Segnalazione Un amore sporco di Maura Grignolo

Sinossi: “ Noi siamo sempre stati una bugia “.
Un uomo soffocato dal peso delle sue colpe e dei suoi demoni, questo è Blake Cress.
Questo sono io.
Il buio mi ha chiamato a sé molto tempo fa. Ha reclamato il mio cuore, la mia anima. Ogni frammento della mia vita che ancora osava brillare di luce. Mi sono inabissato tra le sue braccia, lasciando che mi cullasse in modo da espiare i peccati che mi avevano portato a perdere tutto.
A perdere la donna che amavo più della mia stessa vita.
Frammento.
Sono solo questo ormai.
Un fantasma che vaga in questa casa, vuota, con l’eco di quello che una volta vi abitava. Io, il mio sorriso. La mia famiglia.
Stanze prive di vita in cui aleggia solo il suono delle mie lacrime, intrappolate come me.
Le sento ancora, le sue urla mentre, agonizzante, la guardavo morire. Il calore del fuoco che divampava in me e che ha ucciso per sempre il vecchio Blake. Ogni giorno sento ancora la mia stessa volontà messa in ginocchio e il mondo morire per sempre.
Una punizione per qualcosa che non avevo fatto.
Tutto per punire lui. L’uomo più importante della mia vita. Mio fratello.
Stanco, vivo in questa prigione che mi sono costruito attorno per proteggermi dal mondo.
Fino al suo arrivo.
Evelyn.
Il mio punto di non ritorno.
Ma come posso cambiare quello che ho fatto?
Una fottuta scelta sbagliata ha mandato all’inferno troppe vite.
Rapita, torturata, tutto per proteggere quell’uomo che non mi ha mai dimostrato un solo briciolo d’amore.
Mi odio, ma soprattutto la amo.
Le nostre strade non avrebbero mai dovuto incrociarsi. Se lei non avesse scattato quelle foto…
Lei è il bene, io il fuoco che rende perenne l’inferno. Non posso farmi conoscere, non voglio che veda chi si cela dietro questo volto abominevole.
Non posso donarmi di nuovo a qualcuno. E non intendevo farlo.
Ma il suo tocco brucia più della benzina.
Il suo sorriso mi scava dentro ferite che di doloroso non hanno niente.
Lei, che non ricorda chi sono davvero. Non vede in me il male che le ho fatto per colpa di un amore malato.
Perché sei dovuta arrivare?
Non devo desiderarla, lo so bene.
La mia voglia di lei è pericolosa. Io non posso dare niente a nessuno. Ho amato un tempo. Ho amato davvero. Ma ormai sono buio e disperazione.
Sono marchiato dal male.
Lei mi confonde. Ogni suo gesto mi fa desiderare di essere ancora l’uomo che ero. Ma quel giorno ha disintegrato tutto ciò che consideravo vita, luce, importanza. Ha preso il mio cuore e lo ha bruciato, lasciandomi inerme a chiedere una fine che non mi è stata concessa.
Lei, che mi maneggia con cura per paura che possa rompermi, non sa che giorno dopo giorno si sta lentamente innamorando dell’uomo, del mostro, che le ha rovinato la vita.
Devo dirle addio, per proteggerla dalla furia di un uomo che non sa cosa sia la pietà.
Ma proprio non ce la faccio.
La amo.
Lei è tutto ciò desidero. La fiamma pura e bellissima che potrebbe concedermi una nuova possibilità di essere felice.
Ho abbracciato il buio tanto tempo fa. Ma poi è arrivata lei, facendomi desiderare di vivere.
Io le appartengo.
Sono parte di quel cuore a cui ho fatto del male. Sono parte di quella ragazza che non mi fa sentire un’ombra che si nasconde.
Ma il nostro amore è nato nel peccato, nella menzogna. Nell’odio e nel male. Non può esserci redenzione per me. Non può esserci lieto fine per noi.
Non ci sarà.
Siamo condannati a distruggerci l’uno con l’altro.
Lui non ci lascerà mai andare. La odia. La vuole morta. Solo allora il suo segreto sarà al sicuro.
E io farò di tutto per proteggere quella ragazza, anche a costo della mia vita.
Del sangue sarà versato. Nel male noi tutti affogheremo.
Il nostro amore è letale come il fuoco, appassionato, selvaggio, disperato.
Il nostro amore sarà la sua condanna.
Il male mi scorre dentro.
Sono un angelo caduto nato all’inferno.
E dall’inferno non uscirò mai.

Pagine: 519

Genere: Erotic Romance Auto conclusivo

Disponibile su Amazon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...