Recensione a cura di Angel “E’ realtà se ci credi” di Matilde Bella

Buonasera miei peccatori stasera vi parleremo del romanzo di Matilde Bella.
Ora vi lascio alla opinione di Angel che lo ha letto per noi.

59927433_10210962835226628_1852975657454141440_n.jpg

Titolo: È reale solo se ci credi
Autore: Matilde Bella
Data pubblicazione: 23 Aprile 2019
Editore: Collana Floreale 

link d’acquisto: https://amzn.to/2F3WrEl

TRAMA

…puoi aver gonfiato i muscoli, ti sarà spuntata la barba e avrai pure quell’atteggiamento da playboy, ma per me sei sempre quel timido bambino che, esattamente dieci anni fa, mi ha fatto battere il cuore…

Matilde era soltanto una bambina quando conobbe Gabriele, durante le vacanze estive trascorse a Cala Liberotto, una località turistica situata in Sardegna. Le piaceva stuzzicarlo e non avrebbe mai immaginato che dietro quei loro giochi si nascondessero le basi per una grande storia d’amore.
Adesso è ormai una diciassettenne e ha appena terminato la quarta superiore. Sono passati dieci anni da quando quel bambino tanto speciale le aveva rubato il cuore e, per una serie di coincidenze, i due si rincontrano nella stessa località marittima. Lei è sarda, lui pisano, così cominciano una relazione a distanza, nonostante le difficoltà. Il romanzo è ambientato fra i luoghi più caratteristici della Sardegna e delle altre regioni e città attraversate dai personaggi: la Sicilia, terra del padre, la stessa Pisa, Firenze e Lucca.
Matilde, però, comincia ben presto ad avere dei problemi di salute che sembrano aggravarsi sempre di più.
Il passato li ha uniti e il presente li ha fatti scoprire innamorati, ma il futuro che li attende non sembra del tutto roseo come si aspettavano.
…E se i sogni che credevi ormai avverati, in realtà fossero ancora lontani dall’essere veramente tuoi? Quanto ancora sei disposto a lottare per vedere i tuoi obiettivi finalmente realizzati?

recensione

A volte due persone sono destinate ad essere una cosa sola. Grazie alla penna di Matilde Bella il lettore entra nel suo mondo dove la forza di volontà e quel sentimento puro che è l’amore sono i principali ingredienti. Essendo un romanzo d’esordio, come lettrice ero curiosa di scoprire il talento di questa scrittrice e devo dire che sono piacevolmente colpita. Descrivere le emozioni e riuscire a coinvolgere il lettore non è un’impresa semplice, ma Matilde è riuscita a coinvolgermi nella lettura. Ho iniziato a leggere e non mi sono più fermata, volevo saperne sempre di più, scoprire la vita della protagonista e il suo rapporto con Gabriele, un amore cresciuto negli anni.

Io e Gabriele ci eravamo creati un nostro “per sempre” in quella Cala Liberotto e l’ipotesi della partenza sembrava così surreale che, quando saltava fuori tra un discorso e l’altro, lui rispondeva tra smorfie di dolore: «No, non farmici pensare!»

In questo romanzo mi ha colpito il trasporto emotivo e le vicende reali dei protagonisti. Ho vissuto la vacanza con loro in Sardegna, nei luoghi meravigliosi descritti nel romanzo e quando sono giunta alla fine ne volevo ancora di più perché Matilde e Gabriele sono IL PER SEMPRE.

«Ma tu perché mi ami?» chiesi, ma lui rise della mia domanda. «Ma come? “Perché ti amo?”» «Sì. Si dice sempre “ti amo”, ma non si dice mai il perché, né da quando. Insomma, ce lo siamo detti a dicembre…» «L’8 dicembre, verso l’una del mattino» mi interruppe. «Esatto. Ma non credo che tu mi amassi soltanto da quel giorno, no? Ecco, allora, quando hai capito di amarmi? E perché mi ami?» «Ok, vediamo… Beh, potrei dire che ti amo perché sei bellissima, perché sei più matura dell’età che hai. Perché sei intelligente ma sai essere anche tanto “stupida” quando sei insieme a me. Perché sei dolce e sai essere tanto sexy quanto bambina. La mia bambina da proteggere… E tu? Tu perché mi ami?»

Consiglio la lettura a chi ama le storie d’amore quelle vere e pure, a chi ama perdersi in una bella realtà dal finale inaspettato ma coerente. Come procede la loro vita? E come dice l’autrice, noi lettori siamo liberi di scegliere il finale se la porta rimane aperta. 

Vi do appuntamento alla prossima lettura.

Un pensiero su “Recensione a cura di Angel “E’ realtà se ci credi” di Matilde Bella

  1. Major depression is definitely a critical healthcare problem, and you ought to get poper mmethods to treat it.
    But itt really requires lots of energy, and in some cases youu don’t know howw
    to deal with it. This informative article consists of
    several valuable tips to helkp you handle
    your depression and live life towards the max.

    A good way to battle mazjor depression is to help
    oneself feel happy. It may sound straightforward, but once life
    has got tto the sstage that you just find it dificult to get out oof mattress and
    have dressed every morning, regardless how tough
    or tiring it might be, hop for the reason that shower room and
    pock out a complementing outfit to use for a day.

    Looking gooid will assist you to feel happy at the same time.

    Make ccertain you’re getting about seven time off sleep at
    night an evening. People with despression symptoms have
    a tendency to both sleep inadequate or excessively significantly.

    In any case, each your mood and your overall health
    will suffer. Routine your sleep at night habits so
    that you’re receiving the optimal amount of sleeping each night.

    Should you suffer from despression symptoms, developing a animal might help alleviate this issue.
    Research indicates that thyose who individual animals aree not as likely to hzve major depression. Having a pet will allow you
    to feel much less isolated. Conaidering that animals require attention, you may sense a feeling of becoming necessary.
    A senxe of being needed cann be a powerful antidote to struggling with
    depressive disorders.

    Shuut down the television, particularly thee news. The media
    is notorious for working on all off the awful in the world, only relying on pleased accounts when they have extra time that they
    need fluffed out. Takee a rest in the ills oon the planet you can do nothing
    at all about they are going to only ddeliver
    your frame of mind further more lower.

    Be mindful, though liquor can feel like other people you know while
    you are fighting despression symptoms iit actually may be your enabler.
    If you feel your self attracted to liquor with your moost challenging instances – youu then must avoid it entirely!
    Liquor and despression symptoms aare really shut cousins and like to stff on the naive!

    You now must feel somewhat far better after reading these
    pointers. Whjch had been lots of information, but at
    the very least now ddo you know what to perform andd where tto start wiith enhancing your intellectual health.
    You could always refer returning to the aforementioned list of ideas in the event youu forget anything.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...