RECENSIONE ALL IN MASCHERE E CATENE DI ROSSELLA GALLOTTI

Titolo: ALL IN – Maschere e Catene
Serie: ALL IN – 3° volume
Autrice: Rossella Gallotti
Pubblicazione: 4 dicembre 2020
Genere: Romantic Suspense – Contemporaneo
Editore: Self-Publishing
Distribuzione: Amazon e Kindle Unlimited
Formato: Ebook e cartaceo

SINOSSI

“Sono perduto.
Prigioniero di un passato orribile che non vuole lasciarmi andare.
Vittima di un presente rovinoso in cui mi sono infilato stupidamente.
Oppresso dall’angoscia di non sapere che futuro ci sarà per me.”

Dopo l’improvvisa partenza del suo migliore amico, Jackson Hale è deciso a concentrarsi su quanto di bello sta vivendo: Vivian è in procinto di fargli il dono più grande, il loro primo figlio.
Questa volta, il destino ha scelto di giocare con Nicholas Reed; la sofferenza per la lontananza che ha messo fra sé e le persone che ama sembra non bastare e le carte assegnategli lo spingono verso il baratro, in modo subdolo e inaspettato.
Sarà Jackson ora a tendergli la mano, ma una nuova minaccia si staglia all’orizzonte.
Riuscirà Jax a prevalere ancora una volta su quel fato che sembra non volergli concedere un po’ di tranquillità?
E Nick sarà in grado di rialzarsi e conquistare la felicità che brama da anni?
Il terzo e conclusivo capitolo della serie All In sarà un banco di prova per i due amici. Il loro profondo legame, minacciato da un oscuro passato che li ha divisi, sarà in grado di tornare a essere forte e solido come un tempo?

Eccomi peccatrici…. Che dire, Rossella non si smentisce mai. Nicholas come personaggio l’ho voluto fina dal primo romanzo della serie, non mi aspettavo di trovarmi un personaggio così testone. Lo scenario si apre con un Jackson sempre più innamorato della sua Vivian, pronto a immergersi nei panni del padre. Una notizia, la scomparsa di Kate, sconvolgerà Jax e altro non portà fare se non chiamare proprio il suo più grande amico Nick, colui che ha deciso di scappare e chiudere tutti fuori. Anche se apparentemente potrà sembrare una scelta da codardo, il suo allontanarsi dalla situazione servirà per aiutare se stesso a scappare dal passato. Un passato doloroso, difficile da dimenticare, che purtroppo ha riaperto inconsciamente proprio lui, Jax. Ritrovare Katia per Nick sarà una ventata d’aria fresca, ma di certo non sarà facile, lei è il gelo, il muro che ha issato è alto e quasi impossibile da scalare. Chissà se riuscirà a perforare la sua corazza. No pensate che lo scenario si chiuda qua, perché gli scenari che si apriranno in questo ultimo capitolo saranno tanti. Affronteremo sofferenza, resistenza, amore, amicizia, angoscia e chi più ne ha ne metta. Nicholas come ho sempre pensato è stato un personaggio fondamentale per tutta la seria, sia per l’amico che è sia per il personaggio straziante che ho ritrovato in questo romanzo. Se prima ero persa, ora ne sono follemente innamorata. Come sempre vi consiglio di leggere i primi due volumi, questa serie non potete perdervela.
Baci, baci Lisa.

«Capitano,» rispondo «stavo per chiamarla…»
Le parole mi muoiono in gola e d’istinto attivo il vivavoce, catturando l’attenzione dei presenti. In sottofondo si sentono discorsi concitati, una sirena in lontananza, afferro parole come “nessuna traccia” e incitamenti come “avanti!”, “resisti!”, un conteggio e poi un fischio prolungato, qualcosa che ogni poliziotto conosce bene, perché purtroppo, almeno una volta nella carriera capita di sentirlo. Ed è un suono che non si dimentica. Ti si insinua nel cervello, nello stomaco, nel cuore. È il suono di un defibrillatore portatile.
Un’ondata di panico mi travolge così all’improvviso che non riesco a far niente per fermarla. Inizio a tremare, incapace di impedirmelo.
«Jackson, non so come dirtelo…»
E io credo di morire un po’.
Faccio l’unica cosa che sono in grado di fare al momento.
Cerco gli occhi di Nicholas.
Speravo nel suo sostegno ma questa volta non ne avrò. Questa volta dovrò cavarmela da solo perché a casa mia c’era anche Katia.
E lui è terrorizzato almeno quanto me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...