Recensione – “Universi Sconosciuti” di Angela Contini

Buonasera peccatrici, una novità di oggi e purtroppo arrivo solo ora… Non avrei voluto perdere un minuto, come voi non dovete perdere un minuto ancora per accaparrarvelo! Un’avventura travolgente, un Urban-Fantasy che vi terrà incollati dalla prima all’ultima pagina. Kevan e Abby vi aspettano con tutte le loro particolarità!

universi sconosciutiSinossi:

Abby Allen si definisce “un’edizione limitata”, non per esemplare bellezza, ma per una serie di qualità che la rendono un tipo curioso e un po’ fuori dal comune. Diciotto anni, logorroica e con la sorprendente capacità di creare situazioni imbarazzanti, Abby ha una fissa per Superman e spera di incontrare un ragazzo che, pur senza superpoteri, gli assomigli almeno un po’, per integrità ed eroismo. Il destino sembra accontentarla e quando incontra Kevan, la sua vita prende improvvisamente una strana piega, dando inizio a una girandola di eventi che un passo alla volta, riveleranno il segreto che è sepolto nel suo passato. In una realtà dove nessuno è ciò che sembra, si sta compiendo una guerra aliena in cui si muovono personaggi intriganti e complessi. Le loro storie si intrecceranno irrimediabilmente le une alle altre, costringendo Abby a subire agghiaccianti rivelazioni su se stessa. Saranno Kevan e un gruppo di ragazzi dotati di poteri straordinari ad accompagnarla in questa avventura, e mentre scende a compromessi con il suo nuovo io, sarà l’amore che prova per Kevan a tenerla saldamente ancorata alla realtà. E allo stesso tempo, la costringerà a prendere decisioni che la allontaneranno sempre di più dal suo supereroe.

Autore: Angela Contini
Titolo: Universi Sconosciuti (Hunted Series Vol. 1)
Genere: Sci fi, Urban fantasy, Y. A.
Editore: New Compton Editori
Data pubblicazione: 18 settembre 2018
Pagine: 281
Prezzo e-book: Euro 1.99

Recensione

IMG_20180918_220000.png

“Mi chiamano Abby Fiumidiparole Allen. In realtà il mio vero nome è Abigail Eglantine Allen”

La certezza è che non si tratta una ragazza “comune”. Descriverla logorroica probabilmente è riduttivo. Lei è molto più: casinara, disadattata, distruttiva, imbranata, impacciata… un vero disastro. Tutto quello che potete pensare che a voi non capiterà mai, a Abby sicuramente è già successo. Chiaramente una come lei, non sogna neanche una storia d’amore normale, e meno comune di lei deve essere il suo fantomatico “uomo”. Già, perché lei il suo futuro lo vede solamente affianco a “superman” o a un suo surrogato?…

Ma allora perché quell’espressione, quelle immediate sensazioni quando vede lui…

“Il tipo è alto, più della media. Sfiorerà almeno un metro e novanta. Il suo viso ha linee definite e forti, un velo di barba sulla mascella gli dà un’aria da selvaggio del west. Il taglio di capelli sembra essere curato nei minimi dettagli. Sono castani, corti sulla nuca, e con un ciuffo più lungo sul davanti che gli copre parte della fronte”

IMG_20180918_220211.png

“Se qualcuno avesse dei dubbi sull’effettiva esistenza di Dio, questo ragazzo potrebbe facilmente far cambiare idea a qualsiasi ateo, perché solo una mano divina può aver creato una tale meraviglia”

Lui si presenta al fianco di una ragazza, che da come intrecciano le lingue, e non per parlare, tutto fa pensare che facciano coppia fissa. Sono i suoi nuovi compagni di classe, Kevan e Dakota. Già l’inizio della conoscenza si presenta sfavillante tra i tre… O mamma, un altro triangolo? non sembra proprio un triangolo in quanto anche il prof. Lexi sembra un tipo interessante…

“Il… professore con il nome da… femmina? (…) Non volevo essere offensiva, davvero (…) Voglio dire… il professor Lexi è di sicuro un Lexi con tutti gli attributi, e piuttosto belloccio per giunta”

Ma ci troviamo di fronte a cosa? Un intreccio di storie studenti/professore…

AhAhAh, immaginatevi la mia risata demoniaca… Ma non vi avevo presentato il romanzo come un Urban Fantasy? Allora vi aspettate che vi dica tutto io? Io ve li ho presentati, sta a voi andare ad informarvi, anzi proprio leggendo questa storia così… avvincente, superlativa, stupefacente, inimmaginabile, profonda, strappacuore…

Aspettatevi di tutto quindi… Non solo scintille ma fuoco e fiamme, maremoti, uragani… usate tutta la vostra fantasia per muovere in questo mondo fantastico tantissimi personaggi che nessuno forse sarà come immaginate a primo acchito… Ogni vostra certezza si ribalterà, un mistero prenderà forma dalla prima pagina per accompagnarvi per tutta la storia.

“Immaginate un treno che sta per venirvi addosso, immaginate che quel treno viaggi a una velocità di oltre trecento miglia orarie e immaginate di essere legati alle rotaie. E’ così che mi sento adesso”

E’ troppa la curiosità con la quale vi lascio???? E’ solo stuzzicare un po’ la fantasia…

la mia opinione

Vi chiedo immensamente scusa per avervi lasciato così, ma comprendetemi, in un fantasy tutto può succedere, ma meno indizi avrete e più sarà lo stupore che vi spingerà pagina dopo pagina a saperne di più. Mi preme precisare, inoltre, che lo possiamo classificare come uno “Sci fi” (Science Fiction), un urban fantasy con sfumature Young Adult. I vari generi sembrano alternarsi, mescolarsi, virare a meraviglia per mezzo della penna di Angela Contini, che attraverso i suoi protagonisti, snocciola alla perfezione tutta la storia. I punti di vista sono di tre personaggi, e con questo continuerò ad insinuarvi i dubbi, lo so. Ma questo intervallarsi di voci sarà necessario per il lettore, per conoscere meglio le loro personalità. Vi sorprenderete a ridere per le mille disavventure successe ad Abby con il suo modo singolare e ironico di raccontarsi; i vari punti di vista saranno opportuni alla comprensione dell’esatto svolgersi dei fatti, qui e… Ovunque loro si troveranno!!! Ovviamente avrete capito che abbiamo a che fare con personaggi “particolari”… Ed è proprio la loro peculiarità e quell’alone di mistero che li circonda a renderla una storia unica nel suo genere.

Sapete quanto io ami perdermi tra le ali della fantasia, crearmi certi mondi fantastici. Vi assicuro che questo romanzo potrebbe essere una bella sceneggiatura cinematografica da far invidia ai più grandi registi americani… Attendiamoci gli altri volumi e secondo me, potremmo avere tra le mani il nuovo twilight, un fenomeno del tutto italiano!

converse.jpg

Vi lascio con questa immagine, che rende perfettamente l’idea di Abby, la contraddizione fatta persona. Come metterebbe una converse con un abito da sera, sarebbe capace di rinunciare al grande amore per…

Voi rinuncereste a ciò di cui avete di più caro solo per proteggerlo? Io non ho così tanti attributi… Ma chissà, cosa saranno disposti a fare i nostri protagonisti per il loro amore?…

Le coordinate ve l’ho indicate, non bisogna poi andare così lontano per scoprirlo. La certezza che ho, è che un romanzo così non può di certo passare inosservato! Lo consiglio veramente ad una vastità di lettori!!!! Non mi deludete!!!

A prestissimo, la vostra Maika.

38029029_2233150690240407_8698156180037435392_n

 

 

 

7 pensieri su “Recensione – “Universi Sconosciuti” di Angela Contini

  1. Pingback: Recensione in anteprima – “Polvere di Stelle” di Angela Contini | Peccatrici Librose

  2. Pingback: Recensione – “Oltre l’infinito” di Angela Contini (Hunted Series Vol. 3) | Peccatrici Librose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...