Doppia recensione REBIRTH di Chiara Cipolla a cura di Thammy e Nicky

Salve peccatrici, eccoci a parlarvi dell’ultimo romanzo di Chiara Cipolla, il primo della serie “Johns Hopkins”.

Titolo: Rebirth
Autore: Chiara Cipolla
Serie: Johns Hopkins Medical Series
Genere: Medical romance
Editore: Self
Data di uscita: 25 marzo

TRAMA:

Noah Sandler è uno stimato pediatra presso il Johns Hopkins Hospital di Baltimora.In lui vivono due anime: una selvaggia che anela la libertà, gli spazi aperti, le corse sulla sua Harley-Davidson; ed una più posata, quella appunto di medico che non si limita al lavoro in corsia ma va sempre oltre per salvare i bambini che incontra. Un’anima non accetta l’altra e la convivenza non è sempre facile, anzi lo porta ad eccessi di ira, se non ad isolarsi dal resto del mondo. Solo una persona riesce a placare il suo tormento: una giovane e sensuale maestra di origini irlandesi, una rossa forte e tenace dal cuore grande. Riuscirà un folletto dei boschi ad addomesticare un orso? L’anima bianca e quella nera potranno mai fare pace e convivere nel cuore di Noah, oppure una delle due prenderà in sopravvento? Ci sarà mai una rinascita anche per Noah?
Primo romanzo autoconclusivo della JOHNS HOPKINS MEDICAL SERIES

Se incontraste un bellissimo maschio alpha tatuato in sella ad una Harley mentre rimanete a piedi con la macchina, vi fareste aiutare? E se poi  veniste a scoprire  che è anche un pediatra in ospedale, che con i bambini è adorabile, per loro  è dottor Superman  vi innamorereste di lui? Ma il dottor S non è solo questo, e un anima nera ferita dal passato che non ha nessuna intenzione di invischiarsi in una relazione seria ne ora ne mai, l’amore non è contemplato nella sua vita almeno finché non entra una dolcissima maestrina dai capelli rossi . Non sarà facile per Noah, dovrà fare i conti con emozioni nuove e la paura dei sententi rischia di rovinare tutto, almeno fino a quando il destino non cerca di portargli via per sempre tutto…

L’OPINIONE DI NICOLETTA.

Noah, fisico statuario, tatuato, occhi profondi e sguardo accattivante è motociclista per passione e medico di professione è un pediatra che lavora al Johns Hopkins di Baltimora attento e professionale che vive con impegno e passione il suo difficile ruolo, è emotivamente coinvolto dai suoi piccoli pazienti che lo hanno soprannominato “Dottor S”, ma il nostro caro dottore, è un uomo dal passato oscuro, segnato da un vissuto doloroso che lo ha reso ruvido ed egoista.  Si mostra arrogante e privo di tatto, un orso per così dire, ma in realtà custodisce un lato fragile che nasconde sotto a innumerevoli maschere.
A causa del suo doloroso passato, si è chiuso in sé stesso. Un uomo con due anime che combattono tra di loro e un dolore che non trova pace, un uomo sconfitto da una vita che lo ha sopraffatto, un’anima tormentata, governato da una rabbia che non è mai riuscito del tutto ad arginare.
Noah è uno spirito libero che non ama etichette o costrizioni ma ama la libertà, immergersi nella natura a cavallo della sua Harley-Davidson che ama più di qualsiasi donna, è un gran sciupafemmine che si è fatto una bella nomea fra le infermiere che popolano le corsie dell’ospedale, per lui infatti le relazioni non devono essere contemplate, se non in fugaci incontri occasionali.

Maud è una maestra di scuola elementare, dolce, simpatica, una brava ragazza, dolcezza infinita, un uragano di pazienza, vitalità e spensieratezza, caparbia che sa ribellarsi, sogna una storia stabile e anche una famiglia.  È aperta e spontanea con tutti, e come Noah è dedita al suo lavoro con i bambini della scuola in cui insegna, talmente innamorata del suo lavoro e dei suoi bambini per i quali darebbe anche la vita. Ho apprezzato molto il modo di fare della ragazza, che si prende cura dei suoi alunni con il massimo dell’attenzione, soprattutto ai loro problemi.

Desidera la sua libertà, vivere la sua vita senza essere giudicata e non dover per forza dimostrare qualcosa solo per evitare chiacchiere e pettegolezzi. È una donna forte, decisa e coscienziosa che lotta ogni giorno per la sua indipendenza.
I genitori l’adorano e dunque lei è molto legata alla famiglia, anche se a volte si sente in trappola, visto che cercano in ogni modo di accasarla con i vari partiti che le presentano di volta in volta.
La sua completa dedizione agli altri tocca il cuore, fa riflettere su una realtà che oggigiorno esiste sempre di meno. C’è aria di semplicità nella vita di Maud, indipendente e testarda e deliziosamente inconsapevole di essere al centro dei pensieri del bel pediatra.

Rebirth inizia con un incontro casuale fra i due protagonisti Noah e Maud. Due cuori solitari ma che si approcciano alla vita in maniera completamente diversa. Un turbinio di emozioni continue, molto accurato nella documentazione, ti cattura pagina dopo pagina.

Le giornate del bel pediatra continuano tra turni in ospedale, incontri occasionali e il migliore amico e voce della sua coscienza, Bradley. Fino a che è proprio un piccolo paziente che gli riporta la rossa che non riesce a dimenticare dal loro primo incontro. In questa occasione però Noah dà il meglio di sé, e l’orso grizzly che è in lui prende il sopravvento, scaraventando parole pesanti e rabbia su quella ragazza minuta che gli ricorda tanto una fata dei boschi.
Lei, che a dispetto della cattiva opinione che Noah si è fatto, ribalta la situazione dimostrandosi coraggiosa oltre che bella. Al nostro pediatra non resta che abbassare la testa e chiedere scusa e perdersi sulle labbra di lei che lo rassicura, ma lo spaventa…

«Non so cosa dire. Mi sembra strano, non mi sono accorta di nulla, non ho mai visto segni sul bambino.»
«Ah no?» armeggio col tablet e le sbatto in faccia la fotografia che gli hanno fatto al pronto soccorso, dove si vede chiaramente l’impronta di uno scarpone nella schiena del bambino. «E questo come lo giustifica?»
«Oddio…»
«Ma non ti vergogni, brutta stronza!»
«Dottore» è Susan, appena entrata in camera, a richiamarmi all’ordine ma ormai gli argini sono crollati e niente e nessuno potrà fermarmi.
«Perché fate dei figli se non avete un minimo di istinto materno?»
«Ma io non sono…»
«Stai zitta! Come fai a startene ferma a guardare tuo figlio che viene massacrato di botte? Dimmelo, eh? Non hai nemmeno un livido, un graffio, un qualche cazzo di segno che dimostri che ti sei messa in mezzo a loro per difenderlo.»
«Dottore?» insiste l’infermiera alle mie spalle.
«Ma io…» farfuglia la rossa.
«Ma io, ma io, non sai dire altro? E quando quel bastardo tirava un calcio nella schiena di tuo figlio lasciandogli l’impronta del suo scarpone sulla pelle, cosa cazzo hai detto?»

Dopo il primo incontro Noah vuole conoscere sempre di più la rossa che lo attira come una calamita e tra i due scoppia la passione e anche Maud, brava ragazza seria e precisa, si lascia andare tra le braccia di Noah.

Ma sarà proprio lui che, pensando di non meritarsi una bella e brava ragazza, deciderà di mollarla e di non farsi sentire perché è convinto che non sarà mai in grado di mantenere una relazione stabile e duratura e di creare una famiglia con lei.

Riusciranno i nostri protagonisti a trovare il giusto equilibrio ed a incastrarsi creando una relazione perfetta?

Noah è un personaggio dalla psicologia ombrosa e complessa, si ama come medico ma si fa fatica a capire i suoi comportamenti come uomo finché non emerge tutta la sua rabbia, il suo dolore, i tormenti più cupi legati ad un passato difficile e sofferto che lo ha frantumato dentro forgiandogli il cuore restio a lasciarsi andare ai sentimenti.

A volte non sai cosa c’è vicino a te finché non stai per perderlo e Noah lo capirà nei peggiori dei modi. L’amore è capire l’altra persona anche quando non dice una parola e con Maud posso dire che ha trovato la sua anima gemella, una donna che sa ascoltare e soprattutto, comprenderlo.

Rebirth è un libro intenso, con emozioni forti, travolgente, toccante, a tratti ironico e divertente. La storia mi ha catturata e non sono riuscita a staccarmi dalla lettura fino all’ultima pagina, anzi soprattutto le ultime pagine che mi hanno strappato qualche lacrima. 
Bel lavoro di ricerca. Una storia con momenti divertenti e attimi di commozione.

Complimenti a Chiara Cipolla. Un consiglio: leggetelo.
5 piume
Nicky

L”OPINIONE DI THAMMY.

E qui si evince quanto soggettiva possa essere la lettura. Trama molto carina, bella l’idea di incentrare la serie su medici, lettura scorrevole, non troppo impegnativa, non aspettatevi un romanzo da cardiopalma ma, sicuramente una piacevolissima compagnia per qualche ora, con questa romantica storia dove anche lo scapolo più convinto che ci sia, quando si scontra con l’amore alla fine non può far altro che soccombere, dove due anime così diverse possono scoprirsi così complementari e indispensabili l’una per l’altra. Come dicevo niente di troppo impegnativo così come la penna di questa autrice, che mi ha conquistata proprio per la sua semplicità , sicuramente una piacevole lettura che consiglio sicuramente.

LINK AFFILIATO AMAZON : https://amzn.to/3NoTjEL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...