Recensione – Erzsèbeth Bathory Storia della Contessa Vampira di Alessandra Uscè

Bentrovate Peccatrici, siete pronte a salire con me sulla macchina del tempo, che ci riporterà nelle terre Ungheresi, dalla perfida (e chissà se proprio così!) Erzsèbeth Bathory? Sì, non vi sbagliate, la stessa di Anastasya Bathory… Se non ve la ricordate, andate a rispolverare la recensione, dopodiché vi consiglio di leggerle entrambe! https://peccatricilibrose0.wordpress.com/2018/10/11/recensione-anastasya-bathory-di-alessandra-usce/

51YvDiNsspLSinossi

Erzsèbeth Bathory, nasce a Niyrbator in Ungheria nel 1560. Appartenente a una delle famiglie nobili più potenti di quel tempo e cresciuta in un ambiente dove la schizofrenia e la violenza regnavano sovrane. All’età di soli 11 anni, viene promessa in sposa a Ferenc Nadasdy, capitano sempre impegnato nella guerra contro i turchi (Crociate), costretta dalla famiglia e obbligata a rinunciare alla cosa più importante della sua vita. Già di indole violenta e ossessionata dalla ricerca dell’eterna giovinezza, comincia a dedicarsi all’occultismo e alle arti magiche, dove Darvulja, una potente strega, la inizia alla stregoneria e alla magia nera divenendo sua amica, maestra e complice. Il sangue diventa la sua ossessione, convinta fosse un elisir di giovinezza e di immortalità, ma torturando ed uccidendo giovani vergini ragazze. L’ enorme dolore per la perdita del figlio, la porta alla pazzia e diventa più sadica e crudele. Condanna così la sua anima nei luoghi più oscuri della tenebre, per l’eternità. Il destino le fa incontrare Vlad, detto Dracula, Principe di Transilvania e divenuto vampiro. Tra i due scoppia la passione ma Vlad custodisce una storia mai raccontata a nessuno e che svela a Erzsebèth per aiutarlo ad ottenere vendetta. L’impresa è ardua e la contessa si ritroverà a fare una scelta difficile. Qualcuno la tradirà, riportando alla luce un vecchio segreto che Erzsebèth non svelò mai a nessuno. Intanto però le voci sul suo conto e su ciò che avviene nel suo castello, circolano, sino ad arrivare direttamente al sovrano Mattia II, il quale, insieme a Thurzò, cugino della contessa, apre un’inchiesta sul conto della Bathory per la misteriosa scomparsa di numerose ragazze. Viene accusata di aver commesso efferati omicidi e di aver ucciso circa 650 donne, di aver bevuto il loro sangue e aver fatto in esso dei veri e propri bagni. Per questo definita la Contessa Vampira…

Autore: Alessandra Uscè
Titolo: Erzsèbeth Bathory Storia della Contessa Vampira
Genere: Dark Fantasy
Editore: Self Publishing
Data pubblicazione: 1 dicembre 2018
Prezzo e-book: Euro 0,99

recensioneLa storia narra della sua nascita risalente al 1560, con origini nobili, rafforzando ancora di più il suo potere con un matrimonio di “convenienza”. Lei è Erzsèbeth Bathory, una donna veramente esistita, accusata degli omicidi efferati di 650 donne e della sua relazione “complicata” e diabolica con il “Conte Dracula”, sì, proprio lui.

La penna di Alessandra Uscè è riuscita a romanzare la vita di questi due temibili personaggi, addolcendo le loro sfumature dark. Ma torniamo a Erzsèbeth e Vlad, secondo l’autrice…

La Contessa Erzsèbeth, nonostante quel matrimonio non voluto, i figli nati da quell’unione, sono tutto per lei e la perdita di uno di loro, la manda fuori di senno…

“La vendetta sarà la mia unica ragione di vita. Tutti mi temeranno, ovunque porterò la morte poiché IO sarò la morte. Cadranno i tuoi figli per mano mia, vivrò per questo, ucciderò per questo, il loro sangue sarà il mio nutrimento e la loro terribile sofferenza mia infinita gioia”

… E l’insana paura che la sua bellezza sfiorisca insieme al passare degli anni, la fa arrivare a lei, la strega più potente e famosa: Darvulja. I sospetti della Contessa verranno confermati e incentivati da quest’ultima arrivata… Ma ricercare quella  “materia prima” a lei necessaria, costerà la vita di tante giovani. Dei veri bagni di sangue investiranno  le segrete del castello di quella che diventerà ancor di più la donna più potente e temuta di tutto il Paese.

19366628_10207479202136690_5194509785231871184_n

Ciò che la Contessa non sa, che sarà a sua volta vittima di un inganno! Saranno ben due le persone, con obiettivi seppur così diversi, a voler la sua distruzione… La sua dipartita. Ma il fedele Vlad è sempre più vicino al suo proposito, il suo interesse è sempre più evidente… Come sembra essere corrisposto dalla Contessa, se non fosse per quella scoperta che la metterà davanti ad un bivio, che cambierà le carte in tavola.

Due amori che si contrappongono: da una parte, c’è quello che per una donna rappresenta l’amore più grande,  contro uno nuovo ma che prospetta finalmente un futuro, se vogliamo definirlo così, più tranquillo e stabile…  Offerto da quella passione ormai consolidata… E se si trovasse a dover scegliere?

“Lei aveva provato queste emozioni, adesso sconosciute, una sola volta nella sua vita, dopo non aveva mai più provato amore vero per altri uomini, compreso il defunto marito”

Vi dirò che in un colpo solo, quei due grandi amori, verranno distrutti… Un finale inaspettato, che vi vedrà correre senza pensarci ad Anastasya Bathory.

la-mia-opinione

Oggi lo chiameremo un restyiling…  Erzsèbeth già allora lo avrebbe chiamato ritocchino e lo avrebbe adottato. L’importante è: la Contessa c’è, c’è sempre stata ed è tornata in ottima forma, per raccontarsi.

Raccontarsi non è proprio esatto visto che  stavolta Alessandra Uscè ha lasciato la penna al narratore esterno. Piuttosto, come lo immaginate voi? Buono, cattivo… O magari è una strega o una sottospecie di mago? Io lo vedo come il fedele servitore, che conosce e sa tutto. Non come Dorka o quel terribile nano… Soprattutto lo immagino devoto e sincero.  Perché è con infinitesimale precisione che ci narra ogni fatto, ogni evento… Ogni sentimento ed emozione. Non sono escluse neanche la ferocia e la paura, ma anche l’amore immenso… Verso un figlio e verso un uomo!

Vi svelerò una cosa, io l’ho seguito e mi sono nascosta, l’ho dovuto fare… Certe volte la contessa mi ha spaventata. La mia paura è stata pari allo stupore difronte a cotanta bellezza… Da togliere il fiato. Capisco come Vlad, possa quasi aver perso la testa per lei… Solo che altre l’hanno persa per davvero 😦 …

Ma non facciamo spoiler, la Contessa è tutta da vivere, da gustare e da… Odiare! Vi assicuro che se poi correrete da Anastasya vi ricrederete e  in un battibaleno passerete dall’odio all’amore!

Mi chiedete, qual è il percorso giusto da fare? Vi dico, leggete questo romanzo e poi Anastasya Bathory dove all’inizio vi ho postato il link della recensione. Se invece avete già avuto il piacere di leggere Anastasya, sarà una conoscenza più approfondita di Erzsèbeth, necessaria a comprendere ogni sua scelta! Due romanzi sorprendenti, assolutamente da non perdere… Perché Alessandra Uscè, con la sua eleganza innata e quella capacità di portarti in epoche e in terre così lontane, è semplicemente unica! Anche stavolta, come in Anastasya e in Salem Witches (Dorothy protagonista, tutt’altra storia), per l’autrice destreggiarsi tra finzione e la realtà del periodo storico, è un vero gioco da ragazzi… E da non sottovalutare il suo essere artista a tuttotondo! Leggere i suoi romanzi è anche nutrire gli occhi di tanta bellezza, attraverso i suoi “dipinti”, i disegni… Adesso non vi resta che andare ad appurare ogni mia singola parola.

Vi lascio così, con tanta curiosità… Quella che non si deve mai lasciare insoddisfatta. Io grata all’autrice, le lascio le mie piume.

La vostra Maika tornerà presto con un’altra lettura!

38020034_2233151800240296_5027126896320577536_n

Link d’acquisto:

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=peccatricilib-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B07L2DF21D&linkId=f03d84ed6f20d1d3f7abfde023f97907&bc1=ffffff&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066c0&bg1=ffffff&f=ifr

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...