RECENSIONE BRASH DI SC DAIKO

cover 3744112214686996623..jpg
TITOLO: Brash
AUTORE: SC Daiko
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Mafia Romance
PAGINE: 250
FORMATO: Ebook – Copertina flessibile
PREZZO: 3,99 Ebook – 12.90 copertina flessibile
DATA DI PUBBLICAZIONE: 23 Aprile 2020
NB: Ebook disponibile nei vari store
Sinossi.
Dall’autrice bestseller internazionale SC Daiko, arriva un nuovo avvincente romanzo
autoconclusivo e pieno di suspence, uno spin-off di “Boss” e “Beast”. Brash, alias Ben Collins.
Rinomato playboy. Bello da morire. Ma maleducato, impulsivo e arrogante. Mi chiama “ragazzina” e io lo odio.
Tutto cambia quando il nostro aereo precipita e mi ritrovo intrappolata con lui su un’isola deserta.
Ma io riesco a vedere dietro ai suoi occhi indaco. Brash sta soffrendo. Questo però non gli dà il diritto di essere uno stronzo. Lo farei cadere sulle ginocchia, se solo la smettesse di far tremare le mie…
Aly, alias Alyona Abramovich.
Principessa mafiosa. Bellissima e affascinante. Non è la ragazzina viziata che credevo fosse. Ha un’innocenza che minaccia di risvegliare delle emozioni rimaste sepolte in me per molto tempo. E questa è una cosa rischiosa per un uomo come me e una donna come lei. Nelle mie giornate migliori io sono un maledetto bastardo. E queste non sono le mie giornate migliori…
Biografia Autore.
S.C. Daiko, alias Siobhan, è un’autrice britannica pluripremiata di bestseller del genere Contemporary Romance e Suspence Romance.
Siobhan ama il mare e nuotare, viaggiare per l’Europa, assaggiare cibi diversi e gustare vino locale. Ha lavorato nella City di Londra e insegnato lingue in una scuola superiore del Galles prima di trasferirsi in Italia, dove tutt’ora vive con suo marito e due gatti. Niente la rende più felice che interagire con i suoi lettori e altri autori.

Banner Recensione
Come sempre la Daiko non mi delude mai! Adoro il suo modo di scrivere, adoro le sue storie. Qui abbiamo uno scenario completamente diverso dai primi libri, molto più leggero e coinvolgente… Alyona vuole la sua indipendenza e andare avanti nella sua vita con le sua passione, la fotografia, senza essere deviata da suo padre… Per quanto possa essere dolce e sembrare indifesa, Aly ha un carattere forte e dominante, sa come farsi rispettare ed è un bene, visto il viaggio che dovrà intraprendere con quello stronzo egocentrico di Brash. Ma le apparenze ingannano, sempre. Qua entra in gioco Brash, ovvero Ben. I due non si sopportano e faticano a stare nella stessa stanza senza litigare. Ben le affiderà l’incarico di scattare foto al suo resort in una delle isole alle Maldive. La loro permanenza sarà corta, ma il loro ritorno sarà tortuoso. La loro convivenza per un lungo periodo diventerà quasi estenuante, portando i due a doversi supportare l’uno con l’altro. Riusciranno a coesistere senza bastonarsi a vicenda? E ci potrà mai essere tra i due una sorta di avvicinamento? Lo scoprirete solo leggendo.
Baci, baci la vostra Lisa
IMG-20200412-WA0039
«Sei la fotografa?» Ben Collins si intromise con un sorrisetto che gli sollevava un lato della sua bocca arcuata. «Perché non stai facendo delle foto a questa coppia felice?» Tamburellava le dita sul suo mento e si guardava attorno con sguardo sprezzante. «Ah, scusa, lo sta facendo qualcun’altro…» «Solo durante la cena», replicai. «Io inizierò dal primo ballo.» Presi il bicchiere e bevvi un altro sorso di champagne. Il banchetto era interminabile. Perché non potevano semplicemente iniziare a ballare? Socchiusi gli occhi e dissi a Ben Collins: «Devi sapere che io faccio foto artistiche». «E con questo?» chiese, aggrottando un sopracciglio scuro. Non potei non notare il suo ghigno crudele e i suoi denti bianchissimi. Coglione. Mi raddrizzai. «Applico la mia visione artistica a un racconto.» «Vai al punto, signorina Abramovich.» Sghignazzò ancora. «Voglio creare delle immagini romantiche che racconteranno la storia del giorno del matrimonio di Emma e Valentin.» Gli lanciai un’occhiata difensiva. «Alcune di queste foto saranno esposte alla mostra della Galleria Kaplinksy a Soho che è in programma il prossimo mese.» Alzò il bicchiere. «Impressionante.»
Torna a disprezzarla, Brash. Metti zizzania tra di voi o te ne pentirai. L’ultima donna che è stata tua amica ti ha spezzato il cuore. La pelle di Aly era diventata calda sotto i palmi delle mie mani. Cazzo! Passai le mie labbra sulle sue spalle e tremò. Avvolsi i miei denti sulla sua morbida carne e si lasciò sfuggire un gemito. La baciai fino alla mascella e la sentì sibilare. «Brash.» Il suo ansimare affannoso le faceva muovere il seno su e giù. «Non ti odio più così tanto.» «Mi odiavi?» Mi finsi sorpreso. «Eri un coglione.» Ridacchiò. Ferma questa cosa. Ora. «Sono ancora un coglione, ragazzina. Non ne hai idea.» L’allontanai e sistemai l’erezione che avevo nelle mutande. Lo schiaffo arrivò dal nulla, e fece fottutamente male. «Ti ho detto di non chiamarmi ragazzina!»
Santo cielo, c’è una barca. La indicai e gridai: «Guarda!» «Oddio», esclamò, uscendo dall’acqua. Feci lo stesso e corremmo fino al fuoco, indossammo i vestiti e gettammo le foglie nelle fiamme per creare fumo. La barca sembrò virare verso l’isola. Mi corressi. Stava certamente venendo verso di noi. Il cuore sobbalzava nel petto. Saltavamo su e giù nella sabbia, gesticolando e gridando. Era una Dhoni, una tradizionale imbarcazione da pesca tipica delle Maldive, alimentata da un motore fuoribordo. C’era solo un uomo sopra, per quanto riuscissi a vedere, e stava già incanalando l’imbarcazione all’interno della scogliera. Corremmo fino alla spiaggia, pronti a incontrare il tipo. Era curvato sulla prua, un uomo pelle e ossa che ci mostrò i suoi denti storti mentre portava a riva la barca e saltava a terra. Senza preavviso, Aly si aggrappò alle mie dita. «Dobbiamo prendere la tua lancia», mormorò e sentii la sua mano tremare. Ma era troppo tardi. Il tipo pelle e possa aveva tirato fuori una pistola. Cazzo. Cazzo. Cazzo. «Signor Collins e signorina Abramovich», sogghignò. «Vi ho trovati, alla fine.» E poi, si scatenò l’inferno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...