RECENSIONE 17 MODI PER DIRTI ADDIO DI ABBY J LEEN


Eccomi qua peccatrici ormai avrete capito che le mie recensioni d’ora in poi saranno impostate solo sulle mie emozioni.
Allora come il romanzo precedente Abby mi ha rapita, penso che in ogni sua opera lei voglia comunicare un messaggio e con questo ha dato un messaggio profondo e significativo. 17 modi per dirti addio, già il titolo è tutto un programma e posso dire personalmente che evito certe letture, perché se scritte bene, mi lasciano una sensazione malinconica e Abby c’è riuscita. Ma vi dico un segreto, segretissimo, non sarà la lista il modo di Ombretta per dire addio, ma se leggerete il romanzo scoprirete quale sarà la “lista” che in realtà dirà addio a Isotta. Le due ragazze hanno un legame profondo e viscerale e la perdita di Ombri scatenerà in Isotta una tempesta. Ma oltre alla sua indivisibile amica, abbiamo anche Alex, lo psicologo, farà breccia nel cuore di Isotta, ma come vi dicevo prima scatenerà un vero e proprio inferno personale, privandosi di ogni emozione! Penso che il messaggio dell’autrice in questo casa sia proprio questo che la perdita di una persona cara ci segna nel profondo, ci squarcia, ci annienta, ma da questo dobbiamo acquisire la forza di alzare la testa e guardare avanti, perché il futuro può essere migliore. Dobbiamo vivere, per noi stessi e dobbiamo vivere per la persona che non c’è più, portandola dentro di noi e affrontando ogni avversità!
Grazie Abby per questa lettura.
Baci, baci Lisa.

ESTRATTI

Le sue braccia e solo le sue mi fanno sentire al sicuro e protetta, come se fossero capaci di sconfiggere ogni cosa, persino il male che inesorabile si fa strada dentro me. Inspiro il suo profumo, memorizzando ogni sua molecola, voglio custodire con me questi attimi. Voglio poter portare con me ognuno di questi abbracci, ogni suo bacio, ogni sua carezza. Quelle più vere e sincere che una persona possa mai ricevere. «Ti voglio bene, mamma». «Te ne voglio immensamente anche io, piccola».

«Per quale motivo? Non è egoista cercare di passare il tempo che hai a disposizione con le persone che ami. Sono sicuro che anche loro sono felici di questo». «Alcune volte però esagerano». «Spiegati meglio». «So che lo fanno perché non vogliono affronti tutto sola, ma ad esempio quando ho perso tutti i capelli per le chemio, Isotta voleva tagliarli». «Non credi che sia un gesto nobile, solidale?». «No, è da pazzi. Non capisce che per me sarebbe stato peggio vedere anche la mia migliore amica senza capelli? Sarebbe stato scioccante. Sono malata, ma non voglio che chi mi circonda agisca a seconda di ciò che mi succede a causa della malattia». «Capisco il tuo punto di vista, ma capisco anche che tu e Isotta siete abituate a fare tutto in simbiosi».

Pace. Serenità. Felicità. Sentimenti e stati d’animo che non mi sento in diritto di provare. Eppure in questo momento, sotto lo sguardo intenso e il corpo caldo e nudo di Alex, non riesco a farne a meno. Glielo leggo negli occhi che adesso ha paura di come potrei reagire solo per essermi sentita viva per un attimo. Mi conosce meglio di chiunque altro, ed è strano non poter avere nessun tipo di segreto con quello che è il tuo ragazzo, o forse non lo è, non lo so, non ci siamo mai etichettati e credo non lo faremo mai. Non penso ce ne sia bisogno. In realtà l’unico bisogno che sento adesso è di rifarlo ancora e ancora. Non avrei dovuto aspettare tanto, ma Alex è duro da convincere.

Milano non è il mio posto, lo dico spesso a Mauro da una settimana a questa parte . La voglia di tornare nella mia terra è talmente forte da sentir mancare l’ossigeno, eppure in questo momento, nonostante tutto, sento che Polignano a Mare non è il luogo in cui posso tornare. Sdraiata sul divanetto del mio micro appartamento, giro e rigiro nelle mani la lettera che Alex mi ha fato trovare sul parabrezza della macchina prima di partire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...