Recensione – “Evelyn – Macaron e una tazza di tè vol. 3” di Giulia Masini

Buon pomeriggio Peccatrici, aggiungo un altro bel capitolo alla mia serie del cuore! Già, per la terza volta, prendo la carrozza e me ne torno da loro: Janie, Mable, Evelyn e Abigail. Le loro Stagioni sono così diverse dagli “standard” del tempo… e per questo bellissime!!!! Che riempiranno delle ore, le nostre, da sogno!

51GLdNNFY1LSinossi

Inghilterra, 1865
Evelyn sta per affrontare la sua prima Stagione Mondana, ma non è affatto certa di riuscire a concluderla con il risultato che ogni debuttante spera: un matrimonio.
È goffa e, nonostante abbia perso molti chili, le sue forme rimangono sempre un po’ troppo rotondeggianti per attirare l’interesse di qualche gentiluomo.
Però, durante uno dei primi ricevimenti della Stagione, fa un inaspettato quanto bizzarro incontro con un amico d’infanzia che non vede da anni. Connell Ramsey è l’unica persona, a parte le amiche, che l’ha sempre accettata così com’è. Inoltre è simpatico e gentile, e sembra molto felice di trascorrere del tempo con lei. I due ricominciano a frequentarsi e diventano l’uno il confidente dell’altra, fino a quando Evelyn si rende conto di provare qualcosa per lui. Qualcosa che è ben diverso da una semplice amicizia. Ma lei, ancora insicura di sé, avrà il coraggio di farsi avanti?

Titolo: Evelyn – Macaron e una tazza di tè vol. 3
Autore: Giulia Masini
Genere/periodo storico: Romantico-Storico/età Vittoriana (autoconclusivo)
Prezzo: 2,99 e-book; 11,75 cartaceo
Editore: Self-Publishing
Data di pubblicazione: 20 Febbraio 2019
Pagine: 264 circarecensione

Londra 1865.
Per tutte loro è arrivata la “Stagione”, quella dell’amore. I “balli” ne scandiscono i tempi, i modi, e quei carnet se potessero parlare… Peccato che quello di Evelyn non sia tra i più gettonati, anche se è un buon partito. Probabilmente anche quell’innata insicurezza gioca il suo ruolo. 52584310_2357546487822706_2880259915429969920_n

Non si piace e tende ad isolarsi, precludendo al prossimo tutto ciò che c’è oltre quella facciata: una bellezza semplice, dal carattere dolce come… Come quei macaron che ama tanto! Tutta la sua vita è in simbiosi con il cibo con il quale ultimamente lotta, sentendosi messa sotto pressione proprio dalle sue amiche. Ma a qualcosa il controllo serrato di Janie, Mable e Abigail sarà pur servito? Infatti, le sue linee tondeggianti sono state sostituite da un corpo non esile, ma più sodo, e quelle guanciotte hanno lasciato spazio ad un viso più maturo seppur non magro come le sue compagne. Ma in fondo quel volto le ha sempre conferito quell’aria pacifica, dolce e simpatica… la stessa che respirava Connell e della quale si nutriva per mantenere viva quella “strana” amicizia. Ma tra due  bambini, anche se del sesso opposto, tutto è concesso…52757209_2272314949759259_7658408322105606144_n-e1550866378630.png

“Connell Ramsey, conte di Brentford (…), il suo più caro amico d’infanzia, era tornato ed era li, davanti a lei!”

Non ci poteva credere, ha quasi dovuto strabuzzare gli occhi, in quella situazione così bizzarra… se non fosse per le sue forme più femminili e quel viso più da uomo di lui, avrebbe pensato che il tempo doveva essersi fermato! Quella sensazione di deja vu, come quella ritrovata complicità… Ma il tempo perduto, ha portato con se un vagone di formalità insieme a quell’etichetta del tempo. Non erano più quei bambini spensierati e quel “tu” è stato seppellito insieme ai bellissimi ricordi di loro… Come quando Edward, suo cugino, ha avuto la lezione che meritava. Non è passato giorno da quando si sono ritrovati a condividere lo stesso tetto, che non l’abbia fatta sentire inadeguata…

“Beh, non farti strane idee su di lui. Sai cosa mi ha detto l’altro giorno? Che sei talmente grassa che fa prima a saltarti che a girarti intorno”

Ma com’è possibile, se Connell non ha fatto altro che difenderla dai soprusi di quel cugino del quale rinnegherebbe anche il legame di sangue che li unisce… Non è certo della stessa pasta di Philip, fratello di Ed e caro amico del conte Ramsey.
L’altra incognita è: perché quella strana insinuazione? Loro sono solo amici, anche se in diversi hanno lo stesso pensiero…

52596030_292438004761764_8672764977628577792_n.png
Ma quell’amicizia nasconde una passione comune, che per Connell diventa quasi un’ossessione. La stessa che l’ha messo in cattiva luce nei confronti di quel padre autoritario, che agli occhi del figlio si mostra quasi come un aguzzino.
Già una volta era stato allontanato, nell’attesa che la solitudine gli portasse consiglio. In risultato, contrariamente a quanto sperato dal genitore,  quell’inquietudine è accresciuta insieme a quella rabbia che l’ha portato a commettere un passo falso, al quale è seguito il secondo e forzato distacco da casa… Un “esilio” che ha rischiato di pagare con la vita.

Quel “qualcosa” di veramente inaspettato, che spiazza, spaventa, disorienta… che mette a dura prova tanti rapporti… E che mettono le coscienze di fronte a un sentimento tanto sconosciuto quanto potente! Non sarà facile accettarlo… soprattutto quando c’è chi dovrà fingere amore e chi al contrario soffocarlo.

Da parte mia, credo di aver messo “sotto vuoto” ogni vostra idea. A voi adesso liberarle, insieme al vostro cuore… che si unirà a quello di Evelyn e Connell.

la-mia-opinioneQuando il mio pensiero corre a quelle quattro ragazze, le penso come le mie amiche londinesi. Immagino di accantonare la modernità e la comodità di un volo in seconda classe e mi vedo a viaggiare su una scomoda carrozza senza arrivare mai. Ed io come ogni volta ho fretta, perché dopo aver conosciuto Janie e il modo di Giulia Masini di presentare i suoi protagonisti e le loro storie… sento quasi mancarmi l’aria con la loro assenza!

Al mio approdo, ho ritrovato quasi tutti, ed ho approfondito conoscenze delle quali prima avevo soltanto sentito parlare… solo che, quelle voci non erano le stesse, e ad un certo punto ho avuto una sorta di smarrimento. Non sentivo più, nella mia anima, la voce del narratore, quella voce maschile, ma ho sentito il bisogno di lasciarmi andare e coccolare dal quel suono rassicurante e a volte fuori dagli schemi, come si trattasse di zia Lety. Ho pensato a lei, perché lei sa sempre tutto e troppe cose, specialmente sui pensieri delle ragazze. E lei è una donna di mondo… Poi, un cambio, ecco perché vi parlavo di voci. Questa è calda e profonda, e non è un mio film mentale come la voce della narratrice esterna! Questo è lui, Connell! Correndo tra le pagine, il mio cuore ha iniziato di nuovo a battere, in maniera diversa, e i miei occhi insieme alla bocca curvarsi in un sorriso. A tratti ho sofferto, e il pov del protagonista è stato essenziale per conoscere i suoi tormenti e soprattutto la sofferenza generata da quel rapporto conflittuale con il padre. Scontri che hanno provato a fiaccarlo, mostrandoci il suo lato tenero e sensibile, ma dai quali ha saputo reagire andando contro tutto! Non vi parlerò del motivo… vi dico solo che la sua “dolcezza” vi stupirà.

Avrete capito che la voce di Evelyn la sentiremo solo nei dialoghi, perché quella che io immagino come narratrice, sarà bravissima, nei tempi e nei modi giusti a rifilarci nozioni importanti per far si che anche il nuovo lettore, non perda mai il filo del discorso! Immagino già te che stai leggendo questa recensione e non conosci la serie,  porti delle domande… Io ti consiglio di iniziare da Janie, ma se ti imbatterai per prima in Evelyn, niente paura, perché tutte le loro storie si svolgono in contemporanea, soltanto che ogni volume approfondirà la storia di ognuna di loro! Non vi darò mai la mia preferenza, perché veramente bisogna viverle e conoscerle tutte! Sono quattro ragazze totalmente diverse l’una dall’altra, e se vi aspettate storie simili perché ambientate nella Londra del 1865, scordatevelo! Diverse le storie, uniche saranno le vostre emozioni!

Vi accorgerete, ad un certo punto, che il pensiero che vi siete fatti su Evelyn è cambiato radicalmente! Io la immaginavo come quella capace di estraniarsi con un macaron, ricominciando con un altro. Avevo immaginato il suo lato dolce e non dovuto solo alla gola 😉 , ma non immaginavo che potesse arrivare a tanto! Il suo coraggio e la sua determinazione vi faranno accapponare la pelle… e sentirete il cuore impazzire più di un viaggio sulle montagne russe. Non immaginerete cosa riuscirà a fare, spinta da quel sentimento nuovo che piano piano ha sentito spingerle dentro al  petto! L’ha represso, questo ve lo posso dire, ma il momento dell’esplosione… Sarà folgorante!

Questo è stato il momento che ho maturato quella mezza piuma in più, aspettando quel pathos… In attesa poi di trovare quella soluzione! Peccatrici, l’ho amato da impazzire, conoscerete due personaggi unici, feriti in modo diverso da due figure perfide! Vedrete quanto è stata brava Giulia Masini a farvi arrivare ogni loro sentimento, positivo o negativo che sia! Un’analisi più interiore in questo volume, ma la stessa voglia di lottare e in certi versi di “ribellarsi” a quelle etichette a loro troppo strette!

Ricordatevi, bisogna sempre inseguire il proprio sogno, senza mai arrendersi… per non incappare poi in quella bruttissima parola, “rimpianto”. Non dico che sarà facile, ma meglio dire, almeno ci ho provato. Connell, lui l’ha fatto… A voi scoprire il risultato e soprattutto, cosa è successo lungo quel cammino. E ricordatevi questa frase fatta: dietro un grande uomo, c’è sempre una grande donna. Sì, è vero, loro sono due ragazzi, ma avranno molto da trasmettervi.

Da leggere, perché vi scorderete del solito cliché dei ragazzi ricchi e viziati, del belloccio e dannato. Evelyn e Connell sono semplicemente unici! Ancora i miei complimenti a Giulia Masini!

A prestissimo dalla vostra Maika.

38029029_2233150690240407_8698156180037435392_n

Per acquistarlo, clicca qui!

Gentilmente fornito dall’autrice.

Un pensiero su “Recensione – “Evelyn – Macaron e una tazza di tè vol. 3” di Giulia Masini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...