Recensione REBEL QUEEN di Daria Torresan

Titolo: Rebel Queen
Editore: Self-Publishing
Autore: Daria Torresan
Genere: Contemporary Romance
Categoria: Age Gap Romance, Forbidden Romance
Data di pubblicazione: 3 gennaio 2021
Piattaforma: Amazon Prezzo ebook: € 2,99 (anche con abbonamento Kindle Unlimited)
Prezzo cartaceo:
Link aquisto : https://www.amazon.it/Rebel-Queen-Daria-Torresan-ebook/dp/B08RCCRR86/
Sinossi : Diciassette anni, ciocche rosa tra i capelli e uno skate sempre appresso. Rebel non cerca solamente di apparire, lei vorrebbe essere vista. Vorrebbe smettere di essere invisibile agli occhi di un padre che la ritiene un errore, ma non al punto da divenire un peso. Quando lo stipendio della madre non basta per pagare le spese del college, prende al volo l’occasione di fare da baby-sitter ai gemelli che vivono all’inizio della via. Una soluzione perfetta, se non fosse per il loro padre. Blue Dushan è il vicino dai capelli lunghi, dai tatuaggi intriganti, che la tratta come se fosse una nullità. Difficile mordersi la lingua quando si è provocatori per natura. Tra una battuta sagace e un’altra, Rebel si accorgerà che quell’uomo l’attrae in un modo tanto travolgente quanto inappropriato.
Blue ha accettato di vivere nella finzione di un matrimonio felice e all’apparenza perfetto solo per amore dei suoi figli. L’ultima cosa di cui ha bisogno è una mocciosa irriverente e incredibilmente sexy tra i piedi, capace di suscitargli immagini inopportune. Eppure sa che non dovrebbe fare certi pensieri su di lei. Ha solo diciassette anni, troppo giovane per un uomo che dalla vita ha già preso molto. Tuttavia, più il tempo passa, più è difficile resistere alla tentazione. Soprattutto se Rebel potrebbe essere la ragione per dare una svolta alla sua vita. 
Sono un connubio così assurdo da risultare perfetto.
La ragazzina tracotante e l’uomo troppo grande per lei.
La regina ribelle e il suo principe stronzo.

Bentrovate peccatrici, oggi vi parlo dell’ultimo romanzo di Daria Torresan, Rebel Queen 😍 Rebel è una ragazza di diciassette anni, che rispecchia a pieno il suo nome; è eccentrica nel modo di vestire, in quello di truccarsi e nel tingersi i capelli..il tutto solo per farsi “vedere” da un padre che non l’ha mai accettata.
Quando si ritrova a fare da babysitter a i figli di Blue scoprirà che non è necessario fingersi qualcuno che non si è per farsi notare, perché a vederla davvero, forse per la prima volta sarà proprio Blue….
Entrambi sanno che una storia tra loro possa sembrare “sbagliata e forse proibita” agli occhi della gente, ma mentre la giovane età di Rebel le farà avere questo dubbio forse per la frazione di un secondo 😁 per il giovane padre le remore saranno molte.
Rebel cercherà in tutti i modi di far cadere i muri di Blue, mentre lui, ne escogiterà degl’altri per allontanarla, ferendola anche, ma per quanto voglia dare ascolto solo alla testa, arriverà comunque a fare i patti anche con il cuore.


Non voglio spoilerarvi troppo, perché ci sarebbero tante cose da dirvi riguardo questo amore che farà storcere il nano a non poche persone, è davvero una storia che merita di essere letta, e se posso consigliarvi, anche lentamente,
solo così capirete la trasformazione di entrambi i personaggi.
Rebel da ragazzina ribelle diventerà una giovane donna che prenderà in mano la sua vita, purtroppo il merito non sarà solo della storia che vivrà con Blue, ma molto inciderà anche una triste vicenda che li coinvolgerà entrambe. Anche Blue non sarà da meno, combatterà molto prima di lasciarsi andare come vi dicevo qui sopra, ma una volta messo in accordo testa e cuore lo farà con tutto se stesso..e ce lo dimostra nell’ultima scena dove io personalmente mi sono sciola 😍
Quello che agl’occhi della gente può essere un amore sbagliato per due persone può essere l’amore di una vita.
Non fatevi sfuggire la storia della Regina Ribelle e del suo Principe Stronzo..fidatevi di me, ne vale veramente la pena 😏
La sabi_peccatrice

La osservo e la immagino sopra alla mia due ruote. Ci staresti benissimo su una custom, mocciosa. Mi sembra di vederti. I capelli che svolazzano fuori dal casco, il giubbino di pelle, gli anfibi con le borchie. Ruoti la manopola dell’acceleratore e sfrecci via. Lontano. E io non ti prendo più. Sei troppo veloce con la tua freschezza, i tuoi sogni di gioventù, le speranze e le illusioni. Mentre io sulle spalle ho un sacco pieno di doveri e responsabilità che mi rallenta. Ma è un sacco che mi tengo stretto. Non ci rinuncerei per nulla al mondo.

Se solo tu lo volessi, attraverserei la città con te mano nella mano, a testa alta, e se qualcuno osasse dire qualcosa, gli strapperei la lingua. O meglio ancora, lo ignorerei, perché talvolta l’indifferenza è l’arma più astuta. Sto perdendo la testa per te, stupido principe. E non mi arrenderò facilmente al tuo no.

Rebel non è una che si lascia dimenticare facilmente. Quando ti entra dentro non chiede il permesso, non lo fa in punta di piedi e, di sicuro, lascia un segno indelebile. Ho provato a tenerla distante, a reprimere i miei desideri, a controllare i miei istinti, ma lei è più determinata del mio raziocinio. Ero riuscito a frenarmi davanti a quell’accenno di bacio che, nel bagno di casa mia, aveva minacciato di farmi perdere la ragione. Tuttavia ieri notte non sono riuscito a impedire che le nostre labbra si incontrassero di nuovo e che la sua lingua scivolasse sulla mia. Ed è stato fantastico. Un impulso animale mi è esploso dentro e se non fosse stato per l’arrivo di mio figlio, stavolta avrei fatto un macello. Stavolta non sarei riuscito a salvarla.

Sei nociva, ragazzina. Sei veleno che, goccia dopo goccia, annienta le mie sicurezze, il mio buon senso, la mia determinazione. E non riesco a fermarti. Non ho un antidoto per combatterti.

Gli prendo il viso tra le mani. La barba mi solletica i palmi. «Sii semplicemente mio» lo supplico in un bisbiglio. «Dammi il vero Blue e io ti darò la vera Rebel. Sii te stesso, asseconda i tuoi desideri. Baciami quando ne senti il bisogno, usa il mio corpo quando l’eccitazione ha il sopravvento. Lascia che ti accarezzi, che ti coccoli, che ti consoli. E poi fammi ridere, è una cosa che non faccio spesso. Fammi dimenticare il buio che mi ha intrappolata per anni e convincimi che la vita ha in serbo qualcosa di buono anche per me. Bevi le mie lacrime, cancella il mio dolore. Tienimi la mano sotto il sole e quando piove, in salita e in discesa.» Blue mi ascolta rapito mentre permetto alla mia bocca di rivelare cosa c’è davvero nel mio cuore. Mentre per la prima volta svelo le mie fragilità. Anche quando alla fine sussurro: «E fa in modo che io non mi senta più così sbagliata».

«Se dessi ascolto solo ai miei sentimenti, nulla mi frenerebbe dal dirti di sì. E vorrei farlo, vorrei davvero vivermi la nostra storia senza pensarci su due volte. Ma ho bisogno di tempo. Di conferme. Non posso dare solamente retta alle mie sensazioni, devo essere certa che sia la strada giusta.» Sto per interromperla, per darle altre rassicurazioni, ma lei parla prima che lo faccia io. «So bene che non c’è modo di prevedere cosa mi riserverà il destino e se il nostro amore sarà eterno. Ma in questo momento non posso dirti di sì.» La voce le si incrina, dalle ciglia spuntano due grosse lacrime. E io mi sento una merda, perché è per colpa mia se sta così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...