Informazioni su PeccatriciLibrose.blog

Siamo Lisa, Thammy, Sabina, Monia e Anto malate della lettura che hanno deciso di buttarsi in questa avventura: benvenuti nel nostro spazio!

Recensione a cura di Nicky a BUSINESSMAN di Danneel Rome

Titolo: Businessman
Autore: Danneel Rome
Autoconclusivo: Sì
Genere: Erotic romance
Editore: Self publishing
Disponibile su: Amazon e KU
Formati disponibili: Ebook e cartaceo

Sinossi
Soldi.
La sua unica ragione di vita. La sola cosa che per lui abbia un senso.
È il denaro che spinge Dylan Tootson, avvenente uomo d’affari di Los Angeles, ad avvicinarsi alla ricca ereditiera Alejandra Jetson e a farne la sua fidanzata. L’uomo vuole sposarla ed espandere il proprio patrimonio, così come gli ha insegnato suo padre.
Eppure seguire le regole di una vita intera non è mai stato così complicato.
Sul cammino di Dylan si imbatte Charlene Sprous, la giovane e carina personal shopper di Alejandra.
Dylan la desidera, lei lo rifiuta.
Dylan vuole farla sua, lei allontanarlo in ogni possibile modo.
Ma non si può resistere a lungo ai richiami della carne e ai dettami del cuore.
Sì, perché ben presto, entrambi scopriranno che l’amore esiste e forse… è proprio dietro l’angolo.


Dylan Tootson è un imprenditore ricco e potente, i soldi sono il suo scopo principale nella vita, la sua ambizione è quella di far crescere il suo patrimonio. Bello, sexy, dannatamente ricco, arrogante, sfrontato, presuntuoso, cinico ed estremamente sicuro di sé. Le donne cadono ai suoi piedi al solo schioccare delle sue dita e di questo lui ne è consapevole e se ne compiace.

Sin da subito ho trovato Dylan molto irritante e presuntuoso. L’ho odiato e se lo avessi avuto tra le mani lo avrei strozzato. Ma andiamo con ordine.

Dylan decide che è giunta l’ora di sposarsi e cerca una donna ricca che possa contribuire a farlo diventare sempre più importantei. Una volta identificata la sua preda in Alejandra, giovane donna vedova e straricca, inizia un intrigato piano diabolico fatto di inganni e seduzione.

La cosa che non aveva calcolato è l’imprevisto. Già l’imprevisto di incontrare una donna delicata e angelica al tempo stesso, una bellezza dalla lingua tagliente.

Charlene Sprous è dolce, sensibile, di gran cuore, ma è anche testarda ed intraprendente. La vita non è stata clemente con lei, ha perso i suoi genitori da adolescente e viene cresciuta dalla nonna, un vero uragano, che oltre a farle da padre e da madre, ne diventa anche amica e confidente. Charlene, ha sofferto, fatto sacrifici ma si è fatta la sua strada, ha studiato ed ora è la personal shopper più pagata di LA. Alle sue clienti importanti si aggiunge anche Alejandra.

Quando si reca da Alejandra per il suo colloquio, in ascensore incontra Dylan che non perde l’occasione di sfoderare il suo fascino per far capitolare anche la nostra “biondina”. L’ascensore però si blocca e Charlene ha un attacco di panico. Dylan cogliendo l’occasione al volo la bacia e lei contraccambia con trasporto. Ma quando Charlene scopre che Alejandra ha una relazione con Dylan ha un sussulto mentre Dylan è consapevole di volerla come amante per sfogare i suoi istinti.

Charlene si troverà da un lato il suo lavoro e la sua professionalità e dall’altro il dover interagire con lo spietato uomo d’affari. Dylan le darà il tormento in ogni modo ma più lei gli tiene testa e lo respinge, più lui le darà l’assillo. Resisterà con tutte le sue forze ma nonostante tutto si sente attratta da Dylan non solo fisicamente ma anche a livello mentale tanto da voler capire cosa nel suo passato lo ha reso riluttante ai sentimenti, rendendolo avido e spietato.

Quando entrambi si lasciano andare, sarà come un fulmine a ciel sereno, una passione indomabili che coinvolgerà tutto, testa, anima e cuore. Nessuna donna ha mai sconvolto a tal punto Dylan tanto da non volersene separare ma tutto questo fa sì che Dylan scappi, non sa amare ed è convinto che solo i soldi possano renderlo felice. Ma per scoprire cosa succederà dovete leggerlo.

Mi giro di spalle e lascio quella casa, promettendo a me stesso di non tornarci mai più. E non importa quanto lottano il mio cervello e il mio cuore, non importa cosa desidera la parte più profonda di me, la mia anima sporca e dannata. Perché nonostante tutto io so che lei non potrà e non dovrà mail e poi mai essere… mia!

La scrittura di Danneel Rome è coinvolgente e scorrevole, riesce a tenerti incollata alla storia sino alla fine, con molti elementi di sorpresa. Riesce sempre a dare carattere ai suoi personaggi così da renderli veri. È una storia che dà molta importanza all’amore sia sul piano fisico sia sul piano mentale. Piccante al punto giusto ma mai volgare.
È un crescendo di emozioni e sensazioni e come in ogni libro di Danneel ti fa sentire protagonista, perché la cosa più importante nella vita è l’amore.

Devi trovare la tua felicità, Dylan, qualunque essa sia. E se alla fine sarà il denaro, come dici, va bene lo
stesso. Ma voglio che tu ci rifletta molto attentamente e trovi dentro di te la strada da percorrere.

Complimenti a Danneel Rome e alla sua magistrale penna. Un consiglio: leggetelo.

5 piume

Nicky

Cover reveal Il principe virtuoso la riconciliazione di Lina Guidetti

Titolo: La Riconciliazione (Terzo volume della trilogia “Il Principe Virtuoso”) Autrice: Lina Giudetti

Editore: Self Publishing

Data di pubblicazione: 22 giugno 2022 Genere: Romance Fantasy

Pagine: 600 circa

Pagina autrice: https://www.facebook.com/linagiudettiautrice/?ref=br_rs

Sito autrice: http://linagiudetti.altervista.org/

SINOSSI

Jamina continua a sperare di ricongiungersi con Aiden, ma la sua vita verrà stravolta da ulteriori sorprese e cambiamenti. Cliona, intanto, cercherà di mandare avanti i suoi progetti oscuri seminando il terrore nel mondo. Avventura, magia, battaglie e viaggi accompagneranno i protagonisti in questo ultimo capitolo della storia. Chi vincerà la battaglia tra le tenebre e la luce durante l’anno del Serpente? Il Principe Virtuoso è una storia d’amore con un pizzico di mitologia, azione, avventura ed eros.

Questo romanzo è il terzo della trilogia. Gli altri due volumi sono: Il principe virtuoso – La maledizione (il primo volume) Il principe virtuoso – Il matrimonio (il secondo volume)

Cover reveal La nostra storia di Dora L. Anne

Titolo: La nostra Storia
Autore: Dora L. Anne
Genere: Romance contemporaneo
Volume Autoconclusivo
Pagine: 361 nel formato cartaceo
Piattaforma: Amazon self publishing
Kindle Unlimited: disponibile


Sinossi

Quando tutto parte da una bugia è difficile mettere a posto le cose.
Lo sa bene Declan, poliziotto tenace, quando s’infiltra nel gruppo di terapia del dottor Parker, deciso a risolvere l’ennesimo caso, quello che stavolta gli frutterà una promozione. Solo che il terapista si rivela una lei. Una altrettanto tosta e intenzionata a non credergli.
Sarà una scintilla inattesa a complicare gli eventi. A mescolarli, a confonderli. Tanto da sconvolgere anche il suo piano. Un piano che sulla carta sembrava perfetto.
La realtà è tutta un’altra storia.
Difficile gettare le maschere, specie se nel farlo si denuda il cuore.
O forse è più semplice di quanto non sembri, basta leggersi dentro. Capire se stessi. E giocare d’azzardo con le emozioni migliori.

Segnalazione d’uscita “Perché no?” di Lida Bram edito Blitos edizioni

QUANTO È LABILE IL CONFINE
TRA AMORE E AMICIZIA?
La tormentata e romantica storia di Diana e Tiziano
Raccontata da Lida Bram in

PERCHÉ NO?

In uscita l’8 giugno 2022.




Poche persone nella vita hanno avuto la fortuna di crescere insieme a qualcuno che imparano a conoscere più di se stessi, qualcuno con cui creare quel legame magico, fatto di necessità dell’una e dell’altro. Un legame indissolubile, che va oltre qualsiasi cosa: l’amicizia, l’amore. Quel legame in cui basta uno sguardo per decifrare i pensieri e le emozioni.


Ormai so riconoscere nei tratti forti del suo viso i segni che precedono
il sorriso, quello sincero, pronto ad aprirsi e ad arrivare fino agli occhi,
che parlano per lui. O meglio, io so leggere i suoi sguardi. Lo capisco al volo,
anche quando non parla. Basta un’occhiata e siamo connessi.


Ma un’amicizia fraterna, viscerale, che dura da una vita, può evolversi in qualcosa di più? La risposta più ovvia sarebbe sì, ma non è sempre quella più semplice. Tentare di rompere quel delicato equilibrio potrebbe portare a conseguenze disastrose, un punto di non ritorno dal quale non ci si potrà più guardare indietro.


Sono impazzita. Non può essere.
Da quando l’amore fraterno che provo per lui si è trasformato in altro?
Da quando ho iniziato a guardarlo con occhi diversi e a sentire il cuore
che mi martella forte nel petto? A volte ho bisogno di metterci una mano sopra perché temo che possa scapparmi fuori e rotolare ai suoi piedi.
Lo accudisco, il mio cuore, cercando di calmarlo.


Ed è proprio quando la piccola fiammella del sentimento divampa in un incendio che non ci si può più trattenere, frenare. Il sentimento diventa amore e tormento, e ciò può solo portare due persone a un punto di svolta: chiudere e recidere ogni legame o andare avanti, imboccando una nuova strada, insieme.


Potessi disegnare ciò che sento in questo momento, lo farei.
Mi tratteggerei in bianco e nero, con l’anima lucente tra le mani.
Il meglio di me, sradicato dalla parte più profonda del mio essere, a braccia tese verso di lui, a occhi chiusi. Donandomi. Perché mi fido.
Di lui, di noi, di tutto quello che potremmo essere insieme.


Coraggio. È l’ultimo ingrediente da aggiungere per creare la ricetta del perfetto mix esplosivo, che sarà una bomba o fuochi d’artificio. Ma ci si può mai sentire pronti a rischiare tutto?


La musica è altissima e lui mi tiene stretta, una mano mi massaggia la schiena nuda, mentre l’altra preme il mio bacino contro il suo. Ci muoviamo in sincronia, vicini, come non abbiamo mai fatto prima, fuori tempo, con un ritmo che è solo nostro.
«Ho paura» sussurro al suo orecchio, cercando di farmi sentire.
Lui mi stringe più forte. Sente tutto. Ha sempre sentito tutto.
«Anch’io, ma siamo tu e io, e insieme faremo fuochi d’artificio.»




L’AUTRICE
Lida Bram è lo pseudonimo utilizzato dall’autrice per la pubblicazione della sua prima opera.
Lida nasce a Udine nel 1977 e per vicissitudini familiari vive, fino alla fine del Liceo Scientifico, a Lecce, salvo poi trasferirsi a Bari, dove si iscrive all’Università di Chimica e Tecnologie Farmaceutiche. Termina gli studi a Pavia, dove vive e lavora per quindici anni.
Attualmente è tornata in Puglia, dove si è trasferita con il marito e i figli.
L’unione delle iniziali dei loro nomi ha dato origine allo pseudonimo.
La passione per la lettura la accompagna da sempre, soprattutto per il genere thriller poliziesco.
La voglia di scrivere nasce dopo essersi approcciata a molti sottogeneri del romance, durante uno dei tanti stravolgimenti della vita privata che ha portato l’autrice a cercare serenità e bellezza nella stesura di romanzi rosa.
La sua prima opera è intitolata Ero lì per te. Si tratta di un romance contemporaneo pubblicato in selfpublishing su Amazon, nel mese di Aprile del 2021.


TRAMA
Diana e Tiziano sono amici inseparabili dalla nascita, vicini di casa, fratelli d’avventura. Sono giovani adulti, ormai laureati, quando il loro legame viene messo in discussione da Rebecca, la fidanzata di Tiziano, che con il suo sguardo gelido e i modi possessivi prova a tenerlo legato a sé, riuscendo a far germogliare in Diana il seme bruciante della gelosia. Confusi e con gli animi in subbuglio, spinti da una nuova, sconvolgente attrazione, Diana e Tiziano affrontano da soli il viaggio in Messico che avevano programmato ormai da tempo, come regalo di laurea. Dall’alto delle piramidi Maya o immersi nella rigogliosa vegetazione messicana, hanno l’occasione di viversi e scoprirsi, studiarsi nel profondo, crescere e scoprire quale sarà il futuro del loro rapporto. Diana ha solo bisogno di certezze. Tiziano proverà la paura di perderla e di lasciarla andare.
Quanto è labile il confine tra amicizia e amore?

Recensione The Secret Kiss di Joey Elis a cura di Cristina Pisano

Autrice: Joey Elis

Titolo: The Secret Kiss (The Secret Series Vol. 1)

Genere: Contemporary romance, new adult, hate to love

Formato ebook: 386 pag.

Prezzo ebook: € 1,99

Sinossi

Claire Nicholls ama vivere a Londra. Certo, la luce che filtra dal cielo costantemente plumbeo è una vera maledizione per scattare delle foto decenti, ma per un’aspirante fotografa potrebbe essere una sfida interessante. E niente al mondo può mettere alla prova la tenacia di Claire, che della determinazione ha fatto il suo biglietto da visita più prezioso, insieme a una massa di capelli rossi che le circondano il viso di fuoco vivo.

Ma Claire Nicholls ha anche perso la madre quando era ancora una bambina, e il vuoto lasciato da quell’amore che non ha mai potuto ricevere si è presto colmato di rabbia, dolore e annientamento, portandola a un passo dal baratro.

Quanto è seducente la tentazione di seguire la strada sbagliata, quando si soffre…

Lo sa bene Conrad Lewis. Affascinante, silenzioso, razionale, un genio con i numeri, disposto a fare qualsiasi cosa pur di mantenere segreto ciò che è accaduto la sera della Vigilia di Natale in quel maledetto locale dove era stato trascinato controvoglia.

Ma certi segreti non sono fatti per restare nell’oscurità, soprattutto quando la sorte decide di trascinare Claire via da Londra, per costringerla a condividere il tetto proprio con quel ragazzo sfrontato e terribilmente attraente che sembra rappresentare la fine di tutti i suoi sogni.

Quanto a lungo un segreto può restare nell’oscurità, prima di tornare a bussare alla porta del cuore?

E tu, sarai in grado di non aprire?

Questo romanzo fa parte di una dilogia. Il secondo e ultimo volume verrà pubblicato a giugno.

Stay tuned!

Oggi sono molto felice di parlarvi dell’ultimo romanzo di Joey Elis intitolato “The Secret Kiss”. Lo confesso,  è una storia che ho letteralmente adorato, dalla prima all’ultima riga. Pagina dopo pagina è stato come affrontare un violento tornado. Una tempesta tropicale dalla grande potenza che  sotto la spinta di molteplici vortici, mi ha sollevata in aria ed inghiottita nella sua spirale, mentre venti potenti e variabili mi hanno schiaffeggiata con contrastanti, ingestibili ed intense emozioni.

Tutto questo per merito della scrittura e della vena creativa di Joey Elis, autrice che ancora non conoscevo ma che da oggi si è conquistata a pieno diritto,  un  posto  tra le mie autrici preferite. Mentre scivolo verso la sincerità assoluta,   non mi vergogno ad ammettere che sono arrivata alla fine con le lacrime agli occhi, un po’ per la commozione, ma anche per il senso di frustrante abbandono.  E qui mi devo fermare. Non posso dirvi di più, per non scendere troppo nei particolari con il rischio di rubarvi il piacere della scoperta. Sappiate comunque che a tutto c’è rimedio e che a fine giugno arriverà il secondo romanzo di questa coinvolgente duologia, che saprà aprire nuovi ed emozionanti scenari tra Claire e Conrad.

Vi invito quindi a buttarvi in questa storia per conoscere i due protagonisti, vittime delle loro molteplici complessità e contorsioni mentali. Entrambi in preda a sofferte ed ingestibili lotte interiori e letali indecisioni che, attanagliando i loro sentimenti,  stritolano in  diversi momenti lo stomaco e i polmoni, anche a noi lettrici, mozzando  il respiro ed infondendo  il vuoto nell’animo e nel cuore. Eppure esiste un’immensa e struggente poesia che si sprigiona tra le pagine,  che colpisce dall’inizio lasciando un segno indelebile. Quanto sentimento, quanta passione e quanto tormento! Impossibile non rimanere soggiogati e stritolati tra le spire di questo romanzo,  così intrigante e appassionante.  

Quel bacio è più di un segreto tra noi, pensai. È una maledizione. È desiderio. È un brivido di cui non riesco a liberarmi.

“The Secret Kiss” è uno spaccato di realtà, dove la quotidianità è protagonista, insieme alle difficoltà che Claire e Conrad incontrano come  componenti di una famiglia allargata, attorno alla quale la vicenda si snoda e prende forma.  Palcoscenico di questo primo romanzo è la vecchia villa ereditata dalla madre di Conrad, nella  piccola Hillingdoon , cittadina a pochi chilometri da Londra, immersa nel verde, nei colori dei tramonti, nei paesaggi innevati e nei profumi della natura.  La vicenda si svolge nel tempo, solcando le stagioni, pertanto i paesaggi mutano facendo da scenario ai vari eventi raccontati e vissuti dai protagonisti e dai loro famigliari ed amici. 

Siamo in un piccolo centro urbano dove ogni abitante sa  tutto di tutti e dove una forestiera come Claire, da poco trasferitasi in paese, non passa  inosservata. Per lei, reduce da un lungo momento buio causato dalla morte della madre, tutto è relativamente sopportabile. Tutto tranne il figlio della nuova compagna del padre. E’ il ragazzo con il quale si è scambiata un bacio in circostanze particolari. E’ successo per caso, forse per una scommessa o una ripicca, ma qualsiasi sia la ragione o il movente che si cela dietro a quel gesto inaspettato, dovrà rimanere un segreto anche se il ricordo dell’emozione provata rimane in loro, come una traccia indelebile ed incancellabile.

L’avevo presa alla sprovvista e quindi si irrigidì. Eppure ci fu un istante nel quale avvertii un lieve cedimento: le sue labbra diventarono arrendevoli, si lasciarono andare. Nonostante la freddezza che mi ero imposto di mantenere, anch’io per un attimo persi il controllo (…)”

Come nei più classici romance “Hate to lov”, l’incompatibilità e l’antipatia tra Claire e Conrad è forte e reciproca, ma nonostante i tanti battibecchi, la freddezza e il tentativo di ignorarsi,  l’attrazione scatta senza controllo ed è impossibile opporsi ad essa. A nulla servono i vari tentativi messi in atto per stare lontani ed anche il destino sembra avere altri programmi per loro.

È una lettura a tratti intima e cerebrale che sa spingersi negli abissi dell’animo dei protagonisti e allo stesso tempo elevarsi fino a toccare apici d’intensità puramente estetica.     Claire e Conrad sono ragazzi  particolari. Sono entrambi molto intelligenti e dotati di un’ottima capacità di pensiero. Conrad è un genio, con un quoziente intellettivo superiore alla media, mentre Claire è arguta, con un’ironia sagace che sa utilizzare come un’arma così come sa fare con gli sguardi di sfida, che lancia verso Conrad come   dardi infuocati.  

Come è risaputo, più una persona è intelligente maggiori sono i momenti in cui è destinata a cadere in balia dei tormenti, delle varie elucubrazioni mentali, delle inopportune indecisioni e dei numerosi paranoici pensieri,  durante i quali ogni scelta dovrà  essere  minuziosamente soppesata e vagliata. Così è soprattutto per Conrad ma anche per Claire, entrambi desiderosi di ergere  tra loro uno spesso ed invalicabile muro,  destinato a proteggere le loro intime fragilità. Per quanto facciano, esso  è destinato ben presto a sgretolarsi,  sotto i colpi degli eventi e  dell’inevitabile pressione dei sensi.    

“Quando c’era lei sentivo il desiderio di accorciare quella distanza, di provare ancora una volta la sensazione di guardarla da vicino, lei, le sue contraddizioni e il modo in cui riusciva a scavare nelle mie senza neppure sfiorarmi”.

L’attenzione verso il pensiero e l’interiorità si riflette nella scrittura, che riesce a toccare nel corso del racconto, picchi estremi del ragionamento e dell’analisi introspettiva. Nulla è lasciato al caso ma sembra invece frutto di  minuzioso studio, allo scopo di imprimere spessore, sfumature e stratificazioni al carattere dei vari personaggi.  Oppure al contrario, potrebbe essere   l’effetto di una scrittura istintiva che, attraverso un accurato ed intelligente utilizzo dei termini e della sintassi, crea un’espressività estremamente sensibile ed attenta nei confronti dei risvolti psicologici e dell’universo interiore, così vasto, profondo ed immenso che appartiene a Claire e Conrad due personaggi  assolutamente insoliti ed affascinanti. 

“Il mio sguardo cadde su una figura appoggiata di schiena a una parete in fondo al locale: era un ragazzo in giacca scura. Teneva una sigaretta tra i denti e la lingua mentre premeva l’accendino avvicinandolo al viso. La piccola fiamma illuminò per un istante una sottile ciocca di capelli neri e un profilo delicato, le ciglia abbassate sulle palpebre, le labbra ammorbidite da una piccola risata(…)”

Tra Claire e Conrad è uno scontro di intelligenze e di meccanismi contorti d’intesa e di difesa,  che non lasciano dubbi sul coinvolgimento emotivo.    La mente  incapace di fermarsi di fronte alla verità,   cerca di slegare quei nodi che invece l’anima sapientemente intreccia. La ragione non sa spiegare ciò che sconvolge il cuore. Inutile razionalizzare. L’unica soluzione è abbandonarsi a ciò che dall’inizio li infiamma e inevitabilmente li attira.  Ma quando si è disposti a rischiare e a mettersi in gioco? Perché è così difficile? I dubbi,  le paure, la sfiducia sono i morbi tossici di una mente che non vuol perdere terreno, perché troppo impegnata ed abituata a tenere in salvo il cuore.  

Quando è la ragione a gestisce non c’è problema, perché i rischi sono calcolati. Ma quando la mente frana di fronte alla parte istintiva ed emotiva ecco che tutto assume un significato diverso e non c’è rimedio all’ineluttabile. Il calcolo e il razionale   hanno perso la loro  forza e ogni cosa è fuori controllo. Tra Conrad e Claire,  si disputa una battaglia. Nessuno dei due è pronto a  cedere per primo, perché troppo difficile ammettere e fare chiarezza su ciò che si prova. E’ meglio esprimersi, ma senza essere del tutto onesti.  Meglio parlare in modo contorto lasciando soltanto intendere,  nella speranza l’altro capisca, ma senza approfittarsene.

Che caos.  Eppure la mente non ha dimenticato i sussurri, gli spasmi i sospiri e i gemiti che ridondanti infestano i ricordi, sensazioni profondamente incise nella mente come nell’animo.  Intima paranoia. Il “paturnioso” pensiero indagatore si scontra con l’improvviso sentimento che esige di essere metabolizzato. Un genio non sa sottrarsi all’indagine razionale e il prevalere del mentale sull’energia del cuore crea indugi, indecisioni, controllo eccessivo,  istinto mozzato e spontaneità calibrata.  

L’anima esige spazio non vuole essere imbrigliata dalla mente che “mente” e limita, imprigionando quell’essere che per sua natura è immenso  e privo di confini. Senza regole segue il ritmo del cuore. E’ uno spandersi e un contrarsi continuo,  alla ricerca del ritmo perfetto in sintonia ed  in equilibrio con il battere del cuore dell’altro. La compatibilità tra Conrad e Claire esiste ed  è il loro modo di comunicare. Non riescono a farlo attraverso la ragione ma solo attraverso i sensi e il sentimento, cha mai ha imparato a rispettare le regole imposte dalla ragione.

Perdersi tra le righe, nelle parole e nelle frasi di questo romanzo, significa entrare continuamente nella testa dei due protagonisti per scoprire non solo i loro pensieri più intimi,  ma anche quelli inespressi,  solo accennati o sottintesi. Un malinconico silenzio è il preludio di intime promesse, mentre un sentore serpeggiante di persistente inquietudine, sfocia nel cerebrale indugio, bisogno di giustificare l’inaccettabile desiderio e quell’attrazione forte, percepibile e palpabile che scorre tra loro.  Serve soltanto  unire i puntini per  veder sfociare ciò che già esiste.  

Sono rimasta letteralmente conquistata  dalla  scrittura di Joey Elis che sa toccare corde  intime e nascoste. Mi sono innamorata del suo stile dopo appena qualche riga e mi sono resa conto di essere in compagnia di una scrittrice che sa fare vere magie. Sa fondere in un tutt’uno l’istinto con la ragione mente il sentire profondo prende forma rispettando un delicato equilibro.  Sono rimasta letteralmente incantata dal modo di ricamare con le parole, che trasformandosi in perle preziose elevano il livello di sentimento ed emozione.

Una cosa però è bene chiarirla.   Quando parlo di  emozioni non mi riferisco soltanto a quelle romantiche, che provocano il batticuore, tolgono il fiato,  attorcigliano lo stomaco e riscaldano le viscere,  ma anche ai momenti in cui il nervosismo raggiuge alti livelli anche in chi ha normalmente un’indole pacata.    Ma tranquille, ogni aspetto è assolutamente sopportabile e contestualizzato alla trama.   

Esiste un burattinaio che tira i fili mentre i personaggi secondari creano dinamiche interessanti, tra amore, odio e fastidiosa persistenza.  Misteri e situazioni rimangono fino all’ultimo in sospeso. L’autrice è in gamba a far supporre cose che in realtà si affacciano solo nell’immaginazione…ma d’altronde cosa potrebbe succedere ancora capace di rosicchiare le così poche certezze di Claire? Lui e bravo a svicolare e a fare promesse solenni e noi abbiamo fiducia esattamente come ne ha Claire.  La speranza è l’ultima a morire mentre l’epilogo arriva improvviso, sembra ancora troppo presto per la conclusione, perché lascia boccheggianti e senza fiato.

Se la mia recensione vi ha incuriosito, la  vostra sete di sapere potrà essere placata soltanto leggendo “The Secret Kiss”! La storia di  Claire e Conrad riesce a lasciare un segno profondo che  potrà essere colmato con il secondo volume della dilogia che, come ho scritto all’inizio sarà pubblicato a breve, esattamente a fine giugno. Quindi ragazze, non ci sono scuse.  Esiste un seguito e non è necessario attendere mesi o anni per leggere come tutto si evolve.   Ora sta a voi buttarvi senza paracadute nell’occhio del ciclone, per vivere un’esperienza di lettura ricca di emozioni, sentimenti e passione che sottilmente sa insinuarsi diventando potente e trascinante.  

“Volevo tutto di lui. Il respiro, il dolore. Volevo bruciarmi.”

**LIBRO GENTILMENTE INVIATOCI DALL’AUTRICE CHE RINGRAZIAMO**

VOTO : 5 PIUME

USCITE DAL 6 GIUGNO AL 13 GIUGNO

Titolo: Un imprevisto che non mi aspettavo.
Autrice: Ileana Secci.
Genere:Romance MM.
Pagine: 361.
Editore: Self Publishing, 30 maggio 2022.
Formati disponibili: Kindle 1,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 15,50€.
Trama:
Federico e Marco sono l’esempio lampante di cosa sia il colpo di fulmine: si incontrano e si innamorano follemente, tanto da andare a convivere. Si amano incondizionatamente, eppure come nelle più belle favole romantiche, una dolorosa battuta d’arresto mette fine alla loro relazione. Federico trova la forza di andare avanti, per abbandonare l’idea del “per sempre felici e contenti”e per cominciare una nuova vita, seppure sciapa e priva di quei colori che prima l’arricchivano. Marco non riesce a non pensare ad altro, se non al suo amore perduto e finisce in un vortice di perdizione e di perversione. Tuttavia la lucidità per comprendere la gravità dei suoi sbagli non gli manca e i sensi di colpa si insidiano nella sua mente, devastando e distruggendo quel poco di amor proprio che ancora conservava. Talvolta…ci si crede spacciati, si pensa che non esista via d’uscita da quel tunnel buio in cui ci si è cacciati e, quando tutto può essere giunto sulla linea del non ritorno, in quel momento, si intravede la luce. È possibile rialzarsi e riprendere in mano la propria vita, quando il tuo cuore è stato fatto a brandelli? Si può credere e fidarsi ancora dell’amore? Gli imprevisti arrivano, colpiscono e lasciano il segno, sta a te trovare il coraggio e la forza per non mollare, per resistere, per combattere.

Della stessa autrice: Probabili Imprevisti Sei colpa mia/ Probabili Imprevisti Resta con me/ Essenza di te ( affidato alla Bluberry Edizioni)/ Game Over/ Strani Equivoci vol.1/ Strani Errori vol.2/ Strani Noi vol.3/ Strani Amori vol.4. ** Romanzo autoconclusivo, nonché costola della dilogia Probabili Imprevisti.

Continua a leggere

Recensione a cura di Thammy in anteprima BLOODLINE di Kyra Synd

Titolo: Bloodline
Autore: Kyra Synd
Editore: Self-published
Genere: Mafia romance distopico
Data pubblicazione: 07/06/2022
Pagine: da definire
Serie: No
Formato: Ebook, cartaceo e Kindle Unlimited
Prezzo ebook: € 2,99
Prezzo cartaceo:
• Paperback € 12,90
• Copertina rigida € 18,90

TRAMA:
Il destino di Craig è scritto dal giorno della sua nascita, perché ciò che Ethan decide è legge. Il primo compito gli è stato assegnato da bambino: proteggere Kobra.
Due assassini legati dal sangue, dalla morte e dall’odio.
Non possono provare emozioni, sono stati addestrati per questo: la falce di ghiaccio e la morte nera. Eppure, Kobra non ha mai dimenticato Lean, il suo angelo, né la sete di vendetta.
Craig nasconde tanti segreti, troppi e pericolosi. Una giovane donna e una bambina, però, potrebbero dissuaderlo dal compiere il proprio destino, per stravolgerlo dalle fondamenta, a costo di fare a pezzi il suo cuore ancora una volta.

La guerra per il potere è iniziata, silenziosa come un serpente.

ATTENZIONE: Contiene scene di sesso e linguaggio espliciti, con atti di violenza e criminali. Per i temi trattati si consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.

Salve peccatori e peccatrici, oggi sono felice ed orgogliosa di potervi parlare in anteprima di questo romanzo che ho visto nascere parola dopo parola, prendere forma e innamorarmi di questi due protagonisti per me è stato inevitabile. Tutto nasce dal racconto che Kyra scrive per la raccolta “Tutto in una notte” incentrata su Kobra dove conosco per la prima volta Craig e già da li mi ha conquistata, poter vivere la sua storia insieme a Kyra mentre la scriveva è stato un onore.
Craig: la falce di ghiaccio, è un sicario freddo, glaciale, e ha addestrato Maze a sua immagine e somiglianza, soprannomonaya la farfalla della morte, insieme sono due macchine da guerra, i sentimenti, le emozioni non devono esistere, non c’è spazio per questo nel loro mondo.
Ma è proprio quando si è autocontrollo allo stato puro, perché per sopravvivere non hai altra scelta e la vita che fai ti ha colpito duro tante volte, troppe, e troppo presto e ti è costata cara questa corazza, che basta una piccola impercettibile crepa, minuscola insignificante, ma lentamente comincia a dilatarsi, tutto diventa troppo. Troppo devastante, troppo difficile da gestire, troppo pericoloso.



…«Fermati, prima che sia tardi. Vattene, perché stavolta sono debole e troppo egoista per cacciarti.» Le accarezzo la schiena, incoerente.
«Le persone che voglio proteggere, alla fine, muoiono per mano mia.»
«Non mi pare proprio di essere nella lista.» Le bacio il collo e lei piega la testa di lato, per darmi ancora più spazio. È una pazzia. Stringo i seni, col pollice stuzzico i capezzoli turgidi. Mi prendo tempo, per una volta voglio viverla sul serio e non soffocare dentro Craig. «Lo sei, Aliah, dal giorno stesso che ci siamo conosciuti.»


«Perché hai voluto essere proprio tu?» L’ennesimo errore, oggi come allora. «Per farmi a pezzi il cuore, per farmi odiare da chi amo.»

Leggere la storia di questi due personaggi cosi duri, glaciali per assurdo vuol dire ritrovarsi trascinati in un vortice di emozioni forti, devastanti, percepire tutto il loro disagio, la difficoltà nel gestirle, viverle, e tu non puoi che stare lì a guardarli, e soffrire con loro, sentire ogni cosa con loro. Chi mi conosce sa quanto io ami i personaggi maschili e i relativi pov, e Craig ha rapito la mia anima, lui è i suoi tormenti ti entrano dentro con prepotenza e rimane lì, non se ne va più. Ma qui, c’è una Maze spettacolare, una guerriera che nasconde ancora il cuore di una bambina, che ama i coltelli, ama usarli, non sa piangere, non sa soccombere al prossimo, non prova e non sente niente se non per un’unica eccezzione: Craig, lui è l’unico che può farle veramente male, l’unico che guardandola negli occhi vede “Aliah” Mentre lei è l’unica capace di risvegliare “Joseph”




…«Odio Joseph e odio Craig. Odio questa cazzo di vita.» Esaurisco lo spazio e finisco in trappola, sovrastata dalla sua mole.
«E odio te.» Senza usare armi, mi ha appena squarciato il petto, togliendomi il respiro ancora prima che la sua mano si chiuda attorno al collo. Si china e avvicina la faccia alla mia, lentamente. «Odio il giorno che ti ho incontrata all’istituto. Odio i tuoi maledetti occhi.» La rabbia si schianta sulle mie labbra, velenosa, bollente come il suo respiro. «Odio ogni volta che ti ho desiderata.»…
«Odio l’amore che provo per te, che mi ha fatto correre qui come uno stupido e sta mandando a puttane i miei programmi, i progetti…» Le sue labbra mi sfiorano. Cosa ha detto? «Ti odio, cazzo!»
Si avventa su di me e con la lingua cerca la mia, come non ha mai fatto, disperato, mentre non riesco a staccare gli occhi dai suoi che, invece, si chiudono piano. La sua mano scivola dal collo alla nuca e stringe i capelli nel pugno. Il dolore al petto si dissolve, il cuore mi rimbomba nelle orecchie e il braccio ricade a peso morto lungo il fianco; Craig mi spinge contro il mobile, mi schiaccia col suo corpo e mi rendo conto di come si muova frenetico il suo petto. Continuo a non capirci niente, eppure non mi importa più, perché stavolta non lo ha sottinteso, lo ha confessato quasi fosse la cosa più dolorosa del mondo: mi ama. Mi ama al punto da non capirci più nulla anche lui. «Ti odio» sussurra di nuovo, appoggiando la fronte alla mia. «Anche io.» Perché l’amore uccide nella nostra vita e io voglio che lui viva…



Un mafia romance con i fiocchi, personaggi ben delineati, alcuni tanto odiosi da voler entrare nel romanzo per prenderli a sprangate nelle parti intime, come il vecchio Etahn o il viscido, lurido Tiago ma è giusto che ci siano anche loro no? Altrimenti che “mafia romance” sarebbe?
Trama ben costruita piena di intrecci e sorprese ad effetto che rendono la lettura molto coinvolgente. Insomma non so se si è capito ma l’ho amato questo romanzo, quindi andate a leggerlo e fatemi sapere che ne pensate.
Un baciotto dalla vostra Thammy.
Alla prossima

Voto

Recensione a cura di Thammy TRAMONTI di Elisa Gentile

TRAMONTI – OLTREMARE Vol. III

Data di pubblicazione: 27 Maggio 2022
Genere: contemporary romance, erotic romance, second chance
Prezzo: ebook 2,99€/cartaceo da definire
Self publishing, solo su Amazon, sia in formato digitale che cartaceo a breve (copertina rigida e flessibile)


Sinossi:
Quattro anni sono passati.
Quattro anni belli come salsedine sulla pelle e intensi come onde che si infrangono sulla battigia. Quattro
anni che, per Andrea e Beatrice, hanno significato vita, libertà, amore. Lontani da Hannibal e Grotta Celeste,
lontani dallo scandalo che si è scatenato attorno alla loro relazione, vivono all’ombra del Colosseo e sanno
che, adesso, tutto è stato dimenticato. Andrea ha tra le proprie mani l’amore della sua vita: Beatrice. Beatrice
ha tra le proprie dita la vita che le spettava da anni: una laurea, a breve, una casa, un albero di Natale proprio
al centro del grande salone, e tutto il resto dei suoi giorni da viversi accanto all’uomo che la ama.
Ma i ricordi?
I ricordi la tormentano, gli incubi la inseguono. In quattro anni è stata capace solo di accantonare, mai di
dimenticare; come se fosse rimasta sott’acqua e piccole bolle d’aria le lasciano capire d’esser ancora viva, lei
sa che non potrà mai avere scampo da un passato che non le ha mai permesso di scappare davvero.
Quattro anni non potranno mai bastare.
Quattro anni belli come salsedine sulla pelle.
Quattro anni intensi come onde che si infrangono sulla battigia.
Quattro anni che, come tramonti, rischiano di portarsi via tutto.
Questo è il terzo e ultimo volume di OLTREMARE. Si consiglia vivamente la lettura dei precedenti,
“Salsedine” e “Onde”.
La lettura è consigliata a un pubblico adulto.

Salve miei peccatori e peccatrici, oggi vi parlo dell’ultimo capitolo della serie OLTREMARE  e che finale …
Amo la penna  della Gentile, lei è quel suo stile “logorroico” come la definisco io didietro farti vivere l’emozione, tutto! Ha la capacità di farmi innamorare dei personaggi fino a tatuarmeli sulla pelle e altrettanto riesce a farmeli diventare tanto antipatici da voler poter entrare nel romanzo e prenderli a calci nel…
Ecco, qui ritroviamo Hannibal che già conosciamo come lo stronzo per eccellenza, quello che anche se figo da paura, ci starebbe solo da caricare una testata diretta tra i denti e non ho ancora cambiato idea a riguardo, perché anche qui…
Poi abbiamo LUI, il cavaliere dall’armatura scintillante, quello che tutte vorremmo, premuroso, protettivo, gnocco da morire, uno sguardo da togliere il respiro. Quell’uomo che ognuna di noi si meriterebbe. Io sono pazzamente innamorata di Andrea.
Poi c’è  LEI , Beatrice, la piccola B, e io mi chiedo: ma quanto si può  essere ssstupide nella vita? Ma veramente le nostre ovaie a volte sanno essere peggio dei testimoni degli uomini e governare sul nostro cervello? Al punto di non vedere più  con lucidità  la realtà che ci circonda e rischiare di perdere tutto?
Ma quanto riesce a farmi incavolare sta ragazza?

La storia già di per sé travagliata di Andrea e Beatrice sembra finalmente aver trovato un equilibrio,  la pace che questi due cuori pieni di cicatrici meritano ma no! Sarebbe tutto troppo facile se andasse liscio e il “vissero felici e contenti” fosse qui dietro l’angolo invece sarà  ancora ben lontano. E questa volta il rischio di mandare tutto a put..ne c’è, ed è  molto forte.

…«Vuoi che sia io a dirti perché sei qui con me, adesso?». Annuisci, tra le mie braccia. E da qui, fidati amore mio, non te ne andrai. …


…Ti torno a stringere la vita, così sei ancora più vicina a me. Ti aggrappi alla mia camicia, tu, e quelle labbra schiuse mi stanno facendo impazzire. «Sei qui perché se devo perdonare qualcuno, quella persona non sei solo tu: devo perdonare anche me stesso. Devo darmi il tempo e so di non averne più da perdere lontano da te». Ti accarezzo la fronte con il naso, poi scendo sulle tue guance, bacio le tue lacrime risucchiandole nella mia bocca. Sono le prime cose di te che tornano a esser mie.
…«Sei qui perché ti voglio proprio come un pazzo vuol buttarsi sotto un treno. Sei qui perché ti voglio prima di morire. Sei qui perché sei l’unica cosa che mi veniva in mente ogni mattina appena sveglio, anche quando non esistevi ancora»….

Ma… Forse stavolta neanche il guerriero innamorato potrà non riuscire a risolvere le cose. Forse neanche la piccola B avrà  il suo amore per sempre. Forse le cicatrici sono troppo profonde…
No, non ho intenzione di raccontarvi nulla, perché chi ha letto i primi due capitoli SÀ e deve solo andare a leggerlo per capire a cosa mi riferisco e per chi ancora non l’ha  fatto, che aspettate?

Devo farvi una confessione, mi capita di passare periodi un po… di cacca, diciamo che spesso la mia vita è  un susseguirsi di “maiunagioia”😜 e la mia lettura va di conseguenza, mi blocco, non riesco a leggere, non mi gusto la lettura come vorrei, capita anche a voi?
Beh, io ho dei libri che torno a leggere quando ho bisogno di emozioni forti, di sbloccarmi, ho autori che per me sono il mio “porto sicuro” nel senso che so cosa aspettarmi, Elisa Gentile è una di queste, una “mia costante”. Rimarrà  per sempre la sua serie delle BUGIE la mia preferita, per diversi motivi. Ma anche questa ha tutto un suo perché.  Leggetela ne vale la pena.

Un baciotto dalla vostra Thammy

Recensione (Non) è sempre l’uomo sbagliato di Sofia Mancini a cura di Cristina Pisano

ID:160842626

Titolo: (Non) è sempre l’uomo sbagliato

Autore: Sofia Mancini
Casa editrice: Self Publishing 

Genere: Commedia romantica

Pov: Doppio pov alternato

Data di uscita: 2 giugno 2022
Costo ebook: 1.99 

TRAMA: 

Stella ha 30 anni e vive in un monolocale a Torino con il suo gatto, Mr Grey. Lavora per una casa editrice e odia due cose: i bugiardi e le mezze verità.

Andrea, 33 anni, abita a Torino, ha una passione segreta e lavora per un giornale locale. Soprattutto, non sa che la sua vita presto verrà stravolta.

Complice un ristorante per single e degli amici insistenti, Stella e Andrea si ritroveranno a uscire insieme.

Si può non credere più nell’amore ma il destino non fa sconti neanche a due cuori disillusi.

La sincerità è alla base di tutto, ma i segreti di Andrea sono destinati a incrinare tutto.

Un rapporto d’amore può davvero affrontare ogni difficoltà?

Riuscire a riconquistare la fiducia di Stella dopo averla delusa e ferita non sarà facile.

Andrea capirà che la sincerità è il primo passo per non perdere chi si ama davvero.

Nuova pubblicazione per Sofia Mancini e come la stessa autrice scrive nei ringraziamenti, “(Non) è sempre l’uomo sbagliato” è un romanzo che segna un cambiamento, poiché risulta molto diverso rispetto ai suoi precedenti libri.  In verità non sono ancora riuscita a leggerli tutti, ma se confrontato “A Dangerous Love”, la lettura attraverso la quale ho avuto il piacere di conoscere Sofia,    posso confermare che esiste un’effettiva differenza. 

In questo romanzo lo stile adottato dall’autrice, costituisce sicuramente una nota di  merito a suo favore.  Sofia ha saputo reinventarsi mettendosi in gioco in una veste completamente nuova.  Attraverso le pagine è riuscita ad imprimere,  soprattutto alla partenza,  un ritmo incalzante e una scrittura ricca di quella nota fresca e gioiosa che in sinergia alla trama accattivante, sapientemente intervallata da diversi elementi dal retrogusto dolce- amaro, sa incuriosire ed incatenare il lettore fino alla fine del racconto. 

La vena ironica di Sofia emergere nel raccontare in maniera simpatica e quasi comica, la vita caotica e piena di insidie che accomuna i due protagonisti, Andrea e Stella.  Ad un primo esame appaiono molto simili ed in preda alle medesime frustrazioni, specialmente in ambito lavorativo. Le loro vite non sono per nulla semplici. Sono dei trentenni alla ricerca della felicità ma che si ritrovano a  vivere stritolati in una quotidianità che lascia  ben poco spazio alla soddisfazione e alla gratificazione, sia a livello personale sia materiale.

Sono entrambi amanti della lettura e della scrittura e questo loro amore per le parole e per il profumo della carta, è ciò che all’inizio li unisce.   Andrea è un giornalista (ma non solo),  che scrive articoli sottopagati e sottostimati, per un giornale della sua zona,  mentre Stella lavora per una piccola casa editrice.  Pur amando moltissimo  il loro lavoro non riescono a svolgerlo nel migliore dei modi, in serenità e con la giusta predisposizione d’animo, a causa dei loro titolari o superiori che nei loro confronti, sanno compiere delle pessime azioni e tenere dei comportamenti assurdi, incomprensibili e totalmente privi di logica.

Ad Andrea vengono imposti articoli su ex vip quasi completamente sconosciti, per i quali è  impossibile trovare fonti attendibili attraverso le quali documentarsi, per poter scrivere un pezzo interessante.   Stella invece, è letteralmente vessata e schiavizzata dalla proprietaria della piccola casa editrice che, approfittando delle sue  capacità ed abilità extra contratto,  la sfrutta e la ricatta, tramite intimidazioni di fronte alle quali Stella, decide inizialmente di piegarsi,  per non rischiare di perdere il lavoro in un settore che adora e che rappresenta da sempre, quel sogno intimamente accarezzato.

Entrambi sembrano all’inizio, quasi inconsapevoli delle loro reali capacità. Per sbarcare il lunario e forse per evitare di aggiungere altri problemi a quelli già esistenti, (soprattutto nel caso di Andrea),   preferiscono abbassare la testa e tirare avanti, accettando le angherie di superiori che anziché apprezzare e gratificare  le loro indubbie e comprovate capacità,  si divertono a massacrarli, per farli soccombere sotto il peso del giudizio e della cattiveria. E’ come se, nel tentativo di brillare maggiormente, volessero spegnere la luce di chi veramente spicca e possiede l’effettiva capacità di metterli in ombra.  

La loro vita lavorativa offre uno spaccato di realismo che forse troppo spesso somiglia a ciò che succede nella società attuale. Non è una novità certo,  ma è oramai una consuetudine constatare che chi ha talento non riesce a risalire la china, vittima di una meritocrazia inesistente che troppo spesso soccombe di fronte al clientelismo, il favoritismo, il nepotismo, parametri sui quali ahimè,  ogni cosa che ci circonda sembra affondare le radici.

L’atteggiamento iniziale dei due protagonisti, è quello tipico di chi si è dato per vinto già in partenza. Di quelle persone talmente sfiduciate da non riuscire  più a credere in se stesse e nella possibilità di poter avere un futuro diverso. E’ il comportamento di chi, schiacciato e stritolato tra le spire di una quotidianità troppo piena di insoddisfatte ore di lavoro e vuota, al contrario di quelle appaganti e spensierate di svago, ha perso quella lucidità mentale indispensabile per riuscire a fare chiarezza e focalizzarsi per vedere in  che direzione sta andando la propria vita.  Giorno dopo giorno, uno uguale all’altro,  sempre di corsa nel rincorrere “ciò che deve essere fatto”,  si finisce con il  trascurare  il “ciò che si desidera fare”. Ecco che Stella ed Andrea, un po’ come molti di noi,  finiscono con il diventare le vittime in questa spirale che li accalappia e li rinchiude in quel gorgo senza via d’uscita,  che li obbliga ad adattarsi di fronte agli eventi,  fino ad accettare anche l’inaccettabile.

La scelta tra il dovere e il piacere, in tutte le sue declinazioni,  (sogno o realtà, desiderio o ragione, ecc.) è il conflitto davanti  al quale ogni persona si trova a dover fare i conti.   E’ un interrogativo che si fa spazio in ognuno di noi ma, per forza di cose, per tutta una serie di ragioni, è sempre il piacere a defilarsi di fronte al peso del dovere.   Soffocati ed imprigionati in una quotidianità che appare davanti ai loro occhi, sempre più brutta, Andrea e Stella con stoica sopportazione tirano avanti per  la loro strada….ma tranquille, non sarà sempre così! La loro porzione di cielo senza stelle,  inizierà a rischiararsi e a brillare.  Il  loro incontro, così inconsueto, divertente ed originale, saprà rosicchiare poco per volta l’oscurità che sembra inizialmente averli inghiottiti, fino a quando una provvidenziale flashata di luce, colpendoli  dritti al cuore, saprà regalare nuova linfa, entusiasmante brillantezza e folgorante colore alla loro intera esistenza.

Da quando si conoscono la loro vita inizia a cambiare. Nulla di più vero… anche a loro succede!  Quando si incontra l’amore, il mondo viene filtrato  attraverso degli occhiali dalle incredibili lenti di colore rosa. Tutto sembra più bello, più luminoso e facile! L’uno per l’altra diventa  quell’oasi di pace nella quale ritrovarsi per allontanare dalla mente e dal cuore i tormenti del rispettivo tran-tran quotidiano,  pieno di situazioni difficili e persone malvage che non perdono occasione per infastidirli. Andrea con la sua presenza sostiene Stella infondendole la forza che a volte sembra mancarle, mentre Stella contraccambia aiutando Andrea a superare i suoi momenti difficili.

Nel caso dei due protagonisti,  anche se la loro storia ci mette diverso tempo per sbocciare,  si rendono conto da subito che l’essere entrati l’uno nella vita dell’altro, ha migliorato ogni cosa. E’ quasi come se  avessero acquisito una nuova sicurezza, una forza interiore e una visione d’insieme del tutto inedita, capace di regalare ad  entrambi maggiore serenità. Tra loro inizia tutto con una bella amicizia, un’affinità di intenti  che però lentamente si trasforma in un qualcosa di molto più profondo.  Questo romanzo è “slow burn” (a combustione lenta), quindi tra Stella ed Andrea tutto avviene per gradi e, abituatevi all’idea.  Non leggerete subito di ingestibili esplosioni di passione e brucianti momenti di estasi. Ci vuole tempo perché il loro rapporto si evolva in quelle tinte audaci dai risvolti carnali. Abbiate fede.

Per mesi si frequentano senza mai scambiarsi effusioni e neppure il numero di telefono, ma si contattano tramite i social. Sono consapevoli dell’elettricità che si scatena quando si  sfiorano o sono vicini, così come si rendono conto di fare parte, l’uno della vita dell’altra, come se tra loro ci fosse quel legame importante che sa di destino, di incontro tra anime e di predestinazione. Sono degli amici speciali che però si piacciono, anche se nessuno ha ancora avuto il coraggio di fare il primo passo. E’ un approccio inconsueto, considerando che non sono più dei ragazzini, ma dei giovani trentenni, che però si ritrovano a fare i conti con esperienze del passato che ancora esercitano un loro peso.   

È una scoperta della reciproca affinità che senza clamori serpeggia come sottofondo spandendosi nei cuori sorpresi, dove l’emozione suggerisce quanto tra loro sia un qualcosa di diverso e di tremendamente giusto! Non è un salto nel vuoto ma è un’abbandonarsi per gradi in un mare calmo ed appagante che ha il sapore della piena consapevolezza.  Insieme Andrea e Stella  sono quel tutto che andavano cercando. Tra loro  avviene ogni cosa in maniera naturale e  senza forzature.  Andrea e Stella sono più simili di quanto sembrino, non solo per le esperienze lavorative, ma anche nei sentimenti.  Scoraggiati dalle esperienze precedenti,  quasi non osano sperare che le cose tra loro, possano veramente funzionare. In questo Stella è la più diffidente e tra i due, quella che nutre i maggiori timori che,  per uno strano scherzo del destino o per mano della più crudele casualità,  sembra trovare la conferma. 

Come scritto all’inizio, la prima parte del romanzo risulta molto frizzante ed allegra, la seconda invece rallenta leggermente, perdendo un po’ dello smalto iniziale, per lasciare spazio ad una sfumatura più greve, come una leggera bruma che  si spande tra le righe, in concomitanza con il cambiamento che segue la storia. Ad un certo punto infatti, assume una sfumatura più drammatica. E’ un cambio di passo che si accompagna all’evolversi dei fatti, che vede i due protagonisti intenti a superare incomprensioni e lacune che mettono a rischio il loro rapporto, colorandolo di  tinte un po’ più cupe e sofferte. I momenti di tristezza e di abbandono, inevitabilmente, si ripercuotono anche sulla dinamicità e sulla leggerezza iniziale.

Secondo queste mie solite cavillose considerazioni, al di là di una superficiale analisi sulla freschezza d’insieme, sulla leggerezza della scrittura e sulla spensieratezza del racconto, il romanzo nasconde al di sotto della superficie, rispetto a quanto potrebbe inizialmente sembrare, intensi spunti di riflessione.  La vena realistica,  pur non togliendo respiro alla storia, regala maggiore intensità e spessore. Questo non vuol dire che non sia una lettura divertente e spassosa, assolutamente! Significa soltanto che, tra una risata, un sospiro, un’emozione e un moto di stizza, riesce anche ad  infondere  messaggi chiari riguardo al mondo che ci circonda, con i suoi meccanismi e i suoi innegabili chiari e scuri che, volenti o no,  sono parte della vita di ognuno di noi, così come lo sono in quella di Andrea e Stella.

E’ un romanzo intimo ma allo stesso tempo roboante, rimbombante, risonante, tonante.   E’ un inno alla speranza, al coraggio e alla fiducia nei confronti della vita. Se siamo pronti a metterci in gioco veramente, essa inaspettatamente può offrire degli sbocchi, delle evoluzioni  e delle soluzioni, che forse nei momenti più bui e vuoti,   neppure osiamo pensare, sognare e sperare. E’ un appello alle infinite possibilità che ognuno di noi possiede per rigenerarsi, per cambiare,  per ribellarsi e buttarsi,  sprezzanti ed audaci come non mai,  alla ricerca  della propria autentica e vera realizzazione. Via tutto ciò che non serve, ovvero la sfiducia, il pessimismo e il vittimismo. Ben venuta vita!

La verità è che gli incontri non sono mai casuali e ognuno interpreta il proprio ruolo in questo enorme palcoscenico chiamato vita. Stella ed Andrea sono una parte di me e anche una parte di voi. Sono i protagonisti di  una meravigliosa storia, fatta di momenti difficili, attimi intensi, episodi tristi dai quali hanno saputo uscire per costruirsi il loro attimo infinito di gioiosa felicità. Buona lettura e buon viaggio in questa storia che sa di vita e di verità.

**COPIA DEL LIBRO GENTILMENTE INVIATACI DALL’AUTRICE CHE RINGRAZIAMO**

VOTO : 4 PIUME

Segnalazioni di uscita dal 28 maggio al 7 giugno 2022

Ricordiamo alle autrici e agli autori di comunicarci le segnalazioni via e-mail con almeno una settimana di anticipoGrazie 💖

Titolo Distinto Antagonista
Autore Enrico Scalpore
Data d’uscita 25 maggio
Genere Crime Noir
Collana La sfera del male
Pagine 311
Disponibile in ebook: 2,90€ – Paperback: 14€
Editore: Blitos Edizioni – Maggio 2022

Si dice che la speranza sia l’ultima a morire, e se fosse proprio la speranza causa di morte e di illusioni usate come una pistola puntata alla tempia? La speranza potrebbe diventare la nuova moneta di scambio tra esseri umani?

Derek, un insolito protagonista, è tutto fuorché un eroe. D’altronde, una società corrotta non ha bisogno di un eroe per redimersi. Ecco perché un bel giorno Derek si sveglia e capisce cos’è realmente: un antagonista.

Ho passato gran parte della mia infanzia addormentandomi con la convinzione di essere l’eroe, per risvegliarmi da adulto scoprendo di essere l’antagonista.

Ma è davvero la parola “nemico” la definizione di “antagonista”? No, basta semplicemente andare controcorrente al pensiero collettivo e automaticamente ci si trasforma nel cattivo di turno.

Una persona non dev’essere cattiva per essere considerata il nemico, basta che questa si trovi dalla parte sbagliata del pensiero collettivo, e per convenzione, diventa l’antagonista.

Se, nella vita, ogni uomo, donna, bambino, viene distinto per razza, ceto sociale, patrimonio, davanti alla morte siamo tutti uguali, tutti piccole pedine di una scacchiera troppo ingiusta per apprezzarne a pieno il valore.

Ognuno di noi deve camminare verso la propria fine, la morte è l’unica cosa imparziale in questo mondo, tocca tutti senza fare distinzione di razze o ceto sociale, è equa e indispensabile. Dareste una vita lunga a chi se la può permettere e non a qualcuno che se la merita.

E Derek, un privilegiato che non pensa affatto di esserlo, dominato da una bestia interiore violenta e assetata del sangue di chi non merita la vita, diventerà l’eroe più improbabile che esista, quando si troverà difronte all’ingiusto commercio di salute e speranza perpetrato dalla misteriosa organizzazione che è entrata in possesso di una cura miracolosa, che vorrebbe mettere a disposizione solo di una ristretta élite.
Quale sarà l’epilogo di questa vicenda che fornisce solo l’illusoria speranza di un futuro migliore per il genere umano?

Sono ribelle fin dove mi permettono di esserlo, e dove sarebbe troppo complicato e faticoso, lascio la lotta indignandomi e sputando merda verso chi non la pensa come me. Sono un essere confuso con idee molto chiare nella mente, sono un sentimento pieno di esigenze, sono la parola dio in un vocabolario che non la contiene.

Continua a leggere

RECENSIONE IL MARE IN BASE AL VENTO DI VALENTINA PERRONE

TITOLO: Il mare in base al vento
AUTRICE: Valentina Perrone
GENERE: Contemporary Romance
DATA DI USCITA: 22 aprile 2022 (seconda edizione)

FORMATO: Cartaceo (€ 12,00); E-book (€ 3,49)
EDITORE: Independently published – Amazon
PAGINE: 242
COVER: Progetto grafico a cura di Asia Pichierri – Servizi Editoriali

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
PUBBLICATO IN ESCLUSIVA SU AMAZON

LINK D’ACQUISTO:
https://amzn.to/3k5xmNt

CITAZIONE

“Io non so che cosa sia la felicità ma in quel momento lì, su quella panchina di pietra,
credo di esserci andata vicina. E certe cose non si dimenticano, restano immobili nel cuore

malgrado il tempo, malgrado tutto”.

TRAMA

Un lavoro, due amati genitori e un amico prezioso: Silvia, libraia trentaduenne, è la classica brava ragazza, che vive di affetti sinceri e sogni nel cassetto. La sua serenità è irrimediabilmente messa alla prova quando incontra Carlo, affascinante ingegnere dal passato ingombrante che troppo spesso invade il presente. I loro destini s’incrociano nella loro terra, il Salento, adagiata tra i due mari e di frequente in balia dei moti del vento. Sullo sfondo dei vicoli di Lecce vecchia e della spiaggia di Santa Maria al Bagno, i due navigheranno le acque di un amore travolgente e impareranno che si può decidere di trovare la pace nonostante la tempesta. Ma solo se si è disposti a scoprirsi fragili, a rimboccarsi le maniche per cercare il coraggio e a concedere il perdono.

BIOGRAFIA AUTRICE

VALENTINA PERRONE, salentina, è scrittrice e giornalista. Ha ricevuto premi e riconoscimenti per i suoi libri, l’attività giornalistica, l’impegno nella promozione culturale e nella tutela degli
animali. Il suo sito web: http://www.valentinaperrone.it
Altre opere pubblicate:

  • Come la neve a Natale
  • Nel mio domani
  • Memorie di Negroamaro
  • Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla
    Contatti:
  • Sito web: http://www.valentinaperrone.it
  • E-mail: info@valentinaperrone.it
  • Facebook: @valentinaperroneautrice
  • Instagram: @valeperroneautrice

Una coccola per il cuore.
Voglio definirlo così il romanzo scritto da Valentina.

Una nuova edizione e nuovi scenari di un romanzo già bello di suo.

Ho letto tutte le sue opere e posso ormai dire con certezza che il modo di scrivere di Valentina  mi piace proprio tanto.

Siamo a Lecce, in un contesto magico con Silvia e Carlo, un grande sogno nel cassetto lei, una ragazza semplice che ama la sua famiglia, il suo lavoro, il suo grande amico e poi Carlo. Una storia travolgente e dolce, Carlo ha però un passato che sembra non voglia passare è un padre premuroso, ma sembra che un buon padre non possa  essere anche un buon compagno…..
Quindi il suo passato ritorna, prepotente ed impetuoso a cancellare il suo essere Carlo 
Un amore grande, messo a dura prova, Silvia si ritrova a ricominciare da capo, a riorganizzare la sua vita e il suo domani.
Ognuno di noi può essere Silvia e Carlo.
È un piacere leggere ed accompagnare Silvia nel suo domani.
Una storia che ti tocca dolcemente e ti accarezza come il vento.
La forza di una donna che rinasce.
La forza di un amore che non deve finire.
Grazie Vale per avermi fatto sognare ancora.
Dolce, romantico per nulla volgare.
Un vento tranquillo che ti accarezza il volto.

Mony 🤙

I sogni servono per respirare». «Come sarebbe a dire, per respirare?» replicai decisa. Io sognavo di notte però respiravo continuamente, di notte e di giorno! Come conciliare le due cose

«Voglio dire» continuò «che se il vento non possiamo governarlo, il mare invece possiamo sceglierlo. Ed è un po’ come con la vita. Se è il destino che decide, anche noi in qualche modo possiamo metterci le mani e scegliere la pace».

Certi occhi restano impressi nell’anima e da lì non si muovono, desiderosi di rivedersi ancora e poi ancora. E bruciano quasi da far male, fino a quando non incontrano di nuovo la luce buona, quella che riconoscerebbero comunque e sempre. Quella che non acceca, tutt’altro, e spalanca il mondo. «Balliamo?»

Uscite della settimana dal 16 al 22 maggio

Autore: Jenny Anastan
Titolo: Candy – Red Oak Manor Collection #7
Genere: Hate to Love – Second Chance
Data d’uscita: 16 maggio 2022
Formati: Digitale; Cartaceo Flessibile; Cartaceo Rigido

TRAMA

C’è chi spende la sua vita assecondando i desideri altrui, mettendo da parte i propri. E c’è chi, nel ricordo di qualcuno che ha sbattuto una porta dietro di sé, spreca la propria esistenza cercando di dimenticare il dolore.

Opal ce l’ha fatta: si è realizzata, aprendo la propria agenzia di eventi prima dei trent’anni. Ha un fidanzato devoto e delle amiche fedeli che la conoscono meglio di quanto lei conosca se stessa. Della ragazzina cresciuta all’ombra del maniero di Red Oak Town resta solo la pallida eco di un passato annacquato. Nulla può incrinare la sua serenità.
Nulla, eccetto il matrimonio che deve organizzare. Perché non si tratta del solito evento da gestire alla perfezione, ma di una bomba pronta a scoppiarle tra le dita. E nel cuore. Infatti, quando Preston, il fratello della sposa, la chiama con il soprannome simbolo del loro vecchio legame, la miccia si accende e non c’è alcun modo di spegnerla.

Preston non ha niente da temere: è proprietario di un hotel di lusso, ha una famiglia ricca alle spalle e una fidanzata di rappresentanza che non gli sta troppo addosso.
Ha tutto sotto controllo.
Tranne lei.
L’unica persona con cui si sia mai sentito davvero se stesso. Colei che l’ha saputo sfidare e che è arrivata a un passo dal vincere ogni sua resistenza. Ma la strada è stata tracciata molti anni prima e lui non può permettere ai suoi desideri di mettersi in mezzo. Non può, eppure resistere è più difficile che mai.
Perché il passato è un maledetto parassita che si nasconde nell’angolo più buio dell’anima e si nutre di ogni ricordo fino a colpire a tradimento al primo sguardo. E a volte, replicare gli stessi sbagli ha un sapore più dolce del fare la cosa giusta.

Continua a leggere

Segnalazioni d’uscita dal 2 al 8 maggio 2022

Titolo: Non sono un gentiluomo, duchessa
Autrice: MARIANNA VIDAL
Editore: SELF (VIDAL ROMANCE)
Genere: storico
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo ebook: 2,99
Prezzo in offerta: € 1,99
Data pubblicazione: 05/05/2022
Protagonisti: Lucrezia e Francesco
Pagine: 657
Link di acquisto: https://www.amazon.it/sono-gentiluomo-duchessa-Marianna-Vidal-ebook/dp/B09YM8RMKG/
Pagina autrice: https://www.facebook.com/MariannaVidalAutrice/
Blog autrice: https://mariannavidalscrittrice.blogspot.com/

Trama/Sinossi

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

Napoli, 1890
Bella, dolce, nobile e determinata, la duchessa Lucrezia DAcquaviva DAlbino ha vissuto buona parte della sua vita in convento ma, a diciannove anni, la sua vita sta per cambiare e non come lei vorrebbe…
Sangue nobile scorre nelle vene di Francesco, ma ben pochi si sognerebbero di definirlo un gentiluomo. Cresciuto tra ladri e prostitute, frequenta con invidiabile nonchalance i bassifondi di Napoli come i rappresentanti più alti dellaristocrazia, ma quando i suoi occhi incrociano quelli della duchessa DAcquaviva DAlbino…
Due mondi opposti si scrutano, si osservano, si attraggono e si respingono, sullo sfondo di una Napoli di fine Ottocento, dove sovvertire le regole può essere la rovina o la realizzazione di un sogno che va ben oltre la speranza.
Riusciranno Lucrezia e Francesco a trovare un loro posto nel mondo?

N.B. Si informano i lettori e gli acquirenti de La duchessa & il boss, che il presente romanzo è unedizione rivista del suddetto, con unambientazione storica differente, ma con un impianto narrativo immutato. Chi sceglierà di leggere entrambi, La duchessa & il boss e Non sono un gentiluomo, duchessa, potrà, eventualmente, divertirsi a individuare il periodo storico che più gli aggrada.

Note sull’autrice:  
 Marianna Vidal ama leggere e inventare storie, soprattutto damore.
Autrice di più di quattordici romanzi, fin da bambina sognava di diventare scrittrice e nel frattempo studiava il lavoro degli altri, valutando personaggi, intrecci e soluzioni narrative. Il suo amore per le grandi storie sentimentali lha fatta avvicinare anche alle altre lingue e attualmente si è appassionata al portoghese.
Romantica, amante degli animali e della lettura, vive in unisola che descrive spesso nei suoi romanzi e da grande sogna di vedere una sua storia sul grande o sul piccolo schermo.
Se desiderate conoscerla, cercatela nelle pagine dei suoi libri.

Continua a leggere

Segnalazioni d’uscita dal 9 al 15 maggio 2022

Titolo: Antony, vol.1 serie Anima Nera
Autore: Sylvia Kant
Editore: self publishing
Genere: contemporary romance, spy romance, dark romance, angst
Pov: 3° persona focalizzato
Prezzo ebook: € 1.99
Prezzo cartaceo: da definire
Data pubblicazione: maggio 2022
Pagine: 750
Serie: sì. ANIMA NERA
Antony (vol.1 serie Anima Nera): maggio 2022
Angela (vol. 2 serie Anima Nera): ottobre 2022
Anima Nera (vol. 3 serie Anima Nera): marzo 2023

Sinossi:
Fascino, mistero, bellezza ultraterrena, raffinate doti amatorie, fanno di Antony Barker il gigolò più ambito del jet set newyorkese. Algido, determinato e completamente amorale, soddisfa qualsiasi richiesta dei suoi facoltosi clienti, anche la più perversa, purché ben pagato.
Timida, modesta, introversa, Angela Palmieri accetta di partecipare a uno stage di sei mesi nella sede della Norton&Faulk di New York. Diventata, ben presto la preferita del presidente Rachel Norton, si ritrova però a navigare in acque pericolose, torbide e oscure, in cui brilla una luce soltanto: quella dell’amore.

Estratto: Angela adora andare in moto. Anche perché così, ha una scusa valida per stringersi a lui. La brezza tiepida della sera le sfiora il viso e le spettina i capelli. Antony ferma la corsa davanti al cinema all’aperto della cittadina alla cui fiera avevano partecipato due settimane prima. Vi proiettano un vecchio film che ha già visto innumerevoli volte: American Gigolò. Notato il titolo, Angela non riesce a trattenere una risata.
«Ti erudisco». Antony abbozza un sorriso ironico, poi, non appena spente le luci, le passa un braccio attorno alle spalle, come fossero una coppietta qualsiasi, dopo averla coperta col proprio giubbotto di pelle. «Meglio?», le sussurra all’orecchio.
«Molto meglio», Angela non riesce a nascondere l’intenso piacere che prova a sentirsi coccolata da lui. Non dovrebbe, non vorrebbe provare tutte quelle sensazioni pericolose, soprattutto per un uomo tanto complicato, ma non riesce a farne a meno. Con nessuno, mai, si è sentita così a proprio agio, come fosse nata soltanto per stare sotto quel braccio rassicurante.

Biografia: Di origine romana, Sylvia Kant nasce come autrice di narrativa ed esordisce nel genere rosa nel 2014, pubblicando “self” il suo primo romanzo, “Antony”.
Nel 2015, i diritti dello stesso vengono acquisiti dalla casa editrice Newton Compton, che pubblicherà il libro col titolo di “Prova ad amarmi”.

Continua a leggere

Recensione a cura di Thammy, “Le ragazze del tavolo23” di Manila Albanese

Titolo: Le ragazze del tavolo 23
Autore: Manila Albanese
Genere: Commedia romantica
Uscita: 10 aprile 2022
Editore: Self Publishing

TRAMA: E se il vero amore navigasse verso le acque delle Isole del Sole?

 Anche se Olimpia non ha mai creduto nelle favole, si imbarca volentieri su di una lussuosa nave da crociera per fare da testimone al matrimonio della sua migliore amica. All’evento partecipano anche le altre amiche inseparabili di sempre. Sei donne, completamente diverse tra loro, ma complici come sorelle. La sposa non fa altro che tessere le lodi del testimone dello sposo — che sarà il cavaliere di Olimpia al matrimonio — definendolo L’ottava meraviglia del mondo. A Olimpia, però, non sono mai piaciuti i principi azzurri. Lei ama l’avventura e gli uomini tenebrosi. Quattromila anime a bordo e Olimpia non fa altro che incontrare un ragazzo odioso e tanto intrigante con cui si è scontrata il primo giorno di navigazione, mentre, per una serie di imprevisti, riesce a conoscere il famoso Andrés solo il giorno del fatidico sì. Tra incredibili risate, equivoci e città meravigliose baciate dal sole, Olimpia vivrà la sua favola. Ma in ogni favola che si rispetti c’è sempre il Lupo Cattivo.

 “Undici giorni… undici meravigliosi giorni e mi sono innamorata”

Salve peccatrici, avete voglia di mare? Di vacanza? Di amore? Questa è  la lettura perfetta. Un rosa con i fiocchi, una dolcissima storia che parla di amicizia, di sentimenti, di destino e lui quando ci si mette sa essere veramente perfido,e cigliegina sulla torta, il tutto si svolge su una nave da crociera.
Chi non ha sognato almeno una volta di un amore con il pilota d’aereo,  con il soldato o con il capitano della nave?

«Il mio demone dagli occhi neri» sussurra. Le sorrido in modo sfacciato. «La mia piccola niñita» le dico sulle labbra gonfie.

La scrittura inconfondibile di Manila, sicuramente maturata nel tempo, scorrevole, leggera, molto piacevole che ti accompagna per mano pagina dopo pagina nella storia. Personaggi ben delineati a parte lo sposo che… beh, leggetelo poi capirete, l’amicizia bellissima tra queste ragazze cosi diverse tra loro ne fa da padrona, insieme all’incontro/scontro tra i due protagonisti e l’attrazione sarà inevitabile.
Riuscirà  Olimpia a non uscire da questa avventura con il cuore a pezzi?
Ander, il bellissimo capitano, metterà  radici o il richiamo del mare sarà  più forte?

«Te chiero, niñita. Ahora y siempre» lo ripete tra un bacio e l’altro e a me non resta che arrendermi, anche se sono comunque terrorizzata. «Ander» il suo nome mi esce come una supplica.

Non mi resta che consigliarvi questa dolcissima lettura e darvi appuntamento alla prossima.

«Di tutti i viaggi meravigliosi che ho fatto, tu sei il più bello, e sarai sempre il mio ritorno»

Voto:

Recensione Black Trace: Amore e mistero a Savannah di Catherine BC a cura di Micky

Titolo: “Black Trace: Amore e mistero a Savannah”
Autore: Catherine BC
Data di pubblicazione: 01 marzo 2022
Genere: Romance suspense
Pov: Doppio alternato
Prezzo ebook: € 0,99
Prezzo cartaceo: € 12,00
DIsponibile su Kindle Unlimited
Autoconclusivo
Numero di pagine: 146
Trama: Colton Tyson è uno scrittore afroamericano che ha raggiunto un successo insperato col suo romanzo d’esordio, ma che ora sembra aver perso l’ispirazione.
Donna O’Connor è una ragazza di origini irlandesi che sta ultimando i suoi studi con una tesi sullo spiritismo degli schiavi americani.
Che cosa li lega?
Savannah, l’energia misteriosa che la città emana, i suoi fantasmi e i riti voodoo.
Tutto un universo che sembra prendere vita dopo il tramonto che affascina Donna e spaventa Colton.
Un viaggio nel lontano passato, attraverso la spiritualità che trasuda da ogni angolo, li porterà a delle scoperte sconcertanti che daranno slancio al lavoro di entrambi e al loro rapporto, facendoli avvicinare.
L’amore, infatti, rimane da sempre il più potente dei misteri.


Buongiorno Peccatrici!
Questa volta desidero raccontarvi una storia un po’diversa dal solito Romance erotico che leggo e che leggete.
Il romanzo racconta la storia di Colton Tyson un giovane scrittore afroamericano che, grazie al suo romanzo di esordio rivelatosi un successo, raggiunge una certa e inaspettata popolarità.
Come ogni autore che si rispetti ha un agente che lo mette sotto pressione perché scriva un altro romanzo che possa riscuotere il successo del primo, ma Colton si troverà in difficoltà e sembra che l’ispirazione che dovrebbe popolare la sua mente eccelsa si sia vanificata.
Oltre al nostro affascinante scrittore troviamo lei, Donna O’Connor una giovane studentessa di origini irlandesi che sta ultimando il suo percorso di studi basando la sua tesi di laurea sullo spiritismo degli schiavi afroamericani.
Vi domanderete: che nesso c’è fra loro?
Semplice: entrambi si troveranno a Savannah, una città misteriosa con le sue leggende e i riti voodoo.

“Mi sentivo rapito dal colore acceso e lussureggiante che mi circondava. Il verde della piazza, adornata dalle romantiche fronde di querce secolari, aveva sempre avuto il potere di infondermi serenità”

A differenza di Donna, Colton non si trova a suo agio quando si parla di misteri, riti strani e fantasmi, ma nonostante questo si ritroverà catapultato in un’avventura del tutto… paranormale.

“Savannah era una città che nascondeva un mistero o un efferato delitto quasi in ogni strada, circondata da cimiteri in cui si diceva venissero fatti ancora strani riti…”

Riuscirà Donna a fargli cambiare idea su questo mondo parallelo fatto di racconti misteriosi e strane credenze?
Ma, soprattutto, riuscirà a conquistare il cuore di Colton aiutandolo a scrivere il nuovo romanzo?

“Avevo perso per un attimo la ragione nell’immensità verde dei suoi occhi. Mi avevano fatto pensare alle colline irlandesi, al dolce declinare dei loro pendii e alla loro vivacità color smeraldo.
Un colore solare e gioioso, limpido e sincero che, però, piano piano sembrava mutare spegnendosi gradualmente…”

Ed ecco le mie impressioni riguardo questo romanzo.
Ho letto già un romanzo di questa autrice e il suo stile scorrevole e ricercato mi aveva colpito piacevolmente, ma questa volta è riuscita a farmi appassionare a un genere del tutto nuovo per me.
Le descrizioni dei luoghi sono accurate e ben delineate, tanto che mi è sembrato di essere lì insieme a loro.
Ho percepito le emozioni dei singoli personaggi mentre leggevo i capitoli narrati prima da uno e poi dall’altro e, cosa non del tutto semplice ha saputo farmi “vedere” le scene proiettate nella mia mente.
Per come sono fatta io, pignola fino allo sfinimento, avrei regalato a Colton un pelino in più di coraggio, ma nonostante ciò l’ho amato moltissimo ed è riuscito a conquistarsi un pezzettino del mio cuore.
Mi è piaciuto molto il rapporto che nasce fra Donna e Colton e il modo in cui cresce man mano che si sviluppa la storia.
Siete curiose di sapere cosa accade in questo romanzo dalla trama avvincente?
Non vi resta che leggerlo!
Lasciatevi trasportare dalla magia di queste pagine…
Consigliato!

Alla prossima storia!
Michy la scribacchina peccatrice

LINK AFFILIATO AMAZON : https://amzn.to/3km258Z

Recensione Mr. Dark series di Danneel Rome a cura di Nicoletta Bombino

**Con questa prima recensione diamo il benvenuto nella squadra a Nicoletta: ufficialmente Peccatrice**

Titolo: Mr. Dark (trilogia)
Autore: Danneel Rome
Serie: My Mr. Dark (vol. 1); Again. Mr. Dark (vol. 2); Ever, Mr. Dark (vol. 3)
Data di uscita : 9 ottobre 2020
Lunghezza : 466 pagine
Autoconclusivo: No, bisogna leggere tutta la trilogia
Genere: Romance/Erotico/Dark
Editore: Self publishing
Disponibile su: Amazon e KU
Formati disponibili: Ebook e cartaceo
Prezzo : ebook € 2.99 – cartaceo € 11.00

Sinossi My Mr. Dark
Mr. Logan Dark… un uomo misterioso e tormentato. Un passato oscuro e spaventoso gli ha trafitto il cuore. Cuore che non si apre a nessuno. Iris Rhoden, invece, è una giovane donna che lavora in uno studio legale. Dopo essere stata licenziata, è alla disperata ricerca di un lavoro. L’occasione si presenta grazie alla sua migliore amica, commessa in un negozio di alta moda. La ricca Patricia Dark cerca una segretaria per suo figlio, troppo preso dai numerosi impegni nelle varie aziende che dirige. Per Iris sarebbe l’occasione perfetta: un lavoro tranquillo e ben pagato, in un ambiente comodo. Ma quando gli occhi di Logan incontrano quelli di Iris, qualcosa dentro di lui cambia inevitabilmente. Mantenere i rapporti professionali sarà dura e Logan sa di non poter dare a Iris quello che merita. Perché lui è un uomo dall’anima oscura. Scura come le notti più nere.

Sinossi Again, Mr. Dark
Logan ha lasciato Iris, convinto che i suoi problemi irrisolti possano farle ancora del male. Ma una persona inaspettata farà di tutto per riunirli e lasciare che vivano la loro storia. Quando, però, tutto sembra procedere per il meglio, qualcosa di nuovo all’orizzonte sconvolge le loro vite. Qualcuno, che viene dal passato, trama vendetta e farà di tutto per ottenerla. Logan dovrà lottare per difendersi e difendere Iris. Ma se il prezzo da pagare per saperla al sicuro sarà troppo alto, quanto sarà disposto a spingersi oltre, lui? Quanto rischierà per la donna che ama? E se i demoni del passato di Logan faranno ancora capolino, Iris riuscirà ad affrontarli e a continuare a lottare per l’uomo dall’anima scura che le ha rapito il cuore?

Sinossi Ever, Mr. Dark
Logan, dopo le sofferenze patite, chiede ad Iris di sposarlo, certo di voler superare tutti i suoi demoni per lei. Iris, dal canto suo, dopo aver visto che cosa sarebbe disposto a sopportare Logan per salvarle la vita, è sicura che lui sia la sua anima gemella, il suo per sempre. I preparativi delle nozze fervono, ma qualcuno approfitterà della notorietà ottenuta da Iris, che diventerà presto la signora Dark. Una persona inizia a ricattarla e minaccia di fare uno scandalo se non otterrà ciò che vuole. Logan e Iris, quindi, devono far fronte a nuovi ostacoli, per coronare il loro sogno d’amore. La vita è piena di sorprese, belle e brutte, ma la forza sta nell’affrontare tutto insieme. Mano nella mano.

L’autrice è riuscita a far arrivare al lettore il dolore profondo che contraddistingue l’animo di Logan ma al tempo stesso la sua penna ha saputo descrivere gli eventi traumatici in maniera tale da non accentuare la sofferenza che deriva dall’evento traumatico di Logan bambino.

«Sono sudato. Corro, corro senza sosta. Non deve prendermi, non può farmi ancora del male. Non voglio! Non glielo permetterò. Mi nascondo tra gli alberi, tremo.
Sento la sua voce che mi chiama. Mi dice di venire fuori, che è solo un gioco. Ma io non voglio giocare.
Mi fa male, mi terrorizza e mi fa sentire sporco. Ho paura e lui la annusa, la paura. Dice che, se mi lascio andare, sarà più facile, sarà più bello.
Ma non è bello, è solo terribile.
Cerco di non far sentire il mio respiro, se mi trova, comincerà di nuovo».

Logan Dark, bellissimo e tormentato, ha una storia di traumi profondi che ne segnano l’esistenza a causa di un passato difficile che gli impedisce di vivere un presente sereno e costruirsi un futuro, di certo gli incubi e le paure che lo accompagnano fanno sì che si richiuda in una vita solitaria, certo che sia la cosa migliore. In realtà Logan ha bisogno di amore, comprensione, ma queste sue paure lo allontanano dalla comune normalità.

Iris, è una bellissima ragazza, semplice, ma caparbia che vive un profondo dolore nel suo cuore, vive nella speranza di riuscire a trovare quell’amore speciale che legava sua madre a suo padre. Il grande amore per Roy, non ricambiato, che la lascia, la fa sentire terribilmente stupida. Quando poi il suo capo e un suo cliente fanno degli apprezzamenti pesanti e offensivi sulla sua persona perde le staffe e di conseguenza il lavoro…
Grazie alla sua coinquilina Linette, Iris diventa la segretaria di Mr. Dark, complice la madre di Logan, che cerca di imporgli una segretaria che lo aiuti nei suoi innumerevoli impegni lavorativi. L’attrazione di Logan e Iris è stata evidente a entrambi fin dal primo incontro. Lei non voleva andare a letto col capo, voleva dimostrare la sua professionalità, ma lo desiderava da morire, lui non riusciva a togliersela dalla testa, non poteva andarci a letto, ma non desiderava altro e stava impazzendo per il desiderio.

«Salgo di sopra, trafelato, e corro a preparare il contratto. La voglio con me, subito. Credo di essere letteralmente impazzito, quando sono entrato dalla porta e l’ho vista.
Cristo santo, se è bella! Solo che non è bella e basta. Quando ha aperto la bocca, per rispondermi a tono, mi ha fatto eccitare più di quando i miei occhi hanno incontrato i suoi».

Inizialmente Iris è combattuta tra ciò che desidera e ciò che ritiene giusto, Logan è l’uomo più bello e sexy che abbia mai incontrato ma è anche un rebus ma che potrebbe farle perdere completamente la testa e lui non vuole certo avere una relazione seria.
Iris cerca di entrare nel mondo di Logan ma questi non fa altro che respingerla, non si ritiene degno di qualcosa di così puro, la sua anima è nera. Ma nulla è più forte dell’amore, quello vero. Basta un loro sguardo per far sì che entrambi riflettano sul fatto che forse una possibilità se la meritano anche loro, che forse quella possibilità esiste davvero.

«Tutti abbiamo la nostra metà lì fuori, da qualche parte, Logan. Basta solo essere pazienti e aspettare che arrivi, sussurra con delicatezza e io chiudo per un secondo gli occhi, cullato da quel contatto e dalle sue parole.»

Logan ha un crollo emotivo e allontana Iris dalla sua vita, la donna che amava follemente. I suoi demoni sono tornati, e la sicurezza della piccola Rhoden era essenziale per lui, non l’avrebbe mai messa in pericolo.
La madre di Logan però, convinta che il figlio amasse ancora Iris, aveva escogitato un piano per farlo uscire allo scoperto, certa che alla gelosia non avrebbe saputo resistere.

Logan e Iris, affronteranno numerosi ostacoli e il loro amore sarà messo a dura prova da tutto e tutti. Ancora una volta Iris si mostra per la combattente che non si lascia abbattere da niente e nessuno. Difende il suo amore per Logan con le unghie e con i denti, cercando in tutti i modi di proteggerlo dai suoi demoni e lo aiuta ad accettarsi per l’uomo meraviglioso che è!

Sembra proprio che per Logan e Iris non possa esserci un lieto fine, almeno non nell’immediato. Altri ostacoli, altre prove, altri nemici dovranno essere affrontati prima che Logan e Iris si dicano il fatidico “si”. Momenti belli si alternano a momenti carichi di suspense. Iris viene messa alla gogna in modo ignobile. Logan tenta di starle vicino in ogni modo possibile ma Iris non riesce a cancellare il senso di vergogna e inadeguatezza che purtroppo la faranno cadere in un vortice di malessere e malcontento e si rende conto che si sta perdendo. Per ritrovare sé stessa deve allontanarsi dall’uomo che ama. Logan, maniaco del controllo su ogni aspetto della sua vita non riesce a gestire la situazione a modo suo perché teme di perdere l’amore dell’unica donna che, con pazienza e tenacia, ha saputo conquistare il suo cuore.

In ognuno di questi libri qualvolta si arrivava al finale c’era un colpo di scena, è stato un viaggio meraviglioso pieno di emozioni. L’ansia mi ha accompagnato in tutto il percorso, Logan e Iris mi hanno conquistato alla grande e per loro non potevo che sperare nel lieto fine, due anime che si completano anche con le loro imperfezioni.
Una piccola menzione va a John e Lin, fondamentali per i nostri protagonisti, ma che rendono giustizia alla parola amicizia.
Le emozioni sono tante e forti, un consiglio leggete la trilogia. Complimenti a Danneel Rome e alla sua magistrale penna.
A presto Nicky


VOTO : 5 PIUME

LINK AMAZON AFFILIATO : https://amzn.to/3EEp88p

Recensione a cura di Thammy LOVE IS

TITOLO: Love is
AUTRICI: Samantha Lombardi, Lida Deghkhadirian, Julia A. Carter, Marianna Di Cecco, Stefania Furco, Meri Elle 
GENERE: antologia, contemporary romance, fantasy 
PREFAZIONE: Francesca D’Isidoro 
PAGINE: 250 circa 
DATA DI USCITA: 2 aprile 2022 

TRAMA:  Dante diceva “L’amor che move il sole e l’altre stelle”.
Ma cos’è davvero l’amore?
Per centinaia di anni si è parlato di questo sentimento e per altrettanti se ne continuerà a parlare, perché è come un prisma, con tante sfaccettature e tanti giochi di luce che lo rendono unico.
Sei autrici hanno provato a dare la loro risposta con sei racconti diversi ma con un fil rouge che li unisce: l’amore.
Love Is è un viaggio attraverso generi, stili, atmosfere, luoghi e personaggi unici, alla scoperta delle mille sfumature che caratterizzano questo sentimento. Un percorso per sognare, sorridere, piangere e tremare. Ma, soprattutto, per insegnarvi che l’amore non va mai banalizzato, perché si nasconde anche dove non avremmo mai pensato di trovarlo.

Salve miei peccatori e peccatrici, ho avuto il piacere di leggere questo libro, una raccolta di storie diversissime tra loro ma legate da un unico filone: L’AMORE…

Quante sfumature, densità di colore ci possono essere dietro questa parola, quante emozioni spesso contrastanti può racchiudere. E queste sei autrici ne hanno rappresentate alcune; partendo dal dolore del tradimento, quello che ti fa perdere la voglia di ricominciare per poi ritrovarti nuovamente travolto da un sentimento forte; poi la dolcezza del primo amore adolescenziale verso il proprio migliore amico raccontato dalla penna frizzante della Carter, per passare a quella più amara e nostalgica di un amore perduto e poi ritrovato molti anni dopo, senza farci mancare qualche dose di “magia”…

Ricorda bambina, le fiamme sono mutevoli, come mutevole è il destino dell’uomo. Sta a noi interpretarle e indicare la retta via o seguirla.”

Una lettura molto piacevole, resa tale proprio dalle trame e dalla diversità delle penne di queste autrici. Bella idea molto ma molto carina. Non avevo letto nulla di loro e spero di poter leggere chi lo sa, magari il romanzo vero e proprio che ha ispirato queste storie.

Se avete voglia di una lettura romantica e non solo, forza leggetelo e fatemi poi sapere cosa ne pensate.

Vi lascio il mio solito baciotto.

La vostra peccatrice Thammy.

Doppia recensione REBIRTH di Chiara Cipolla a cura di Thammy e Nicky

Salve peccatrici, eccoci a parlarvi dell’ultimo romanzo di Chiara Cipolla, il primo della serie “Johns Hopkins”.

Titolo: Rebirth
Autore: Chiara Cipolla
Serie: Johns Hopkins Medical Series
Genere: Medical romance
Editore: Self
Data di uscita: 25 marzo

TRAMA:

Noah Sandler è uno stimato pediatra presso il Johns Hopkins Hospital di Baltimora.In lui vivono due anime: una selvaggia che anela la libertà, gli spazi aperti, le corse sulla sua Harley-Davidson; ed una più posata, quella appunto di medico che non si limita al lavoro in corsia ma va sempre oltre per salvare i bambini che incontra. Un’anima non accetta l’altra e la convivenza non è sempre facile, anzi lo porta ad eccessi di ira, se non ad isolarsi dal resto del mondo. Solo una persona riesce a placare il suo tormento: una giovane e sensuale maestra di origini irlandesi, una rossa forte e tenace dal cuore grande. Riuscirà un folletto dei boschi ad addomesticare un orso? L’anima bianca e quella nera potranno mai fare pace e convivere nel cuore di Noah, oppure una delle due prenderà in sopravvento? Ci sarà mai una rinascita anche per Noah?
Primo romanzo autoconclusivo della JOHNS HOPKINS MEDICAL SERIES

Se incontraste un bellissimo maschio alpha tatuato in sella ad una Harley mentre rimanete a piedi con la macchina, vi fareste aiutare? E se poi  veniste a scoprire  che è anche un pediatra in ospedale, che con i bambini è adorabile, per loro  è dottor Superman  vi innamorereste di lui? Ma il dottor S non è solo questo, e un anima nera ferita dal passato che non ha nessuna intenzione di invischiarsi in una relazione seria ne ora ne mai, l’amore non è contemplato nella sua vita almeno finché non entra una dolcissima maestrina dai capelli rossi . Non sarà facile per Noah, dovrà fare i conti con emozioni nuove e la paura dei sententi rischia di rovinare tutto, almeno fino a quando il destino non cerca di portargli via per sempre tutto…

L’OPINIONE DI NICOLETTA.

Noah, fisico statuario, tatuato, occhi profondi e sguardo accattivante è motociclista per passione e medico di professione è un pediatra che lavora al Johns Hopkins di Baltimora attento e professionale che vive con impegno e passione il suo difficile ruolo, è emotivamente coinvolto dai suoi piccoli pazienti che lo hanno soprannominato “Dottor S”, ma il nostro caro dottore, è un uomo dal passato oscuro, segnato da un vissuto doloroso che lo ha reso ruvido ed egoista.  Si mostra arrogante e privo di tatto, un orso per così dire, ma in realtà custodisce un lato fragile che nasconde sotto a innumerevoli maschere.
A causa del suo doloroso passato, si è chiuso in sé stesso. Un uomo con due anime che combattono tra di loro e un dolore che non trova pace, un uomo sconfitto da una vita che lo ha sopraffatto, un’anima tormentata, governato da una rabbia che non è mai riuscito del tutto ad arginare.
Noah è uno spirito libero che non ama etichette o costrizioni ma ama la libertà, immergersi nella natura a cavallo della sua Harley-Davidson che ama più di qualsiasi donna, è un gran sciupafemmine che si è fatto una bella nomea fra le infermiere che popolano le corsie dell’ospedale, per lui infatti le relazioni non devono essere contemplate, se non in fugaci incontri occasionali.

Maud è una maestra di scuola elementare, dolce, simpatica, una brava ragazza, dolcezza infinita, un uragano di pazienza, vitalità e spensieratezza, caparbia che sa ribellarsi, sogna una storia stabile e anche una famiglia.  È aperta e spontanea con tutti, e come Noah è dedita al suo lavoro con i bambini della scuola in cui insegna, talmente innamorata del suo lavoro e dei suoi bambini per i quali darebbe anche la vita. Ho apprezzato molto il modo di fare della ragazza, che si prende cura dei suoi alunni con il massimo dell’attenzione, soprattutto ai loro problemi.

Desidera la sua libertà, vivere la sua vita senza essere giudicata e non dover per forza dimostrare qualcosa solo per evitare chiacchiere e pettegolezzi. È una donna forte, decisa e coscienziosa che lotta ogni giorno per la sua indipendenza.
I genitori l’adorano e dunque lei è molto legata alla famiglia, anche se a volte si sente in trappola, visto che cercano in ogni modo di accasarla con i vari partiti che le presentano di volta in volta.
La sua completa dedizione agli altri tocca il cuore, fa riflettere su una realtà che oggigiorno esiste sempre di meno. C’è aria di semplicità nella vita di Maud, indipendente e testarda e deliziosamente inconsapevole di essere al centro dei pensieri del bel pediatra.

Rebirth inizia con un incontro casuale fra i due protagonisti Noah e Maud. Due cuori solitari ma che si approcciano alla vita in maniera completamente diversa. Un turbinio di emozioni continue, molto accurato nella documentazione, ti cattura pagina dopo pagina.

Le giornate del bel pediatra continuano tra turni in ospedale, incontri occasionali e il migliore amico e voce della sua coscienza, Bradley. Fino a che è proprio un piccolo paziente che gli riporta la rossa che non riesce a dimenticare dal loro primo incontro. In questa occasione però Noah dà il meglio di sé, e l’orso grizzly che è in lui prende il sopravvento, scaraventando parole pesanti e rabbia su quella ragazza minuta che gli ricorda tanto una fata dei boschi.
Lei, che a dispetto della cattiva opinione che Noah si è fatto, ribalta la situazione dimostrandosi coraggiosa oltre che bella. Al nostro pediatra non resta che abbassare la testa e chiedere scusa e perdersi sulle labbra di lei che lo rassicura, ma lo spaventa…

«Non so cosa dire. Mi sembra strano, non mi sono accorta di nulla, non ho mai visto segni sul bambino.»
«Ah no?» armeggio col tablet e le sbatto in faccia la fotografia che gli hanno fatto al pronto soccorso, dove si vede chiaramente l’impronta di uno scarpone nella schiena del bambino. «E questo come lo giustifica?»
«Oddio…»
«Ma non ti vergogni, brutta stronza!»
«Dottore» è Susan, appena entrata in camera, a richiamarmi all’ordine ma ormai gli argini sono crollati e niente e nessuno potrà fermarmi.
«Perché fate dei figli se non avete un minimo di istinto materno?»
«Ma io non sono…»
«Stai zitta! Come fai a startene ferma a guardare tuo figlio che viene massacrato di botte? Dimmelo, eh? Non hai nemmeno un livido, un graffio, un qualche cazzo di segno che dimostri che ti sei messa in mezzo a loro per difenderlo.»
«Dottore?» insiste l’infermiera alle mie spalle.
«Ma io…» farfuglia la rossa.
«Ma io, ma io, non sai dire altro? E quando quel bastardo tirava un calcio nella schiena di tuo figlio lasciandogli l’impronta del suo scarpone sulla pelle, cosa cazzo hai detto?»

Dopo il primo incontro Noah vuole conoscere sempre di più la rossa che lo attira come una calamita e tra i due scoppia la passione e anche Maud, brava ragazza seria e precisa, si lascia andare tra le braccia di Noah.

Ma sarà proprio lui che, pensando di non meritarsi una bella e brava ragazza, deciderà di mollarla e di non farsi sentire perché è convinto che non sarà mai in grado di mantenere una relazione stabile e duratura e di creare una famiglia con lei.

Riusciranno i nostri protagonisti a trovare il giusto equilibrio ed a incastrarsi creando una relazione perfetta?

Noah è un personaggio dalla psicologia ombrosa e complessa, si ama come medico ma si fa fatica a capire i suoi comportamenti come uomo finché non emerge tutta la sua rabbia, il suo dolore, i tormenti più cupi legati ad un passato difficile e sofferto che lo ha frantumato dentro forgiandogli il cuore restio a lasciarsi andare ai sentimenti.

A volte non sai cosa c’è vicino a te finché non stai per perderlo e Noah lo capirà nei peggiori dei modi. L’amore è capire l’altra persona anche quando non dice una parola e con Maud posso dire che ha trovato la sua anima gemella, una donna che sa ascoltare e soprattutto, comprenderlo.

Rebirth è un libro intenso, con emozioni forti, travolgente, toccante, a tratti ironico e divertente. La storia mi ha catturata e non sono riuscita a staccarmi dalla lettura fino all’ultima pagina, anzi soprattutto le ultime pagine che mi hanno strappato qualche lacrima. 
Bel lavoro di ricerca. Una storia con momenti divertenti e attimi di commozione.

Complimenti a Chiara Cipolla. Un consiglio: leggetelo.
5 piume
Nicky

L”OPINIONE DI THAMMY.

E qui si evince quanto soggettiva possa essere la lettura. Trama molto carina, bella l’idea di incentrare la serie su medici, lettura scorrevole, non troppo impegnativa, non aspettatevi un romanzo da cardiopalma ma, sicuramente una piacevolissima compagnia per qualche ora, con questa romantica storia dove anche lo scapolo più convinto che ci sia, quando si scontra con l’amore alla fine non può far altro che soccombere, dove due anime così diverse possono scoprirsi così complementari e indispensabili l’una per l’altra. Come dicevo niente di troppo impegnativo così come la penna di questa autrice, che mi ha conquistata proprio per la sua semplicità , sicuramente una piacevole lettura che consiglio sicuramente.

LINK AFFILIATO AMAZON : https://amzn.to/3NoTjEL