Recensione a cura di Thammy, “SOLO QUANDO DORMO” di E. V. LIND

Autrice: E.V. Lind
Titolo: Solo quando dormo
Casa editrice: Hope Edizioni
Genere: Thriller

TRAMA:
In fuga dal suo ex, un uomo brutale e senza scrupoli, Beth viene accolta da Mary-Ann Jones e da suo figlio Ryan, un veterano di guerra, danneggiato da un passato che non può dimenticare.
Beth trova così rifugio in una casa abbandonata di proprietà dei Jones, che cela però dei terribili segreti. Là dentro nulla è come sembra e, quando la giovane ritrova i diari di una donna scomparsa nel 1942, fantasmi di un tragico passato si risvegliano, con conseguenze fatali.
Ryan è il solo che potrebbe aiutarla, ma è un uomo diffidente ed è convinto che la ragazza non abbia raccontato tutta la verità su di sé.
Beth, infatti, troppo ferita dal suo passato e terrorizzata dal fatto che il suo ex la possa rintracciare, tiene tutti a distanza.
I due, però, potrebbero non avere scelta: perseguitati nel presente e perseguitati dal passato, dovranno imparare a fidarsi l’uno dell’altra per poter sopravvivere.

Salve miei peccatori, oggi voglio parlarvi di questa storia, parto ringraziando la Hope edizioni che fatto un appello sui social chiedendo di dare un’opportunità a questa storia, mi ha gentilmente fornito una copia e devo dire di essere felice di aver risposto alla richiesta.
Questa è  una storia dove l’amore ne fa da padrona, proprio quello con la A maiuscola, perché  questo sentimento noi lettrici romance siamo abituate a viverlo associato a passione, sesso, ma non è  solo questo.
Amore vuol dire anche tanto altro, sono infinite le sue sfumature e non tutte sono positive; tristezza, malinconia, abuso, violenza, paura, rimorso, egoismo, queste sono solo alcune di quelle che ruotano intorno alla parola amore ma che con essa non dovrebbero avere niente a che fare e questa storia ne è  pregna.
Il destino, il suo percorso è immutabile? O può essere “manovrato” …
Quando il passato rimane prepotentemente legato al presente, quando un amore straziante del passato cerca ancora pace, giustizia e due anime tormentate del presente come Ryan e Beth si incrociano, ne vengono travolti, è  allora che tutto diventa un unico cammino, presente e passato si mischiano l’uno per portare luce nel cammino dell’altro.
Non intendo entrare nei particolari di questa storia perché bisogna leggerla.

" Tutto nella vita accade per un motivo. Non sempre sappiamo quale sia in quel momento, ma alla fine lo scopriamo, se teniamo aperte la mente e il cuore."

All’ultima pagina avevo ancora il sapore amaro in bocca e il cuore pieno di malinconia. I due protagonisti diventano secondari e due ragazzine del passato diventano prepotentemente il fulcro di tutto; le pagine dei diari sono il punto forte di tutto il romanzo, ti tengono incollata alle pagine in attesa di sapere.
La violenza sulle donne, anzi la violenza e la malvagità è il filone di tutto, argomento delicato da trattare. Personaggi ben delineati, li ho amati a partire dai due protagonisti: testardi, cocciuti come pochi, alla madre di Ryan un dolcissimo tornado con un cuore immenso, tranne uno DAN, ammetto di averlo trovato un pò “troppo”, un pò esagerato ma è la mia sensazione, è come l’ho percepito io e il finale, un po frettoloso confronto a tutta la storia.
Non è semplice delineare il genere di questo libro, un romance dalle sfumature thriller, dalle sfumature paranormal… ma sicuramente una piacevolissima lettura e la consiglio sicuramente.

VOTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...