Recensione VICINI..ANCHE TROPPO di Scarlett Reese

TITOLO : Vicini…anche troppo

AUTORE : Scarlett Reese

DATA DI USCITA : 7 luglio 2020

Prezzo : 2,99 €

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Vicini-anche-troppo-Scarlett-Reese-ebook/dp/B08CGWRB3V/ref=sr_1_1?’__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=VICINI+ANCHE+TROPPO&qid=1594737756&sr=8-1

TRAMA : Avere un nemico giurato è complicato. Quando il tuo peggior nemico è anche il tuo vicino di casa e il bambino con il quale facevi il bagnetto da piccola, le complicazioni si trasformano in tragedie quotidiane. Victoria detesta Kevin. Kevin detesta Victoria. L’odio reciproco è l’unica cosa sulla quale sembrano andare d’accordo. Si conoscono da tutta la vita e si odiano. Un odio forte e indistruttibile, che diventa più forte ogni giorno che passa. Costretti a sopportarsi sin dall’infanzia, non riescono a stare nella stessa stanza senza litigare. Uno la nemesi dell’altra; una la croce dell’altro. Nonostante ci provino con tutte le loro forze, stare lontani è impossibile. Come due calamite, sono inesorabilmente attratti uno dall’altra. Quando il destino sembra aiutarli offrendo loro la possibilità di stare finalmente lontani, tutto si fa più difficile. Emozioni sconosciute emergono, non è più l’odio a tenerli uniti. Riusciranno a cogliere l’opportunità di stare lontani o l’attrazione che li tiene vicini rimescolerà le carte in tavola?  

Salve peccatrici…oggi vi riporto indietro nel tempo, per assaporare il gusto di un amore pure come solo quello adolescenziale può essere. Sarò sincera, avevo già letto questo libro più o meno 2 anni fa quando Scarlett era uscita in self e l’avevo adorato. Ho però deciso di rileggerlo in questa nuova “veste” perché curiosa, trovando inediti molto interessanti. E che vi devo dire.. è una di quelle storie che non mi stancherei mai di leggere. Ve la racconto così: Kevin e Victoria, si fanno la guerra praticamente da quando sono nati, “costretti” loro malgrado a condividere praticamente tutto per il legame che hanno da sempre le loro famiglie. Ma sapete anche voi quanto può essere sottile la linea che divide odio e amore noo?!? Bhé lo scopriranno anche loro dopo un solo bacio…e ovviamente la cosa spiazzerà entrambi, passare dall’odiare con tutte le proprie forze una persona a desiderarla con altrettanto ardore non è così facile da accettare. Come vi dicevo sono giovani, e non tutto fila liscio anche perché sono in momento fondamentale delle loro vite, l’inizio del college per esempio, che inevitabilmente li porterà lontano l’uno dall’altra…..e a 18 anni una storia a distanza può spaventare, più di una rinuncia….
Comunque, la scrittura di Scarlett mi piace da morire, quando poi fa parlare i protagonisti con il lettore è uno spasso secondo me. Mi ha riportato indietro nel tempo di… un bel pò di anni, e vi dirò, ogni tanto fa proprio bene. Ma non fraintendetemi non si tratta solo di una storiella tra ragazzini, noooo peccatrici c’è la giusta dose piccante e di ironia (vi potrei raccontare di un “pagliaccio a molla che esce dalla scatola” e.. 😆😆😆 oddio il pagliaccio 🤭). E niente se cercate una storia di quelle belle, ma belle davvero, che vi fanno arrivare all’ultima pagina con la voglia di tenere ancora un pò con voi i protagonisti, bhé questa è la storia che fa per voi..fidatevi di me.

ah..a questo un piccolo rimedio c’è.. potete continuare a leggere “un pò di loro” negli altri due volumi della serie 😏

Lontani…Mai abbastanza (Young Lovers Vol. 2) https://www.amazon.it/Lontani-abbastanza-Young-Lovers-Vol-ebook/dp/B07DMYPC5N/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=scarlett+reese&qid=1594820347&sr=8-2

Insieme…Perfettamente sbagliati (Young Lovers Vol. 3) https://www.amazon.it/Insieme-Perfettamente-sbagliati-Young-Lovers-ebook/dp/B07MYP2VHK/ref=sr_1_6?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=scarlett+reese&qid=1594820347&sr=8-6

La sabi_peccatrice 💜

“Sapete cosa succede quando due migliori amiche si sposano? Corrompono i mariti e li convincono a comprare una bella villa da ristrutturare. Fin qui niente di assurdo, direte voi. Ed è qui che vi sbagliate. I nostri genitori non solo hanno preso la villa per ricavarne due metà perfettamente identiche, ma hanno anche pensato bene di lasciare i balconi comunicanti e il giardino indiviso. In pratica, coabitiamo. Sto iniziando a scioccarvi? A me sembra una vera follia, soprattutto perché questo mi obbliga ad avere questa pulce fastidiosa intorno ogni minuto di ogni ora di ogni fottuto giorno. Le nostre madri sono talmente legate che, e spero di sbagliarmi, credo abbiano deciso di concepirci praticamente lo stesso giorno. Ed è da quando ho preso forma nel grembo di mia madre che non sopporto questa ragazza. Lo giuro. Siamo nati entrambi a luglio, ma lei un giorno prima di me. Questo è stato uno dei primi motivi per cui abbiamo sempre litigato e litighiamo tutt’oggi. Credo che da un passeggino all’altro ci scambiassimo gestacci ancora prima di capirne il significato, quindi sono diciassette anni che il nostro odio si fortifica giorno dopo giorno.”

“Faccio un passo ed elimino la distanza che ha messo tra noi, ancorando le mani sui suoi fianchi e sentendo i muscoli irrigidirsi sotto le mie dita. Adesso non ride più. Anzi, sembra trattenere il respiro, e io ne approfitto per premere le mie labbra sulle sue, stringendola con forza a me. Le sue mani si piantano sul mio petto, cercando di sottrarsi, ma io non posso lasciarla andare. Non voglio. Una goccia salata mi scivola in bocca e stringo forte gli occhi, combattendo il bisogno fisico che mi trattiene su di lei e lasciandola infine andare, visto che è ciò che vuole.”

“«Non so se tu senti le stesse cose che sento io, Vicky, ma ti giuro che sto impazzendo. Ti penso in ogni istante, mi manchi in un modo indescrivibile e…», e so che questo non dovrebbe bastarmi. Mi rendo conto che possono essere soltanto parole, ma il mio cuore esplode sotto il suo sguardo implorante e non riesco a fermare le mie dita che si posano sulle sue labbra per impedirgli di continuare. Lui spalanca gli occhi e tutta la disperazione che incombeva nelle sue iridi si trasforma in desiderio. Desiderio che travolge entrambi come un’enorme onda che ingoia gli scogli senza preavviso. Ci ritroviamo avvinghiati in un battito di ciglia. Le sue mani strette sulla mia nuca, le mie aggrappate alle sue spalle forti. Le nostre bocche unite dopo un tempo che mi è sembrato infinito,”

“Potrei essermi innamorata di lui senza volerlo, potrei aver perseguito il desiderio di trasformare qualsiasi cosa ci sia stata sempre tra noi in qualcosa di migliore, ma non riuscirò mai a liberarmi dei ricordi. Non potrò mai dimenticare quanto male mi abbia fatto quando ho abbassato le difese e gli ho permesso di toccarmi l’anima. Lui mi bacia i capelli e mi stringe forte, sussurrandomi milioni di scuse che non servono a niente. È finita. Qualsiasi cosa poteva nascere tra noi è morta ancora prima di prendere forma e credo che solo adesso ne siamo entrambi consapevoli.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...