RECENSIONE IL GIARDINO DELLA LOCANDA DEI LIBRI DI VIVIANA PICCHIARELLI

TRAMA
Dopo la morte della madre Ginevra e Celeste hanno provato a recuperare il loro rapporto, ma le troppe incomprensioni legate a un passato mai dimenticato le hanno allontanate al punto da farle sentire due estranee. È facile che le tensioni tornino a galla. Ginevra ha chiuso la relazione travagliata con Riccardo, mettendo fine ai progetti che si era illusa di poter condividere con lui. Celeste invece non può fuggire di fronte al dolore per la perdita, reso più acuto dal ritrovamento di tre taccuini appartenuti alla madre. In quelle pagine potrebbe esserci la chiave per scoprire la verità su un padre che non ha mai conosciuto. A sostenere entrambe c’è Matilde, la proprietaria della Locanda dei Libri, sul lago Trasimeno, le cui stanze, mai sazie di far da teatro ad amori, amicizie, scontri e rappacificazioni, saranno ancora una volta il luogo in cui si consumeranno drammi familiari: ma sarà proprio lì che Celeste e Ginevra riusciranno finalmente a venire a patti con il passato e a concedersi la possibilità di amare ancora.
È possibile trasformare i rimpianti in felicità?

Eccomi con la mia recensione che dire, parto dicendo che non è propriamente il mio genere e mi sono messa in gioco… Devo dire che non mi è dispiaciuto! Nn voglio parlare volontariamente del romanzo, perché penso che la trama riassuma perfettamente il succo del libro, quindi per non spoilerare, andrò a sensazioni. Troviamo tantissimi personaggi che si intrecciano che mano mano svelano le loro debolezze e la loro personalità. Ginevra, Riccardo, Matilde, Claudio, Celeste e Federico. Verranno svelati segreti, ci saranno diverse incomprensioni e ci sarà chi perderà se stessa. Il processo sarà lungo, le indecisioni molte e gli scontri saranno inevitabili, per due sorelle che non hanno mai avuto un rapporto, un legame. Ginevra e Celeste avranno il loro bel da fare per ritrovare la loro felicità e solo una di loro, riuscirà finalmente a chiudere il cerchio. Sarà disposta a mettere da parte i rancori, la gelosia per riunire finalmente un padre e una figlia che non si sono mai conosciuti? Riuscirà Ginevra a ritrovare il suo io interiore? Non vi resta che leggerlo e dirmi la vostra opinione.
Baci, baci Lisa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...