Recensione Il lato nascosto dell’amore di Erika Lenti

Ecco a voi un’altra recensione della nostra Deborah, scopriamo insieme la sua ultima lettura.

IMG-20190425-WA0013[3792]

TITOLO: IL LATO NASCOSTO DELL’AMORE
AUTORE: Lenti Erika
SELF-PUBBLISHING
LINK: https://www.amazon.it/dp/B07R8K7V1Y/

DATA PUBBLICAZIONE: 14/05/2019
EBOOK IN PREORDER PREZZO LANCIO SOLO PER IL GIORNO 14/05 € 0.99
PREZZO EBOOK: €1,99
PREZZO CARTACEO: €12,47
Pagine 271

SINOSSI

Da quando un incidente le ha deturpato parte del viso, Adelia vive nascosta tra le quattro mura della sua stanza. Esce di notte, quando piove, con il cappuccio alzato. Solo nell’oscurità profonda riesce davvero a sentirsi libera. Nel buio, e nel vecchio cinema del signor Baxter, dove ha iniziato a lavorare.
È tra quelle poltrone rosse che Noah, talentuoso fotografo tornato in città per il matrimonio della sorella, la vede. Vede il suo lato perfetto, il profilo che le cicatrici non sono riuscite a segnare, e ne rimane affascinato. Ma Noah non sa che Adelia è la testimone dello sposo. Non sa neanche che cosa si cela dall’altra parte del suo volto, dove c’è molto di più del marchio di una tragedia.
Adelia non ha nessuna intenzione di partecipare al matrimonio e mostrare al mondo il proprio segreto.
Noah, invece, ha tutte le intenzioni di scoprire chi è la ragazza che non vuole fare da testimone allo sposo.
Sarà una banale scommessa a cambiare le carte in tavola.
Noah e Adelia dovranno imparare a fare i conti con la passione, quella che arriva all’improvviso e travolge tutto, e con i pregiudizi della gente.
Perché l’amore ha sempre un lato nascosto, bisogna solo saperlo guardare.

recensione-1

Cosa succede quando non vuoi essere vista, quando vuoi che nessuno ti veda davvero,m quando soffri forse troppo per imparare tu stessa ad accettarti, e poi all’improvviso qualcuno ti vede?
Adelia vive nell’ombra, con una sofferenza dentro indicibile, dopo un brutto incidente che l’ha deturpata.
Lei crede che nessuno vorrò guardarla, vederla, dietro quello che la sua fisicità mostra e allora si chiude.
Questo romanzo, un po’ in stile favole Disney, richiamando forse la storia della Bella e la Bestia, ma in maniera del tutto personale e incantevole, parla proprio di questo.
Di ciò che c’è dietro a quello che mostriamo al mondo, a quello che è il nostro fisico.
Con profondità, delicatezza e intensità, l’autrice tratteggia una storia originale e incredibilmente coinvolgente di Adelia e di Noah, all’apparenza così diversi eppure simili. Perché si trovano, si cambiano, si vedono. Perché amano l’arte, ciascuno la sua, cinema e fotografia, ciascuno a suo modo ma sono complici da un certo punto in poi, anche in questo.
Perché la storia è accattivante e tiene incollati fino alla fine, perché c’è un rapporto stupendo che spicca non solo tra i protagonisti, ma anche con i loro fratelli.
Tutto quello che è questo romanzo, ha colpito al centro di me.

Ma non è così che deve andare. Prendo la macchina fotografica per immortalare quella bellezza ambivalente e mi convinco che si tratta soltanto di una stupida scommessa. In fondo la vita è un gioco in cui muovi la tua pedina in base alle scelte fatte e io il mio piano d’attacco l’ho già pianificato. Non sarà Adelia a farmi cambiare rotta, imponendomi qualcosa che non ho scelto.

 Tutto avviene per una scommessa ma poi tutto cambia dentro di loro e due anime distanti, un uomo bellissimo e abituato al bello e una donna ferita, si trovano esattamente a metà strada e non senza difficoltà e battibecchi. Ma tutto quello che arriva al lettore, di questo loro rapporto, attrae incredibilmente e convince.

Un romanzo profondo, dalla storia drammatica, dolce e intensa, che di sicuro non può non coinvolgere e non lasciare il segno.

 

Non lo credevo possibile, eppure Noah è riuscito a buttare giù quel muro che ho costruito intorno a me. Alle volte, sotto uno strato di terreno duro c’è una superficie più soffice, che può essere erosa.

 

Mi hanno colpita questi personaggi, forti, profondi, che piano piano arrivano al lettore ma che al tempo stesso crescono durante la narrazione, mutano, proprio come da una scommessa diventa un atto di cuore e di fede, riuscire a salvare il cuore dell’altro. Un messaggio di speranza e di rinascita condito da altri mille preziosi ingredienti che qui, per una lettura perfetta, non mancano di sicuro.

Adelia, con le sue insicurezze e nonostante quelle la sua forza e Noah, con la sua essenza che sa plasmare e cambiare per lei, il modo in cui lui la scuote, la ferisce, la salva, la stupisce, la ama… sono totalizzanti anche per chi legge.

«Tu vivi, Adelia? Tu sopravvivi!» Non so perché reagisco in questo modo duro, invece di spiegarle come sono andate in realtà le cose, ma l’angoscia mi porta sulla difensiva.

 Bello, bello, bello, non ho altre parole per questa storia che mi ha colpita e mi resterà a lungo in testa e per sempre nel cuore. Leggetelo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...