Recensione – “Scritto sulla neve” di Jenny Anastan

Buongiorno Peccatrici, è nel giorno dell’Epifania che torno con una nuova recensione, la prima del nuovo anno! Inizio proprio con lei, una delle mie autrici preferite, non lo nascondo: Jenny Anastan! Con un mese di ritardo mi sono approcciata a questa lettura… E mi è sembrata un vero “sogno”… A voi interpretare il perché. Seguitemiiiii!!!

41f+lj8nt9lSinossi

Possono le parole di un testamento far diventare realtà ciò che era scritto sulla neve?
Elisa è figlia di un importante notaio di Trento ma la vita che il padre ha pensato per lei non è quella che vuole vivere. Quella l’aveva trovata ad Andalo, nella magia dei paesaggi innevati delle Dolomiti, dove aveva incontrato Matteo e l’amore vero. Ma proprio quando sta per sposarsi, la sua famiglia la fa rientrare a casa facendo leva sui suoi sensi di colpa. Così da tre anni vive in gabbia: ha perso le adorate montagne, ma soprattutto l’amore del suo ragazzo e l’amicizia di una donna speciale, Anna, la zia di Matteo.
Un giorno, però, nello studio di un notaio deve confrontarsi con due novità sconvolgenti: Anna non c’è più, portata via da un tumore, e le ha lasciato in eredità il negozio e la sua casa ad Andalo. Elisa capisce che deve seguire la volontà della zia di Matteo anche se questo significa andare contro tutto e tutti. La scelta di Anna le darà la forza di lottare per una seconda possibilità, di fronteggiare momenti bui e scoperte sconvolgenti per fare in modo che la sua vita segua la strada che era scritta indelebilmente sulla neve.

Titolo: Scritto sulla neve
Autore: Jenny Anastan
Genere: Romance
Editore: Self-Publishing
Pagine: 216
Data Pubblicazione: 4 dicembre 2018
Prezzo: 3,99 gratis con Kindle Unlimited

recensioneSono ormai quattro anni che Elisa si sente come un animale strappato dal proprio habitat naturale e messo in cattività… In una gabbia però, “dorata”. Troppo per i suoi gusti! Dove l’elemento essenziale è l’apparenza.  Appartenere ad una famiglia importante per quella ragazza, significa sopravvivere. Diventare “donna” velocemente, non è una scelta, piuttosto una condanna: vivere senza l’amore rinunciando agli anni più belli e spensierati non si può definire in altro modo!

46221911_2108056272559389_6209712619054432256_n

Dover fuggire da Andalo, ha significato mandare in frantumi il proprio cuore. Ma soprattutto le è servito per capire che non occorre un elemento come il DNA a far da legame ad una famiglia, quando basterebbe un pizzico d’amore in più. Ma non è per questa consapevolezza che torna sui suoi passi e per la seconda volta abbandona Trento. Piuttosto una notizia inaspettata, improvvisa e soprattutto devastante… Come un fulmine a ciel sereno, sembra voler cambiare le carte in tavola, portando un po’ di chiarezza… Soprattutto a quei due cuori devastati dalle incurie dell’uomo e del tempo.

“Forse, però, dietro a questo gesto dettato dall’affetto, si nascondevano altre intenzioni. Altre possibilità… seconde possibilità”

La parola Andalo, riassume nel vocabolario personale di Elisa, neve, passione per lo sci, un lavoro che amava, amici ormai perduti… Ed un grande amore, un ricordo anche lui, ma mai sopito! Ma perché una ragazza nel pieno della sua giovinezza, decide di rinunciare a tutto ciò? Una vita che farebbe invidia a qualsiasi coetanea…

46221911_2108056272559389_6209712619054432256_n

Se poi colui che lascia si chiama Matteo, è figlio di albergatori (il che non guasta!), è maestro di sci ed è figo da paura? Nota bene, che il suddetto “figo da paura” ha solo occhi  per la sua Elisa.

“Lo fissai in viso e notai che i suoi occhi azzurri mi guardavano come se di fronte ci fosse un’estranea”

Eppure entrambi non vedono null’altro al di là di quello che hanno di fronte. Entrambi da qualche tempo, hanno illuso i loro poveri cuori con un sentimento spicciolo… E solo quando questi nell’incontrarsi riacquistano il loro battito naturale ed impetuoso, tutto torna a farsi chiaro… Tranne qualche mistero che resta al buio da troppi anni e che non aspetta altro che vedere finalmente la luce.

Arriverà anche per loro il momento giusto per uscire dai loro cantucci… anzi da quelle gabbie, che non sembrano poi così dorate? E se ognuno di loro avesse la combinazione giusta, la chiave giusta per liberare l’altro??? Lo lascio scoprire a voi… E questo non è il caso che La neve se ne frega (scusate se ho abusato del Liga!).

la-mia-opinione

“IO CI SPERAVO”

Tre parole che dicono tutto, ma che non vi raccontano niente… Ma che faranno scattare in un attimo la vostra fantasia.  Tre parole, che nell’uso comune, useremmo per dire “Io ci speravo che non mi deludesse”, “Io ci speravo che mi piacesse”… o “Io ci speravo che mi amasse”… Potete immaginarvi mille situazioni, ma leggendole ad un certo punto in questo romanzo,  quelle tre semplici parole, faranno impazzire i vostri cuori… E anche se vorreste provarci, vi assicuro che non riuscirete a placarne i battiti!

Cavalli imbizzarriti, battiti di farfalle assordanti… Vi terranno compagnia fin dalle prime pagine. Tra tutti i romanzi di Jenny Anastan (e vi assicuro che li ho letti ed amati tutti), “Scritto sulla neve”, è quello che mi ha immediatamente spiazzata e devastata!

Ho ritrovato all’istante, come presa dalla nostalgia, la sua inconfondibile scrittura. Fluente, sicura, brillante, competente e mai saccente, ti arriva con la sua immediatezza, in sincrono agli occhi e al cuore. Anche in questo romanzo Jenny non si è limitata a regalarci una bellissima storia d’amore, complicata da eventi. Se in passato abbiamo toccato temi delicati come l’Aids, qui ci regala un tema nuovo…  Un “problema” attuale e tutt’altro che marginale… Io ne so qualcosa!

Altro merito dell’autrice, la sua innata capacità di dare carattere ad ogni suo personaggio, anche di spessore e impiego diverso nella trama. Ciò è anche determinato e reso forse più facile, dalla narrazione a pov alterni… anche se sentiremo più spesso la voce di Elisa. Si sa, le donne sono sempre più loquaci 😉 . Volete sapere chi dei protagonisti ho amato di più? Non saprei dirlo.  Mentre altre volte ho saputo scegliere, stavolta ribadisco, sono stata subito rapita e portata ad Andalo,  che nonostante il personale rapporto complicato con la neve e il freddo, anche io, tra quelle montagne, mi sono sentita a casa, dimenticando tutto il resto, negandomi preferenze… Diventando semplicemente spettatrice attenta. Istantaneamente conscia del loro grande amore, che si respirava anche tra un veleno e l’altro… Sono rimasta incatenata alle pagine cercando la soluzione al mistero che ha sempre avvolto la partenza di Elisa e tutto quello che poi…

… Che lascio scoprire a voi, permettendomi di darvi solo un consiglio. E’ giusto seguire la ragione, saggio però ascoltare il cuore. Ricordatevi che certe scelte segneranno per sempre la vostra vita. Il futuro è il disegno di decisioni, giuste e sbagliate. La bravura sta nel prendere quella gomma in mano e poter rimediare, al momento giusto. Quindi fate attenzione ad ogni sbavatura… E ricordatevi, che solo voi, con quella matita, potrete scrivere finalmente la parola felicità. Seguite la penna di Jenny Anastan e capirete che non vi ho detto un filo di bugia!

La Befana è generosa, e sono convinta che non sarà mai tardi per regalarvi questo meraviglioso romanzo! Io, sulla mia personale scopa, ho portato a voi tutti gli indizi necessari, adesso non dovrete deludermi! Pronte con sciarpa e cappello? Avete preparato qualche fazzoletto? A scaldarvi ci penserà anche la mia diavoletta, che arriverà a voi annunciandovi il massimo dei voti!

43687254_323810238198699_276722973354754048_n

Lettura al top!

Link d’acquisto:https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=peccatricilib-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=B07FS5NHFD&linkId=475b2400d72150a281939921df63a383&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...