Buongiorno peccatori, la vostra Thammy è ancora qui, eccomi a parlarvi della mia ultima lettura.

TRAMA:

Sean De Luca è un uomo pericoloso, un ex galeotto. Ha fatto fortuna diventando il braccio destro di un boss della mafia di New York. Spietato, vendicativo, usa le donne solo per divertirsi, e si guarda bene dal farle restare nel suo letto per più di una notte. Ma qualcosa dentro di lui cambia quando conosce Sonya Markova. Sonya ha una vita ben diversa dalla sua: è felice, innanzitutto. Ha una famiglia che la adora e un fi danzato innamorato. Ma un giorno succede l’imprevedibile e la sua esistenza cambia per sempre: finisce nelle mani di una banda di narcotrafficanti, rapita per errore. La spirale di violenza di un mondo che non le appartiene sta per inghiottirla per sempre, ma Sean rimane così affascinato da lei da mettere in discussione, per la prima volta, ciò che gli viene ordinato. E il destino di entrambi potrebbe cambiare per sempre.

Un incontro voluto dal caso.
Una scintilla che scatta all’improvviso.

Nel romanzo “Ancora un giorno di te” di Laura Gay ho trovato una trama accattivante che mi ha molto incuriosita. Durante la lettura però ho avuto la sensazione che ci fossero delle forzature. Mi sono trovata in difficoltà nella prima parte del libro con Sonya perché non condivido il personaggio femminile. Ho faticato ad entrare in empatia con lei e con le sue reazioni per me poco realistiche. Mentre mi è arrivato molto di più Sean.Le vicissitudini che la protagonista incontra hanno un risvolto interessante, molto buoni i dialoghi. La storia in un crescente di eventi che però poi si perde alla fine del romanzo. Non mi piace la conclusione che si distacca troppo dalle premesse dell’inizio. Né concordo con la reazione dei genitori di lei che è poco credibile. Laura Gay ha una buona scrittura, molto scorrevole. Il suo stile mi è piaciuto. Nell’insieme molto buono, storia forse un po’ prevedibile e che non mi ha preso emotivamente come speravo.

Curiosa di leggere altro di questa autrice, nel frattempo vi dico leggetelo e ditemi che ne pensate.

Alla prossima, la vostra

Thammy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...