Recensione Pisces – serie Black Dynasty #6 – di Marilena Barbagallo a cura di Thammy e laSabi

Titolo: Pisces
Autore: Marilena Barbagallo
Editore: self pubblishing
Genere: Romanzo contemporaneo
Prezzo e-book: € 2,99 (disponibile Kindle Unlimited)
Prezzo cartaceo: € 13,91
Data pubblicazione: 8 giugno 2021
Pagine: 589
Serie: Black Dynasty Series
Sinossi:

Puoi scappare dalle tue emozioni, anche se prima o poi ci farai i conti. Puoi fuggire dalle persone, nonostante queste tentino di inseguirti. Puoi allontanare ciò che ti fa più paura, anche se potrà cercarti nella notte. Ma non potrai mai staccarti di dosso il nome che porti. Sono Zöe Pisces Leclerc, settima nella linea dei Dodici. Questo, che io lo voglia o no, non posso cambiarlo. Nella mia famiglia ognuno ha un ruolo. Il mio, adesso, è quello del sacrificio. Sono andata contro il volere dei miei fratelli, diventando ufficialmente un procuratore sportivo, ma non mi aspettavo che Taurus mi punisse costringendomi a fare da baby-sitter all’ultimo acquisto del Leclerc. Seguire il calciatore durante le fasi che precedono la firma ufficiale del contratto sarà un supplizio. Quando si tratta di lui, il mio mondo si capovolge e torno a essere la ragazzina che si accendeva grazie alla sua luce. Stavolta non possiamo giocare ad armi pari, perché qualsiasi cosa, con Eryk Novak, è pericolosa e sbagliata. Soprattutto adesso. Io sono fidanzata e lui è fuoco vivo. Non posso permettergli di fare goal. Lascerò che nel mio petto rimbombi il TU-TUM che esplode negli stadi, ogni volta che lui segna per me. Lascerò che il tempo ci separi. Lo lascerò andare, pur sapendo che il nostro legame non potrà mai spezzarsi.
Lo chiamano Achille e infiamma gli stadi. Sa bene che potrebbe incontrarla di nuovo, ma non si aspetta che sarà lei, ancora una volta, a mettere a rischio il suo cuore. Quel cuore che ha sempre corso più veloce delle sue gambe. Non gli importa se adesso è la donna di Ray Cox, il suo compagno di squadra. Per Eryk, Zöe è sempre stata sua.

LA SABI

Bentrovate Peccatrici, oggi torniamo al Castello Lecler (e non solo stavolta 😉 ).
Siamo al settimo capitolo della Black Dynasty Series e troviamo la giovanissima Zöe Pisces Leclerc.
Che le donne Lecler hanno le ⚽🏀🏈🥎 quadrate l’abbiamo ampiamente appurato, basti pensare alla storia di Libra o di Cancer (senza nulla togliere a Venus) e anche con Zöe i geni ne hanno dato conferma.
Giovanissima, legata alla famiglia ma con un obbiettivo preciso in mente su cosa “fare da grande”; un obbiettivo..o una promessa?!? 🤭
Erik viene della strada ed ha un sogno in cui ha sempre creduto, e con l’aiuto del destino ( o sarebbe meglio dire dell’Onnipotente 😆 ) riuscirà a realizzarlo..ma senza dimenticarsi del suo passato, e di ciò che ha lasciato indietro..tornare da lei.

La storia di Zoe e Eryk è qualcosa di fresco e genuino, è la storia del primo amore, di un sogno da rincorrere e di rinunce importanti.
Ma voi avete idea della potenza che può avere tutto ciò?!? 🥰

Le emozioni quando si parla della famiglia Lecler lo sapere non mancano mai, e anche stavolta ce ne saranno un bel pò.
A partire da Taurus 😍, che ha sempre un ruolo importante nella vita della sua famiglia, passando attraverso tutti gl’altri, nessuno escluso 😏
Come Marilena riesca a tirar fuori storie sempre diverse ma che m’incollino alle sua pagine ancora non me ne capacito, non ho mai letto una serie “così lunga” finendo un libro e aspettando con impazienza l’uscita del prossimo..a volte penso che la dinastia dei Lecler esista davvero e che lei ce la stia “semplicemente” raccontando 😏 perché veramente ho la percezione che questi personaggi esistano davvero.
Non credo di sia bisogno di aggiungere altro…i libri di Marilena vanno solo letti 😏

Buona lettura peccatrici 🤗
in attesa del prossimo segno.. 😉
la sabi_peccatrice


L’OPINIONE DI THAMMY

Ed eccomi a dirvi la mia.
Bello, bello, bello. L’ho detto che è veramente bello?
Una lettura che mi ci voleva proprio in questo periodo. Avete presente l’amore quello vero? Quello potente, che travolge ogni cosa, che sfonda ogni barriera, inarrestabile, che resiste al tempo, alle difficoltà, anche quando hai tutto il mondo contro. Ecco, questa è la storia di Zoe e Erik: lei, la settima dei fratelli Leclerc, che cerca di trovare la sua strada, diventare procuratore sportivo, gia difficile in sè essendo una donna, figuriamoci dovendo gestire anche la gelosia protettiva dei suoi fratelli.
Lui, il nuovo acquisto della squadra LECLERC, ma è anche quel ragazzino dei quartieri poveri con un unico grande sogno: giocare a calcio ma quel cuore che correva più veloce delle sue gambe sembrava voler impedire. Lo stesso cuore che quando incontra la piccola Pisces ne rimane rapito.


…«Se stiamo insieme nella nostra testa, allora non apparteniamo
a nessun altro»…


Se ascolterete il mio consiglio e lo andrete a leggere, vivrete il presente e il passato di questo amore, un gioco che vi trascinerà cuore e mente pagina dopo pagina portandomi a palpitare per loro con loro, a credere in questo ragazzo, a tifare per lui e per il loro sentimento e quel TU-TUM urlato da tutti tifosi, lo sentirete vibrare sotto pelle e Il vostro cuore galopperà all’impazzata come quello di Erik, che ha saputo rapire il mio e crearsi un posticino tutto suo, vicino a tanti altri personaggi nati dalla penna di questa autrice. E come sempre la Barbagallo non mi delude; la sua capacità di dare un’anima, di rendere tangibili i
suoi personaggi. Benché sia il settimo volume della serie, non è ripetitivo, non è un minestrone riscaldato come a volte può succedere quando una serie diventa tanto lunga. Sono tutti (a parte i primi due) autoconclusivi? Si. Ma assolutamente da leggere in fila a mio parere per non perdere il gusto del “filone” che lega tutta la famiglia Leclerc. Ora attendo il prossimo volume e cominciano le scommesse su chi sarà il prossimo protagonista, che sia proprio il fratello Virgo… E chissà se prima o poi la nostra Barbagallo non decida di accontentare il nostro Krum e farlo diventare consuocero con Taurus…
Sarebbe il delirio assoluto!
Vi lascio con il mio solito baciotto.
La vostra THAMMY.

Puoi scappare dalle tue emozioni, anche se prima o poi farai i conti con ogni sentimento. Puoi scappare dalle persone, seppur queste tentino di inseguirti innumerevoli volte. Puoi scappare da ciò che ti fa più paura, anche se il terrore potrà cercarti nella notte. Ma non potrai mai scappare dal nome che porti, da te stesso e da ciò che sei.

«Nel tuo sangue scorre il potere, in te vive la bellezza e l’intelligenza. Ma non dimenticare mai che le persone non somigliano a coloro che gli hanno lasciato in eredità un DNA specifico, bensì a chi ha donato loro l’amore, la sapienza e l’educazione».

«E io cosa farò a quel punto?» «Quello che ti dice il cuore». E gli poggio il palmo sul petto. «Lasciamo da parte quello, è un bastardo traditore». «Parti e diventa ciò che vuoi». «Poi torno e mi prendo ciò che desidero», mi sorride.

Se le avessi detto la verità fin da subito. Se non l’avessi mai messa da parte in questi anni. Se fossi tornato prima. Se avessi semplicemente insistito. Se l’avessi cercata. Se l’avessi dimenticata. Lei è la regina di tutti i miei se.

«Io so solo che tutto ciò che devo fare nella mia vita, ha a che fare con te. Un dovere, nei confronti della propria donna, non è un sacrificio, ma un atto d’amore. E se vado a fuoco, se mi arrabbio, se prendo a pugni la gente, avviene perché ho dentro un sentimento così forte, così grande, che necessita di esplodere. Non dirmi mai di tenerlo a bada. Non dirmi di sopprimerlo, sarebbe come chiedermi di dosare ciò che provo per te. Se mi vuoi, se mi ami anche tu, prendimi così come sono e io ti darò tutto ciò che non hai mai osato desiderare».

VOTO UNANIME : 5 PIUME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...