Recensione TUTTI I SEGRETI TRA DI NOI di Adelia Marino

TITOLO Tutti i segreti tra di noi

AUTORE Adelia Marino

RELEASE DATE 10 novembre

SERIE Ink Humans Series Vol 1 Autoconclusivo

PREZZO: 2,99 ebook – 9,99 cartaceo

PROMO USCITA: 0,99 ebook – 5,99 cartaceo SOLO PER 24H

LINK ACQUISTO :

Trama

Può l’amore vincere su tutto?

Ryan Hale è il chitarrista degli Ink Human, la band Californiana in vetta alle classifiche. Una volta finita la tournée, però, l’ispirazione per scrivere i testi delle loro canzoni sembra svanire, così decide di tornare a casa, nell’Illinois, in cerca di pace per ritrovare la sua creatività. Sono passati cinque anni da quando è partito per la California portando con sé solo la sua chitarra e un vecchio borsone. Sono trascorsi cinque anni da quando è salito su un vecchio autobus senza di lei e se n’è andato senza più guardarsi indietro. Lei gli ha spezzato il cuore e l’ultima cosa che vuole è rivederla. Peyton Evans ha preso una decisione difficile, che le ha cambiato la vita. Non avrebbe mai pensato che un giorno, a seguito di un guasto alla sua auto, il suo salvatore sarebbe stato il ragazzo che amava da sempre, ma che la odiava. Be’, il ragazzo è stato ormai sostituito da un uomo bellissimo, di successo, mentre lei è rimasta quella di sempre, con un enorme segreto che minaccia di essere svelato. Non si è mai davvero impegnata a nasconderlo, ma senza Ryan in città era stato tutto più semplice. Ora però è tornato e le loro vite rischiano d’intrecciarsi ancora e di cambiare per sempre. Possono due persone che si sono amate a lungo e senza misura ritrovare il sentiero che porta a quel sentimento o rischieranno di venire schiacciati da mezze verità e segreti?

Salve peccatrici, da quanto non vi parlo di un bel musicista, sapete no di quelli belli e un pò dannati. Ecco Ryan è uno di questi..ma partiamo dal principio..innamorato della stessa ragazza praticamente da sempre, ha un sogno nel cassetto, sfondare nel mondo della musica, stesso sogno che condividono tra l’altro. A poco più di vent’anni decidono insieme di lasciare il college e tentare la fortuna in California, ma qualcosa frena Peyton all’ultimo minuto. Quindi Ryan parte da solo, senza voltarsi indietro come avevano deciso nel caso in cui uno dei due avesse cambiato idea; e lui non solo parte ma riuscirà veramente a esaudire tutti i suoi desideri..e Peyton?!? Lei rimane indietro per costudire quel segreto che non le ha permesso di seguire il suo grande amore. Ma un bel giorno Ryan torna a casa, i due si ritroveranno a fare i conti con i sentimenti mai assopiti ..e non solo. Ci sono segreti che inevitabilmente andranno svelati e conseguenze da pagare. Ma per superare certe cose alla base di tutto ci deve essere veramente un forte sentimento..e quello di Peyton e Ryan lo sarà abbastanza?!?
E’ una storia fresca, che parla di un amore pulito, forse del troppo amore che soprattutto quando si è giovani fa commettere errori, ma è anche una di quelle storie che voltata l’ultima pagina vi lascerà il sorriso sulle labbra, qualche lacrima, e una pace interiore perché tutto doveva andare in quel modo ❤️
Buona lettura peccatrici
La sabi_peccatrice

«Ti amo, Mr. Cutie». Un largo sorriso si aprì sul suo volto. Lasciò andare il pallone e mi sollevò da terra. Gli cinsi i fianchi con le gambe e gli tolsi il cappuccio così da liberare i suoi ricci ribelli. «Perché devi sempre farmi penare?» «Perché altrimenti non mi ameresti», sorrisi, sfiorandogli il naso con il mio, e lui sospirò. «Peyton, ti amerò sempre e comunque, quindi puoi anche smetterla di tormentarmi», rise e feci lo stesso. «Anche se ti farò male? Io non voglio fartene, ma cosa accadrà se lo faremo?» «Finiremo per farci del male, credo sia inevitabile, ma lo supereremo. Quelli come noi sono destinati a una vita insieme, piccola mia. Noi vinciamo su tutto. Questo non cambierà mai, te lo prometto». Mi sembrò quasi che il cuore stesse per esplodermi nel petto, pieno di quell’amore che solo lui era in grado di darmi. «Ti amo», gli mormorai a fior di labbra. «Ti amo».

Non aveva nemmeno provato a nasconderlo, a trovare una scusa, qualsiasi cosa. Ci sono dei dolori, dolori che ci cambiano, che ci segnano come cicatrici indelebili. Lo sentiamo, lo sappiamo, siamo consapevoli che dal momento in cui riapriremo gli occhi il giorno dopo non saremo più gli stessi. È profondo, intenso, il genere di dolore che non capisci da dove provenga. Non è lo stomaco, non è il petto, è più profondo, è l’anima, un’anima che si spezza. Ci sono dolori a cui il tempo non potrà porre rimedio, magari non ci sentiremo persi per sempre, ma una parte di noi l’avremo persa e non tornerà indietro. Io, in quel momento, mi sentivo così. Tutto era cambiato. Come avevo vissuto la mia vita fino a quel momento, ciò in cui credevo, come vedevo le cose.

«Siamo sempre stati noi, da quando avevamo dieci anni, si è sempre trattato di me e di te. Qualsiasi cosa si presentasse davanti a noi, non eravamo mai soli. Si è sempre trattato di te, Peyton. Sei stata tutta la mia vita. Lo sei stata mentre stavamo insieme qui, ma lo sei stata anche quando io non c’ero. Eri nelle canzoni che scrivevo, nel dolore che provavo, fra le note delle canzoni che suonavo, e la cosa che più mi fa incazzare è che lo sei ancora. Sei tutta la mia vita e io non so come andare oltre».

«Per molto tempo mi sono chiesto se sarei mai riuscito ad amare di nuovo, ma non voglio farlo. Non voglio amare di nuovo, voglio amare ancora. Voglio continuare ad amare te». Non riuscii più a frenare le lacrime e lui mi prese il viso fra le mani, raccolse una lacrima con il pollice e poi se lo portò alle labbra per leccarla via. «Tu sei stata il mio inizio e sarai la mia fine, piccola. Tu sei ogni cosa che mi riguarda, la parte migliore. Mi farai impazzire, ma sono tuo, lo sarò sempre e tu sei mia e mi prenderò cura di te».

Lei sollevò il capo per guardarmi e mi sorpresi quando mi resi conto di quanto volessi le sue labbra, la sua lingua, ogni centimetro del suo corpo. Il suo cuore. Volevo tutto quello che aveva da darmi. Non era forse questo l’amore? Esserci, soffrire, gioire, perdonare, capire, piangere, ridere, vivere. Un solo sentimento aveva la capacità di racchiuderne altri mille e io ero follemente innamorato di quella bellissima ragazza stretta al mio petto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...