Una M@il di troppo di Simona Friio e Amanda Foley

Ciao a tutte le mie peccatrici e ben trovate!!! Torno dopo poche ore dall’ultima recensione con una nuova lettura. E un’entusiasmo alle stelle. Proverò ad essere talmente brava da farlo arrivare a tutti voi!

Una m@il di troppo
Sinossi:

Chris è mortalmente annoiato dal suo lavoro, pressato da una fidanzata capricciosa e stanco di non riuscire a trovare uno sfogo nemmeno nelle passeggiate serali con Bell, il suo bellissimo esemplare di Pastore tedesco. Finché… Finché un giorno, seduto nell’angusto spazio del suo ufficio riceve una mail dal tono intrigante che… Silvia, in attesa del principe azzurro, fa ruotare la sua vita attorno a un capo isterico ed esigente nella speranza di un avanzamento di carriera. Nella smania di accontentarlo, si lascia guidare dall’entusiasmo e crea un progetto adottando diverse strategie, ma per un’inspiegabile ragione quelle mail schizzano nella casella di posta elettronica sbagliata… E, siccome i guai non arrivano mai soli, quando Polo, un cucciolo di bulldog francese busserà alla sua porta…

Autore: Simona Friio e Amanda Foley
Titolo: Una M@il di troppo
Editore: Self publishing
Genere: Commedia romantica
Data pubblicazione: 15 aprile 2018
Pagine: 107
Prezzo e-book: € 0.99 gratis su Kindle Unlimited

Recensione

Silvia e Chris sono entrambi dipendenti di una grande azienda con più sedi sparse per l’Italia. Sono talmente vicini eppure così lontani. Tutto ha inizio con una corrispondenza sbagliata. No, non si tratta della vecchia cara busta affrancata… forse si sarebbero risparmiati tanti problemi, ma probabilmente non si sarebbero mai incontrati. Infatti….

Silvia è una stacanovista, trascorre maggior parte del suo tempo rinchiusa in ufficio. Il capo chiama di sabato mattina:lei corre. Perché sì, lei aspira ardentemente a quell’avanzamento di carriera… quello che le permetterebbe la sua bella casetta in campagna, con un cane, un marito e tanti bambini. Ma questa è la nota dolente: nessun principe azzurro in agguato. Ma il principe azzurro non arriva solitamente su di un cavallo bianco? Ecco qua, che invece a bussare alla sua porta è una piccola palla di pelo, un cucciolo di bulldog francese, accompagnato da sua sorella Ambra. Già, perché quella supersvampita legata a lei da quel legame di sangue indissolubile, decide di andarsene per uno stage lontano da casa e la piccola “Polo”, sarà la nuova compagna di avventure della nostra protagonista.

“Facciamo così: io ti porto a fare due passi con una breve puntatina al parchetto all’angolo, e tu mi fai incontrare l’ultimo principe disponibile sul mercato”.

Chris, apparentemente è una persona felice. Sta con Ginevra, probabilmente una tra le ragazze più belle e desiderate, nei suoi modi impeccabili e con quei lunghi e lisci capelli biondi. Ma a Chris non basta più solo quell’involucro meraviglioso, quando la famiglia di lei, compreso Romeo il gatto, ce la mettono tutta a rovinargli le serate e quindi a vivere male quella storia che già da tempo è diventata routine.

“Ho una principessa che si crede una top model con il sex appeal di un facocero e la delicatezza di un rinoceronte”

Ma sapete in tutto ciò, qual è il più gran difetto di questo già stupendo ragazzo dagli occhi blu? quella “H” subito dopo la C e prima della R, la I e la S a formare il suo nome. La causa di tutto, da dove tutto è iniziato.

Due “figure” importanti faranno da esca e da collante alla loro conoscenza: “Polo”, il cane affidatole da Ambra sua sorella e Bell, la femmina di Pastore tedesco di Chris.

Lo scambio di mail invece permetteranno loro di conoscersi un po’ meglio. Per esempio, Silvia adora leggere, soprattutto i classici; anche Chris, ma solamente i fumetti. Anche se Mr Darcy e Tex Willer non si incontreranno mai tra le pagine di un libro… Entrambi prenderanno coscienza di ciò che sono, proprio dove il piacere di leggere viene esaudito.

Vi lascio sognare così, prima di lasciarvi le mie impressioni…

“Il mondo è pieno di gente che porta a spasso due occhi azzurri come se nulla fosse, ma…”

“…I tuoi sono grandi e di un colore intenso, ma soprattutto con quel contorno scuro che trattiene l’azzurro facendolo risaltare”

la mia opinione

Wow Wow Wow! Lo so, non va bene che inizio così e probabilmente risulterò poco professionale. Ma così sono restata appena terminata la lettura: a bocca aperta. Il tutto mi è piaciuto. Una lettura scorrevolissima e piacevolissima. Vengono usati dalle autrici dei termini molto attuali e spesso vengono inseriti gli hashtag. Immaginate di leggere #OcchiACuoricino e subito immaginate l’emoticon associata. Questo a dirvi soprattutto che la lettura è indicata a un qualsiasi tipo di pubblico, ed ognuno troverà la sua parte preferita.

Ma fondamentalmente “Una M@il di troppo” ci lascia il suo bagaglio di messaggi. Per primo, che basta uno scambio di messaggi a far aprire gli occhi, che spesso per paura delle conseguenze si nasconde la testa nella sabbia, mentre una storia d’amore è alla deriva… come lo era la vita di Chris prima di quell’indirizzo sbagliato…

“E’ chiaro che tra te e Principessa le cose non vanno bene. Lo intuisco non solo da quanto dici, ma da come descrivi. Domanda: cosa ti tiene incollato a lei? Non che la cosa mi riguardi, ma perché restare con una che ti è scesa sotto i tacchi?…. la paura di ritrovarti solo?”

Come secondo, l’amore per gli animali e il loro rispetto. Qui compaiono e sono parti attive Polo e Bell, rispettivamente i cani di Silvia e di Chris, Ernesto il pappagallo di Zia Bice e Romeo il gatto – domestico e non troppo – di Ginevra. A loro viene data voce, ma attenzione, quella narrante… non è che troviamo animali parlanti!!! Ma il loro modo di vedere l’umano e i loro comportamenti nella quotidianità vi farà sbellicare dalle risate.

Spero di non aver raccontato troppo e per non far danni mi fermo qui. Il mio intento era quello di incuriosirvi… Vi auguro delle spassose ore di lettura con “Una M@il di troppo”. Grazie a Simona ed Amanda per avermele regalate.

 

A presto, Maika.

38041971_2233151453573664_3821927479283548160_n (2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...