Recensione – The Renegades: La Nuova Stirpe di Elisabeth Norman

Ciao mie peccatrici, torno con una storia “fantastica”. Una nuova stirpe che vi toglierà il sonno… e chissà che al mattino non troviate una piuma nera sul vostro cuscino… Mi volatilizzo… ops corro dai Rinnegati!

The RenegadesSinossi:

Amate vampiri, licantropi, angeli, demoni e cacciatori di esseri oscuri, ma allo stesso tempo siete alla ricerca di qualcosa di originale?
Allora loro sicuramente vi piaceranno.
Chi sono?
The Renegades
La Nuova Stirpe
Un urban fantasy young adult contemporaneo ma adatto anche agli adulti.
I Rinnegati sono creature bellissime dagli straordinari poteri, provenienti da un luogo sconosciuto chiamato anti inferno, dove la natura sembra congelata tra le fiamme.
Un giorno una coppia di ribelli viene in parte riscattata dal peccato grazie al sentimento puro e disinteressato che sentono l’uno per l’altra. Però poiché ormai conoscono il lato oscuro non possono tornare tra le anime di luce, ma il Signore Supremo si rende conto che non può nemmeno continuare a farli vivere nell’anti inferno. Così da loro nasce una Nuova Stirpe, né umana né divina, né buona né cattiva, che sarà costretta a vagare sulla terra di luogo in luogo di epoca in epoca fino a quando tutti i membri non ritroveranno completamente l’anima di luce.
Perché questo avvenga, secondo un’antica profezia, l’Eletto deve trovare il cuore giusto.
La ricerca si è dimostrata vana per secoli ma finalmente all’improvviso qualcosa sembra cambiare.
La speranza è nascosta in una ragazzina umana di 17 anni, Sheryl Ferchaild che, come un tornado, arriva a sconvolgere la tranquilla vita del piccolo villaggio inglese dove, protetti da una nuova identità, vivono l’Eletto, Asmodh Shin, e le sue sorelle, Aylin e Lilith.
Ma chi è in realtà Sheryl?
Cosa si nasconde nel suo passato di ragazza più popolare della scuola e di tirannica stronzetta?
Riusciranno il sensuale Asmodh, l’austera Lilith e la dolce Aylin a domare il suo spirito ribelle e a farle comprendere che in realtà il lato oscuro fa parte della natura umana? Ma soprattutto qual è il vero legame di Sheryl Ferchaild con la Nuova Stirpe?

Autore: Elisabeth Norman
Titolo: The Renegades: La Nuova Stirpe
Editore: Self Publishing
Data pubblicazione: 11 giugno 2018
Pagine: 350
Prezzo e-book: Euro 0,99 gratis su Kindle Unlimited

Recensione

E’ a New York che succede l’inevitabile. Sognava di entrare a Yale, Sheryl Ferchaild. Perché un’arrogante, viziata, piena di soldi, non poteva rinunciare a quel biglietto da visita per l’alta società… ma quell’unica amica, l’unica persona probabilmente che nei suoi 17 anni lei abbia mai rispettato, Frennie… è la causa e la soluzione di tutto ciò che le accadrà…

31944321_248984529178767_8270710232896765952_o

E’ colpa sua, di Sheryl, così dicono, pensano… per quello l’additano. La decisione arriva inevitabilmente. I genitori l’allontanano. Un oceano la dividerà da loro… e la magica Inghilterra l’accoglierà. A Sunweek, una donna “molto” particolare sarà ad attenderla: Blair Ferchaild, sua nonna.

Sheryl, intollerante ai sentimenti, sente immediatamente una sorte di “tenerezza” e voglia di sentirsi meno “bastarda”, verso quel visino lentigginoso incastonato in quella chioma rossa: Holly Brown. La guarda e pensa che in fondo non è la prima volta che ha una sorta di amica. Guarda il suo ciondolo con incisa una F e il ricordo torna a lei…

Novità, troppe novità… e non è Yale. Chissà se in quel college al quale tanto aspirava, avrebbe incontrato uno come lui: Asmodh…

asmodh.jpg

“Era il più bel ragazzo che avessi mai visto. E poi era sexy da morire. Come se emanasse una sorta di sensualità animalesca in grado di accendere il desiderio”

Ma non è solo… chi sono quelle due ragazze che lo accompagnano? ma poi, quell’abbigliamento strano, sembra quasi provengano da un’epoca passata…

“Sia le ragazze che il ragazzo possedevano qualcosa di magnetico ed eccitante che affascinava al primo sguardo, quasi come un colpo di fulmine. Tutti e tre avevano lunghi capelli scuri (…) Gli occhi erano di un colore particolarissimo. L’iride sembrava marrone (…) La loro pelle era candida come petali, e i loro corpi sembravano scolpiti nel più bel marmo…”

L’ambizione in Inghilterra è la stessa, diventare una giornalista, ma di quelle frivole, che passa con disinvoltura dal pettegolezzo alla borsa griffata. Un colloquio, un patto, due sguardi d’intesa… una scommessa e una promessa da mantenere! Realizzerà il suo sogno solo se…

Uff, di sogni ne realizzerà a bizzeffe! Ma sarà la stessa Sheryl quella che uscirà da tutte quelle peripezie??? Non vi dico altro… vi presento tutti loro:

30424879_246409902769563_1271105352664900649_o1-e1533161387657.jpg6 reneI

I tre fratelli Shin, un’americana e un’amica inglese, il direttore di un giornale… tante figure misteriose e una Profezia, per salvare l’Eletto:

“Un’anima pura trafitta dall’oscurità del proprio peccato, genera perdono. (…) Essa continuerà implacabile fino al giorno in cui l’Eletto si nutrirà del cuore giusto, riscattando la sua stirpe dalle tenebre”

C’è un solo modo per scoprire la Profezia: cercare il significato tra queste bellissime pagine…

la mia opinione

Nell’ultima recensione vi avevo accennato di essere una giallista convinta… poi ho scoperto il fantasy e il romance. Ho stra-amato i vampiri, gli angeli e i demoni. Ecco la Nuova Stirpe: i Rinnegati. Non chiedetemi di raccontarvi da chi discendono perché vi toglierei il gusto di scoprirlo… e credetemi che è veramente curioso! Hanno delle caratteristiche con i vampiri? Forse. Sono violenti? I nostri protagonisti, assolutamente no, ma come sappiamo i buoni e i cattivi esistono ovunque… e se fossero stati tutti buoni questa storia non sarebbe esistita. Vi ho raccontato poco, vi ho narrato più dell’arrivo e delle conoscenze di Sheryl… ma la sua curiosità e forse quella “zampata” del destino hanno buttato le basi per questa bella “costruzione”, iniziata lontana nei secoli…

Non è un’approccio nuovo per la Norman, il fantasy. Io personalmente amo alla follia Hope, l’accompagnatrice, che come questo romanzo è un Urban fantasy,  ma indirizzato ad un pubblico diverso. The Renegades è rivolto ai più giovani, lo si evince da un linguaggio più semplice rispetto a quello che ci ha abituati l’autrice, oltre chiaramente alla fascia di età dei protagonisti. A tratti sembra molto futuristico più che un fantasy per la presenza di Evie…

La narrazione dei fatti, viene affidata ai due protagonisti, con i punti di vista alternati e ogni tanto spunta il cosiddetto “narratore onniscente”. Cambia il registro linguistico (qui riconosco più la Norman) e cambiano le epoche, perché un rewind ci riporterà appunto indietro nel tempo, ci racconterà un po’ dei “trascorsi” dei Rinnegati, conducendoci nei secoli verso la Profezia e movimentando il tempo del racconto. Non c’è un punto esatto di tensione, che ti tiene con il fiato sospeso… Arrivi in più punti dove però la curiosità diventa incontenibile perché ti viene lanciato il sasso… e il “narratore so tutto io” ti viene in aiuto e tutto diventa chiaro… come spero di esserlo stata io! Anche io vi butto lì tante cose, ma poi mi tocca frenare… allora aprite le vostre ali della fantasia e volate verso Sunweek, sono sicura che per i prossimi 5 anni li troverete ancora li… qualcosa mi dice, fino all’eternità!!!

…E pensare che non sapevano cosa significasse donarsi a qualcuno. Sheryl, per lei l’amicizia era  un’utopia mentre per Asmi la parola “amico” era l’espressione massima del legame tra due persone.  Alla fine entrambi impareranno la loro definizione ma soprattutto sapranno coltivare questi sentimenti sconosciuti.  Una bella evoluzione dei personaggi, importante e necessaria… ma soprattutto un bel messaggio, il rispetto, l’altruismo… rinunciare un po’ a se stessi, donando agli altri, a volte anche la vita!

A questo punto vi auguro buona lettura con la promessa di ritornare prestissimo!!! Un cambio di genere, un’altra storia per sognare!!!! Un abbraccio “piumoso” dalla vostra Maika.

38020034_2233151800240296_5027126896320577536_n.png

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...