DAmbrosio-ebook/dp/B08LMQN3SN/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=2OZ7TSLGTRW3D&dchild=1&keywords=deep+alessia+d%27ambrosio&qid=1603434828&sprefix=deep+alessia+%2Caps%2C588&sr=8-2

Sinossi : Il mondo per Angel si è capovolto.
Quello che credeva buono è diventato cattivo e il malvagio, ormai,
è l’unica ancora di salvezza.
Peccato che sia troppo distante da lei.
Mentre Miss Clarence mostra ad Angel la sua nuova condizione,
Michael e Gabriel non si fermano e continuano a cercarla.
Il Consiglio, l’organo che gestisce il benessere e la pace
dell’Illinois, sta per prendere una decisione che getterà scompiglio tra i
due ragazzi, facendogli perdere di vista l’obiettivo.
I vecchi rancori torneranno a galla prepotenti, ricordi mai offuscati
prenderanno vita e una spirale di violenza e ingiustizie li avvolgerà
facendoli diventare vittime del loro stesso gioco.
Perché in palio c’è lei, Angel, la ragazza che avevano promesso di
salvare a tutti i costi e che hanno perso.’1′
Così, mentre tutti loro, con affanno, cercheranno di riemergere dal
caos, una nuova figura conquisterà potere e un nuovo marchio verrà
apposto. Perché all’orrore, si sa, non c’è mai fine.
Preparatevi, perché villa Deep sta per trasformarsi ancora una
volta, trasportandovi in un mondo in cui l’ingiusto diventa giusto,
dove non ci sono leggi, ma solo vendetta.

Salve peccatrici, siete pronte per tornare al Rosewood?!? Perché se avevate letto il primo della serie Deep sapete bene dove Alessia ci aveva lasciato…… Ebbene si, Angel pensava di essersi lasciata alle spalle quel posto che per lei ha sempre rappresentato casa, ma altro non era che una prigione, e al suo risveglio si ritrova di nuovo lì, e per mano di chi l’ha cresciuta (e plagiata 🤨) che una volta per tutte le svelerà la sua vera natura. Ma i fratelli Deep non si rassegneranno ad aver perso Angel ancora una volta, ricordatevi che Gabriel e Michael sono entrambi innamorati di lei, si ok, ognuno a modo loro 🙄 Conosceremo meglio anche i componenti delle altre famiglie del consiglio, e capiremo come sono “intrecciate” tra loro (e qui avrebbe fatto comodo un albero genealogico ve lo assicuro – messaggio per l’autrice 😁)

Anche stavolta Alessia non ci ha risparmiato nulla, la lotta tra le famiglie è cruda e spietata..insomma un dark allo stato puro. Alcune scene le ho lette con un occhio aperto e uno chiuso massacrandomi le unghie per la tensione ma ci sono rimasta incollata per tre notti si seguito. Quindi sappiatelo vi travolgerà e sconvolgerà allo stesso tempo. A me è piaciuto davvero tanto, come vi avevo anticipato nella recensione del primo volume la vena dark di Alessia è stata una piacevole scoperta e si è lanciata in questo nuovo mondo veramente col botto. Quindi ora non ci resta che aspettare (speriamo poco) l’epilogo di questa trilogia insieme a me 😉
La sabi_peccatrice

Tornare al Rosewood è stato come rimettere piede in una casa abbandonata da troppo tempo, sentire di nuovo l’odore di chiuso e stantio, respirare la polvere lasciata ad attaccarsi sui mobili, rivivere i ricordi lucidi e impietosi, in sequenza, uno dopo l’altro.. Qui dentro tutto si è fermato ed è rimasto esattamente come quando me ne sono andata. Io, però, non sono piùl la stessa. Ho messo piede in questo luogo dell’orrore con la consapevolezza di non essere più una schiava, ma la padrona.

La mia stanza non mi è mai sembrata così accogliente. La prima volta che ho messo piede qui dentro si alternavano nella mia mente paura ed eccitazione, adesso invece ritrovo casa, un ambiente familiare, un luogo in cui essere al sicuro. Quello che mi ha fatto Michael in questa villa mi ha tenuta in vita. Lui mi ha resa quella che sono adesso. Mi ha fortificata. Lui mi ha spezzata e, così facendo, mi ha dato gli strumenti per combattere. Mi ha trascinata fuori da uno stato di torpore che mi rendeva inadatta a vivere e adesso, nonostante tutto, non riesco a portargli rancore, perché da lui non mi aspettavo nulla e ho ricevuto molto. Da Gabriel, invece, attendevo protezione e ho avuto solo indifferenza.

“Sono venuto stasera da te perché non so come andrà, se ne usciremo vivi o ci ammazzeranno entrambi. Abbiamo organizzato l’operazione nei minimi dettagli, ma Philip ha uno schieramento simile a un esercito. Non sarà facile. Però voglio farti una promessa. Se tornerò a casa, io ti giuro che metterò fine a tutto questo una volta per tutte e ti lascerò andare ovunque tu voglia. Veglierò su di te da lontano in modo che non ti accada mai niente, ma farò anche tutto il possibile affinché tu sia libera, normale, una fra tante Anche se per me, lo sai, sarai sempre una piccola principessa”.

“E tu?” Domanda lei con voce soffocata. “Ti preoccupi per me, adesso?” la sbeffeggio, impedendole di muoversi, perché se è vero che questi sono i nostri ultimi istanti, non voglio perdere nemmeno un secondo. “Da quando hai di nuovo messo piede nella mia vita, non ho mai smesso”. “Non devi preoccuparti mai per me”. Si solleva appena per guardarmi negli occhi, mi accarezza il viso, passa un dito sul contorno del mio volto. come a volerlo memorizzare. Mi accarezza i capelli, li pettina sorridendo, come farebbe una fidanzata. Come forse farà a qualcun altro. “Ho solo un favore da chiederti”, bisbiglio implorante. “Dimmi”. “Non dimenticarti mai più di me”.

Recensione “US” di Teresa D. G. a cura di Cristina Rotoloni

Titolo: Us
Autore: Teresa DG
Casa editrice: PubMe – Collana BrightLove
Genere: New Adult – Sport Romance
Pagine: 297 ebook
Formato: Ebook
Prezzo: 2,99
Store on line: Amazon e Abbonamento KU

TRAMA

“Discutere con Ella è come baciarla, c’è passione, follia e stordimento, e soprattutto è inevitabile.” 

Due gemelli. Un terribile segreto. Un passato da dimenticare.

Candice e suo fratello gemello Charles, sono costretti a scappare e a cambiare identità. Mantenere un profilo basso e separarsi, è l’unica chance che hanno per restare al sicuro. Candice ora è Ella Brown, anonima commessa di un supermarket e inquilina di uno stabile dove, però qualcuno, la noterà eccome. Cameron Weber, campione della squadra di calcio dell’università della Virgina, non riesce a smettere di pensare a quella ragazza incredibilmente schiva e solitaria. Anche se Ella proverà ripetutamente ad allontanarlo, Cam tenterà in tutti i modi di guadagnarsi la sua fiducia, ma nascondere la verità avrà la priorità su ogni possibile attrazione tra di loro.Lei vorrebbe essere invisibile. Lui non glielo permetterà. Perché, ogni volta che Ella e Cam sono insieme, ogni muro viene abbattuto per lasciare entrare la luce più bella, quella di cui tutti abbiamo bisogno. Ma se per un’innocua rivelazione, passato e presente, rischiassero di mescolarsi, rovinando ogni cosa?

Continua a leggere

Recensione NON BACIARMI …SONO A DIETA di Vivian Eduards

Titolo: Non baciarmi… sono a dieta
Autore: Vivian Edwards
Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Data di uscita: 8 ottobre 2020
Formato: Ebook e cartaceo
Pagine: 240
Prezzo: Ebook 1,99 euro; cartaceo 10,99 euro

Link acquisto : https://www.amazon.it/baciarmi-sono-dieta-Vivian-Edwards-ebook/dp/B08JNNPGD3/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1O71QCVZHWW1B&dchild=1&keywords=non+baciarmi+sono+a+dieta&qid=1603284540&sprefix=non+baciarmi+sono+a+%2Caps%2C219&sr=8-1

Trama:

Può un succulento cannolo siciliano far scoppiare l’amore?
Sicuramente Kate Smith, troppo impegnata a controllare i suoi centimetri di troppo, non crede che un uomo possa provare interesse per lei. E quando all’interno della sua pasticceria preferita, incontra i magnetici occhi azzurri di Nathan Parker, ce la metterà tutta per risultare più antipatica di quanto in realtà sia. Un imbarazzante quanto provocante inconveniente con la ricotta, farà intuire a Nathan che Kate potrebbe essere la donna della sua vita, ma come riuscire a conquistare una persona così insicura e chiusa in se stessa?
Una nonnina tutto pepe, un migliore amico decisamente sopra le righe e un sito sull’obesità, saranno i grandi alleati di Nathan per far capitolare la sua “ciambellina” e farle capire che, la ciccia che vede come un ostacolo è in realtà ciò che lui adora di lei e che, l’amore da film che sogna dall’adolescenza, è proprio a portata di mano.

Recensione

Alla fine di questo romanzo ho preso tre kg sui fianchi e tre kg di consapevolezza.

Viviamo in una società dove i canoni di bellezza sono ben definiti! È una frase fatta e di una tristezza infinita!

Troppe persone si permettono di giudicare e si divertono a prendere in giro e sputare veleno solo per il proprio aspetto fisico senza sapere cosa tutto questo può provocare…si guarda la scatola e non il contenuto e quando tu stessa continui a dirti che sei sbagliata esistono solo due strade possibili, o continui ad abbuffarti per tutta la vita sprofondando sempre di più nell’abisso senza davvero vedere quello che sei e quello che riesci a realizzare, oppure inciampi negli scatoloni lasciati nel pianerottolo del palazzo di dove vivi….

È un romanzo divertente, dolce, romantico è la storia di una ragazza rotonda e morbida che diventa pietra quando si sente dire che ha un corpo meraviglioso.

Questo romanzo è una dolcissima ciambellina da assaporare pagina dopo pagina, ti emoziona e ti fa riflettere su quante volte sabotiamo la nostra felicità perchè in passato abbiamo sofferto.

Kate è una donna in carriera con un passato doloroso ed un presente accompagnato da un amico speciale che cerca in ogni modo possibile di farla sentire bella e a suo agio con se stessa, che non si arrende, che non le permette di mollare o allontanare l’amore della sua vita per la sola paura di soffrire perché non crede di essere speciale

Vi ho parlato un po’ di lei perché mi piace davvero tanto questa ragazza ed è stato davvero un piacere entrare nella sua vita come spettatrice, ammetto avendo tanta voglia di mangiarmi un succulento cannolo siciliano.

Adesso dovrei parlarvi di quel personaggio che ha lasciato tutti gli scatoloni sul pianerottolo. Ma non voglio farlo, Nathan conoscetelo voi tramite le pagine di questo libro.

Leggendo le ultime parole, con gli occhi lucidi sono solo riuscita a dire buona fortuna ciambellina!!!

ESTRATTI

con questo vestito darò dimostrazione di come una donna in carne possa essere sexy, nonostante qualche chilo in più», poi sistemando il tessuto sul florido seno, aggiunse, «ecco qui, guarda che meraviglia che sei?». Kate abbozzò un sorriso. Avrebbe voluto davvero vedersi con gli occhi del suo amico. A sentire lui, era perfetta così come era. Peccato che nonostante avesse perso quasi venti chili, continuava a vedersi informe.

E sì, forse lei era davvero un caso patologico. In tutti quegli anni non era cambiato nulla, ancora permetteva a chi riteneva perfetta di farla sentire fuori luogo. Come se l’aspetto fisico o il peso fossero il giusto valore per giudicare qualcuno.

Lei sorrise e baciò l’uomo che le aveva permesso di amarsi.